le sfide normative

Il metaverso, questo sconosciuto: ecco perché è impensabile normarlo ora

Mentre l’Ue preannuncia una proposta di regolamento sul metaverso che dovrebbe vedere arrivare nel 2023, negli Usa il vero dibattito è un altro, molto più pragmatico: ha senso investire cifre stratosferiche – come sta facendo Meta – in un futuro sconosciuto e col rischio di far scappare gli investitori?

Pubblicato il 16 Dic 2022

Vittorio Colomba

Avvocato esperto in diritto delle nuove tecnologie e protezione dei dati personali

metaverso3

Del pianeta Marte non conosciamo molto, ma alcune cose le sappiamo, per esempio che è il quarto pianeta del sistema solare in ordine di distanza dal sole, che appare rosso per la grande quantità di ossido di ferro che lo ricopre o che ha dimensioni intermedie tra la terra e la luna. Non ci siamo mai stati, ma lo studiamo da anni.

Il metaverso, anzi i metaversi, non sappiamo nemmeno come definirli con esattezza. Seppure da lontano, abbiamo esplorato Marte molto più approfonditamente. Eppure, oltreoceano questo nuovo mondo virtuale è oggetto di investimenti miliardari e grandi speranze di business e diviene sempre più pressante l’esigenza di normarlo. Ma come, se  non se ne conoscono ancora il perimetro e la portata? E, soprattutto, quanto potrà incidere sulle future dinamiche del metaverso la proposta di regolamento preannunciata dall’Ue?

THE METAVERSE: CHALLENGES AND REGULATORY ISSUES (Full Version)

Sto nel metaverso, faccio cose e vedo gente

Se il senso di una definizione – lo suggerisce il termine stesso – è infatti quello di perimetrare con precisione un concetto e consentire di comprenderne la portata, le definizioni attualmente disponibili di metaverso appaiono talmente vaste e generiche da rendere impossibile delimitare i confini precisi del fenomeno.

WHITEPAPER
Nuovi sistemi di pagamento e integrazione fra canali di vendita: scopri gli ultimi dati aggiornati
Marketing
Pagamenti Digitali

Almeno agli occhi di un profano, appare una sorta di (non) luogo in cui, utilizzando un’immagine comune, si fanno cose e si vede gente.

Eppure, già sappiamo che in questa nuova realtà si potranno, in un futuro non lontano, compiere azioni, tante, concorrenti ad alimentare un mercato che già nel 2024 dovrebbe sforare gli ottocento miliardi di dollari: lavorare, giocare, viaggiare, fare shopping, creare, conoscere persone e chissà cos’altro.

Per il momento, tuttavia, è come se ci stessero dicendo che tra qualche anno potremo atterrare su Marte e fare tante cose nuove: molto stupore, tanta curiosità, tantissime domande, densissimo fumo, poche tracce di arrosto.

Metaverso, i rischi di un mondo nuovo senza leggi e istruzioni per l’uso

Cosa ci vede la finanza nel metaverso

Il mondo della finanza, in realtà, qualcosa di significativo l’ha già intravisto.

Nel settore dei servizi finanziari, difatti, il metaverso è già diventato la base per scambiare monete diverse, incluse le cryptocurrency, e usarle per prestiti ipotecari e affitti di immobili, finanziamenti di progetti e investimenti di risparmi, concessioni di garanzie e, più in generale, per la finanziarizzazione di ogni bene fisico.

Un business reale nel mondo virtuale” l’ha definito Caroline Pham, autorevole membro della US Commodity Futures Trading Commission, “la nostra vita futura”, che “crea una nuova dimensione della società e della comunità che si materializza come una rete di menti umane non più operanti sulla terra”.

Ad ascoltare questo tipo di voci si può immaginare, con tutte le approssimazioni del caso, che ci troveremo costretti a ridisegnare, per l’ennesima volta in un solo trentennio, il confine tra realtà e fantascienza.

Metaverso, le sfide per il diritto

Affinché il diritto possa ordinare con efficienza un contesto sociale, tuttavia, è indispensabile che quest’ultimo si manifesti con chiarezza, che lo si possa osservare, studiare e comprendere.

In caso contrario, qualunque sforzo regolatorio assumerebbe pericolosamente le sembianze del tentativo al buio, capace di centrare l’obiettivo solo se assistito da una buona dose di fortuna.

Sappiamo che qualcosa di grosso succederà, ne scorgiamo i germogli, ne intuiamo la portata osservando gli investimenti miliardari delle big tech, ma non sappiamo con precisione che forma assumerà il cambiamento.

Sarebbe quindi più opportuno attendere di vedere con chiarezza tutto e porre rimedio, a posteriori, al disordine che un fenomeno nuovo e dirompente, ma non regolamentato, porterebbe con sé (ricordiamoci i primi anni di internet) o sarebbe meglio intervenire fin da subito piantando paletti e recinzioni che, un po’ alla cieca, rischierebbero di rivelarsi inutili, o peggio controproducenti?

La proposta di regolamento europeo sul metaverso

Le preoccupazioni di chi teme che vengano attuati goffi tentativi legislativi, hanno condotto ad accogliere con scetticismo le ipotesi di regolamentazione “a priori” circolanti negli ultimi tempi, da ultima quella lanciata dalla presidente della Commissione UE Ursula von der Leyen insieme al commissario del Mercato Interno Thierry Breton.

In occasione del discorso annuale sullo Stato dell’Unione, la presidente e il commissario hanno difatti preannunciato una proposta di regolamento europeo sul metaverso che dovrebbe vedere la luce entro il 2023.

I contenuti del regolamento, ovviamente, sono ancora tutti da scrivere.

Questo nuovo ambiente virtuale deve comprendere i valori europei fin dall’inizio. Le persone dovrebbero sentirsi tanto sicure nel mondo virtuale come lo sono in quello reale” ha precisato Breton.

In Italia, lo stesso Paolo Savona, presidente Consob, durante il convegno “Financial regulatory and supervisory authorities facing the Metaverse”, ha invitato a “prevenire piuttosto che subire, innovare rispetto al correggere, come suol dirsi, quando i buoi sono scappati dalle stalle”.

Al commissario Breton si potrebbe facilmente obiettare che sarebbe problematico – lo è sempre stato – innestare valori e principi europei in prodotti frutto della cultura U.S.A, basti pensare alle diverse concezioni che hanno animato e animano i due continenti sui temi privacy e data protection.

Al presidente Savona, per altro verso, si potrebbe far presente che (almeno) dal punto di vista tecnologico, si pensi ai social network, è da molto tempo che l’Europa insegue i buoi scappati dalle stalle statunitensi.

Le diverse visioni Ue-Usa che incidono sulla normazione del metvaerso

A controprova di quanto sia difficile, per l’Europa, incidere su queste dinamiche, si consideri che mentre dalle nostre parti la discussione sul metaverso è animata dal dibattito sulle regole, gli Stati Uniti non sembrano affatto interessati all’argomento.

La visione delle istituzioni americane non è tradizionalmente propensa a porre freni all’evoluzione tecnologica, e ne considera le implicazioni sulla popolazione come qualcosa di cui non è corretto che lo Stato si occupi, se non come extrema ratio.

Sicuramente, in ogni caso, non in chiave preventiva.

Senza contare che sono le grandi imprese americane quelle che stanno investendo cifre da capogiro su questa scommessa, e non rientra nell’ordine delle cose che le istituzioni governative ne ostacolino apertamente le strategie.

preannunciato una proposta di regolamento europeo sul metaverso che dovrebbe vedere la luce entro il 2023Negli Stati Uniti, piuttosto, il vero dibattito è attualmente un altro, molto più pragmatico e meno di principio, e vede contrapposti i sostenitori e gli scettici del metaverso, perché sono in tanti a considerare questo virtuale viaggio su Marte come una scommessa perdente.

Il presidente e CEO di Altimeter Capital Brad Gerstner, grande investitore di Facebook, ha diffuso, di recente, una lettera aperta e rivolgendosi direttamente a Zuckerberg, ha affermato che “nello stesso momento in cui Meta ha aumentato gli investimenti nel metaverso, ha perso la fiducia degli investitori”.

La multinazionale, in effetti, negli ultimi nove mesi ha bruciato in borsa circa 9,4 miliardi di dollari, e il titolo ha perduto, da inizio anno, circa il 70 per cento del proprio valore.

Le persone sono confuse anche da ciò che significa ‘metaverso’”, ha osservato Gerstner, “se la società investisse 1-2 miliardi di dollari all’anno in questo progetto, allora quella confusione potrebbe non essere nemmeno un problema”.

Tuttavia, dal momento che Meta investe tra 10 e 15 miliardi di dollari l’anno, “un investimento stimato di oltre 100 miliardi di dollari in un futuro sconosciuto è enorme e terrificante, anche per gli standard della Silicon Valley”.

Lo sfogo di Gerstner ha incontrato il plauso di tutti coloro che vorrebbero puntare nuovamente sul tradizionale core business di Meta, che resta uno dei più grandi e redditizi al mondo.

Conclusioni

Questa, in definitiva, è la fotografia del metaverso sul finire del 2022. Mentre oltreoceano si sforzano di far quadrare i conti e scommettono che la nuova internet sarà in grado di cambiare radicalmente il nostro modo di vivere, in Europa ci prepariamo al mondo che verrà, o almeno ci proviamo, e tentiamo di immaginare una cornice di regole che non ci rendano semplici spettatori del cambiamento.

WHITEPAPER
Perchè dovresti sfruttare il CRM per un marketing basato sull'esperienza
CRM
Marketing
@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
Salute digitale
Formazione
Analisi
Sostenibilità
PA
Sostemibilità
Sicurezza
Digital Economy
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr

Articolo 1 di 4