occupazione e tecnologie

Più donne e formazione contro lo skill gap: le sfide del lavoro nell’era dell’IA



Indirizzo copiato

Può arrivare proprio dalla partecipazione femminile un contributo particolare alla necessità di colmare il disallineamento tra domanda e offerta di lavoro. Ma serve formazione e servono più servizi. Le iniziative della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi

Pubblicato il 1 set 2023

Chiara Benedetta Cormanni

Presidente del Comitato Imprenditoria femminile della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi e consigliera della Camera di commercio



Cropped,Image,Of,Female,Holding,Smartphone,Getting,Message,With,Confirmation

Ci sono rischi e opportunità nella fase economica che stiamo attraversando, caratterizzata da un rapido progresso dell’intelligenza artificiale, che d’altra parte costituisce un nuovo modo per affrontare l’innovazione e cogliere nuove sfide tecnologiche, fino a pochi decenni fa non immaginabili. Una sfida, quella tecnologica, accompagnata da quella ambientale necessaria per la sopravvivenza e la cura della natura, oggi sempre più in pericolo.

Imprese e startup alle prese con le sfide tecnologiche e ambientali

Si tratta di due elementi che si intrecciano nella nostra realtà locale, che rappresentano il “leit motiv” e un punto di riferimento per le imprese. Per il mondo produttivo esistente si tratta di valori cui tendere per adeguarsi al mercato. Per le nuove attività e le startup è il fulcro delle idee sviluppate, di cui sono portatrici con la loro carica innovativa. Un processo di cambiamento così rapido non può avvenire senza intoppi. Pensiamo al tema del lavoro: sono oltre 585 mila le assunzioni (a tempo determinato superiori ad un mese o a tempo indeterminato) programmate dalle imprese a luglio 2023 e arrivano a poco meno di 1,5 milioni nell’intero trimestre luglio-settembre. Si tratta di un andamento positivo sia rispetto al mese di luglio 2022 con 80 mila assunzioni in più, sia sul trimestre luglio-settembre 2022 con 197mila in più. Un dato certamente positivo e comprensibile in un quadro di imprese che si posizionano nel mercato in modo da anticipare i cambiamenti e cercano di attrezzarsi con le figure lavorative più adeguate.

Disallineamento tra domanda e offerta di lavoro: come sanare il divario

Certamente ci troviamo in una fase in cui il personale può fare la differenza, così come un atteggiamento di apertura al nuovo e di prontezza di reazione a fronte delle novità emergenti. Dobbiamo però ricordare un aspetto di disagio, in quanto risulta sempre in aumento la difficoltà di reperimento, che ormai riguarda il 47,9% delle assunzioni previste, circa 8 punti in più rispetto a luglio 2022, come sottolineano i dati del Bollettino del Sistema informativo Excelsior, realizzato da Unioncamere e Anpal, sulle previsioni occupazionali di luglio. Ci troviamo, dunque, nella condizione di non riuscire a cogliere pienamente questa spinta innovativa, in mancanza delle figure professionali adeguate. Un tema che riguarda trasversalmente tutti i settori, anche se alcuni vengono toccati in modo più immediato da questi cambiamenti. Infatti grazie alle connessioni sempre più presenti tra i diversi comparti si vengono a creare collegamenti in modo crescente, in un modo poco immaginabile in passato.

La partecipazione femminile

Un’altra prospettiva importante è la risposta a bisogni sempre più personalizzati, con prodotti e servizi costruiti sui bisogni del cliente, nel momento e nella situazione in cui ci sia la richiesta. Anche in questo caso, la capacità di andare incontro alla domanda diventa sempre più rapida, quasi istantanea. Siamo impegnati con una particolare attenzione su questo fronte, come Comitato Imprenditoria Femminile della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi.

Crediamo infatti che possa arrivare proprio dalla partecipazione femminile un contributo particolare a queste necessità, in un quadro fortemente mobile e variabile. In particolare, ci rivolgiamo alle donne imprenditrici, attraverso di loro, certamente, anche ai loro e alle loro dipendenti. Siamo convinti che la formazione sia, oggi sempre di più, la base su cui puntare. Stiamo per questo lavorando sulla leadership nei progetti europei, attraverso iniziative che vanno dagli eventi ai bandi, dall’alternanza scuola lavoro alle startup.

Cerchiamo di essere al fianco delle imprese che desiderano un supporto dalla Camera di commercio in varie fasi della loro attività e per diverse esigenze, con iniziative personalizzate per le donne alla guida delle imprese. Ci concentriamo sul supporto per diffondere lo studio e l’applicazione delle materie STEM, vale a dire sull’insieme delle discipline scientifico-tecnologiche. Siamo infatti convinti del fatto che, fare sistema tra le istituzioni e il mondo delle imprese, sia importante per superare il disallineamento tra domanda e offerta di lavoro.

L’importanza della formazione

Questa è la via che proponiamo per cercare di sanare un divario che rischia di ampliarsi sempre di più. Il rischio è di rallentare la crescita imprenditoriale, in quanto mancherebbero le figure qualificate per la modernizzazione e allo stesso tempo veder ridurre le opportunità lavorative, in quanto le figure professionali non risultino preparate per le posizioni da ricoprire. Si tratta di un tema centrale per la crescita della nostra economia e del nostro territorio. Credo che oggi dobbiamo pensare alla formazione come fattore di connessione delle persone con gli ambiti di interesse e con il lavoro. Si tratta quindi di una formazione continua, che possa seguire la persona nei suoi cambiamenti. La formazione assume un ruolo sempre più centrale come motore del cambiamento.

Occorre partire dalla scelta degli studi, in una logica di impresa e tecnologie. Oggi c’è una crescente importanza della formazione tecnica. Come Comitato puntiamo proprio a proporre questo tipo di servizi, direttamente o come sensibilizzazione attraverso momenti di incontro e di dialogo mirato alle imprenditrici femminili.

Siamo convinti che la capacità di cambiamento femminile sia un elemento importante e che oggi proprio dalle donne possa arrivare una soluzione di qualità a questi bisogni. Tra gli elementi a favore di un management femminile aperto ai temi dell’innovazione, vorrei indicare le capacità comunicative e di relazione, di aggregazione, di ascolto, di fare gruppo, che sono alla base della vita quotidiana di un’azienda e che sono elementi importanti anche per creare un buon clima di lavoro.

Occorre comunque ricordare la necessità di servizi che funzionano, per permettere alle donne che lavorano di fare questo salto di qualità. Oggi siamo tutti chiamati a contribuire al lavoro e al benessere delle nostre famiglie e dei nostri territori, in modo da rompere quelle barriere, che ci troviamo di fronte, rappresentate dalla necessità di servizi che consentano di armonizzare il proprio ruolo in famiglia e sul lavoro. Si tratta di servizi per la quotidianità, per la cura della casa, della famiglia, dei figli, dei parenti anziani, della salute, che molto spesso sono un carico in prevalenza femminile.

Conclusioni

Se vogliamo rafforzare nel lavoro femminile la connotazione di partecipazione quotidiana alla nuova via della tecnologia, occorrono interventi importanti. Siamo convinti che le nuove tecnologie potranno aprire nuovi scenari anche in questo ambito, dall’altra parte spetta ancora soprattutto all’universo femminile un ruolo particolare di “guardiano” sulla valenza etica che questi cambiamenti dovrebbero continuare a portare nei servizi legati alla quotidianità. Bisogna infatti continuare a proporre il mondo di valori nei quali la nostra società crede. Siamo convinti che siano proprio questi principi le idee di fondo che guidano le nostre scelte, in modo tale che siano corrette, condivisibili, auspicabili, oltre che portatrici di importanti novità nelle nostre imprese e nel modo in cui lavoriamo.

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
Salute digitale
Formazione
Analisi
Sostenibilità
PA
Sostemibilità
Sicurezza
Digital Economy
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr

Articoli correlati

Articolo 1 di 2