Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Direttore responsabile Alessandro Longo

Il commento

Quintarelli: “Brexit è incapacità di comprendere il presente digitale”

di Stefano Quintarelli, Gruppo Misto

24 Giu 2016

24 giugno 2016

Hanno votato per uscire dall’Europa le persone di una certa età, quelle che meno hanno una capacità di comprendere il presente e quindi di avere una vera visione di futuro. Ma la responsabilità è della politica, a sua volta incapace di comprendere un presente trasformato dalla rivoluzione digitale e quindi di diffondere alla società quella visione di futuro.

E’ il tema del mio libro: non tutti hanno la stessa visione del presente, non tutti vivono nello stesso presente. Chi ha solo una visione del passato, le persone più ignoranti- i “si stava meglio quando si stava peggio”- vota in quel modo. E visione del futuro significa capire gli effetti della tecnologia sulla società. Capire che certi passati non tornano più.

Alcune persone non lo capiscono. Immaginano che uscendo dall’Europa tutto sarà più semplice. E’ un po’ come votare contro internet per far tornare in auge i giornali di carta.

Tra gli effetti del Brexit sull’economia digitale, è prevedibile che si rafforzerà il ruolo della Germania come hub dell’innovazione, a danno del Regno Unito. Difficile invece che se ne avvantaggerà l’Italia, per via della nostra strutturale carenza di capitali.

 

Articoli correlati