SERVIZI DIGITALI

Digitalizzazione PA, perché serve un cambiamento culturale: il caso del Comune di Taranto



Indirizzo copiato

I fondi del PNRR sono un’occasione da cogliere per la digitalizzazione della PA, ma la messa a terra dei progetti richiede di porre al centro le persone e il loro approccio all’innovazione 

Pubblicato il 3 giu 2024

Nicoletta Pisanu

Giornalista professionista, redazione AgendaDigitale.eu



Digitalizzazione PA

Non c’è digitalizzazione della PA senza persone. La trasformazione dei processi e dei servizi negli enti pubblici si concretizza anche nella vittoria sulla resistenza all’innovazione che tante volte si incontra quando arriva un nuovo software o un diverso modo di fare. Il PNRR con i suoi fondi ha offerto e continua a proporre occasioni di cambiamento e sviluppo, ma la messa a terra dei progetti può essere del tutto realizzata solo se lavoratori pubblici e cittadini ne colgono i benefici, uscendo dalla comfort zone del ‘si è sempre fatto così’ e accogliendo un nuovo approccio all’erogazione dei servizi. Una rivoluzione culturale che non è scontata, ma richiede attenzione, cura e un partner tecnologico pronto a supportare l’ente in questo processo.  

Digitalizzazione PA, perché i fondi da soli non bastano 

Le opportunità per affrontare un virtuoso processo di cambiamento in chiave di innovazione, alle PA non mancano: “I fondi del PNRR sono sovrabbondanti, come è emerso in tutti i tavoli tecnici. Grazie a questi fondi, alcuni enti hanno ridisegnato i propri processi interni”, racconta Simone Simeone, dirigente del settore entrate e servizi del Comune di Taranto e presidente di Ardel – Associazione nazionale dei ragionieri enti locali.

L’organizzazione interna e personale per la corretta gestione dei fondi è fondamentale, affinché sia garantito il loro impiego per rispondere alle reali necessità dell’ente: “Non si può pensare semplicemente di consegnare i fondi a una ditta esterna e adottare una soluzione tecnologica pronta – aggiunge Simeone -. L’arrivo dei fondi rappresenta un’occasione per realizzare una strategia condivisa, ripensando completamente ai servizi da digitalizzare”. Non bisogna infatti commettere l’errore di “trasformare un processo passando dalla carta al digitale pensando di averlo trasformato – commenta Simeone -. Bisogna invece ragionare su come semplificare davvero la vita dei cittadini che si approcciano ai servizi pubblici, tagliando tempi e costi”.

Digitalizzazione PA: l’esempio del Comune di Taranto 

Questo approccio è stato adottato dal Comune di Taranto, che si è servito di fondi del PNRR in primis per ridisegnare l’accesso ai propri servizi, digitalizzandoli: “A fine 2021, il livello tecnologico dei servizi comunali al cittadino era basso – racconta Simeone -. Alcuni di questi servizi erano digitali, ma non funzionali, non c’era coordinamento e non erano molto utilizzati. Mancava una strategia come ente e non era stata fatta comunicazione ai cittadini sulla disponibilità di tali servizi. C’era anche un problema di engagement interno, di condivisione degli obiettivi dell’amministrazione”.

Gli avvisi per ottenere i fondi del PNRR sono stati il trampolino per avviare la trasformazione: “La procedura per richiedere i fondi era davvero facile. Di tutti i progetti finanziabili, quello che più ci interessava era quello dei servizi lato cittadino. Ottenuti i fondi, abbiamo scelto come fornitore Anthesi per la semplicità che contraddistingue la loro piattaforma, che ci garantisce anche di essere autonomi e personalizzare lo strumento secondo le esigenze dell’ente”, sottolinea Simeone. La piattaforma elixForms di Anthesi è no code, non richiede quindi la scrittura di codice per lo sviluppo delle applicazioni desiderate: “Abbiamo integrato la soluzione con i nostri sistemi, oltre che con PagoPA. Stiamo lavorando ora all’integrazione con il database dell’anagrafe, così da condividere facilmente i dati permettendo, per esempio, la compilazione automatica di form per la modulistica online”, aggiunge il dirigente comunale.

Il percorso di digitalizzazione del Comune di Taranto con Anthesi “punta all’obiettivo di digitalizzare il 95 per cento dei servizi e dei modelli – spiega Simeone -. Stiamo lavorando anche sull’informazione ai cittadini. Abbiamo infatti incaricato alcuni facilitatori, cioè persone preparate, di dare supporto alle persone in fila agli sportelli di sette uffici comunali, intercettandoli e spiegando loro come usufruire online dei servizi desiderati”.

Il coinvolgimento del personale 

Se dal punto di vista del cittadino il Comune di Taranto sta lavorando per comunicare le possibilità del digitale e ridurre il digital divide, sul fronte del personale pubblico sono state avviate altrettante iniziative per creare coinvolgimento e consapevolezza. Il problema iniziale in progetti di trasformazione digitale complessi “è ingaggiare tutte le persone. Se non si riesce a coinvolgere le persone allineandole sulla strategia, si perde in partenza la partita”, racconta Simeone. Una tecnica è quella di “far provare ai dipendenti i servizi online come normali cittadini, per valutarne l’accessibilità e cogliere eventuali nodi da sciogliere. In questo modo i dipendenti si sentono coinvolti in prima persona nella missione di facilitare la vita ai cittadini e questo aspetto crea molta motivazione”, suggerisce il dirigente.

La formazione poi comprende la spiegazione dei vantaggi di una soluzione come la piattaforma elixForms di Anthesi: “Mostriamo che le attività di back office diventano più veloci e semplici rispetto a prima, presentando quindi anche i vantaggi personali oltre a quelli dell’ente. Con una piattaforma così si fa infatti meno fatica, si lavora in modo più rapido ed efficiente”. In questo percorso di formazione, Simeone spiega che “Anthesi ci ha aiutato molto come partner tecnologico, trasformando in soluzioni le esigenze presentate dagli uffici”.

Digitalizzazione PA, consigli per dipendenti soddisfatti 

Il percorso di digitalizzazione è stata un’esperienza positiva per il Comune di Taranto, dalla quale si possono cogliere spunti per apportare una rivoluzione culturale tra i dipendenti pubblici che si trovano ad affrontare l’innovazione. Per Simeone, il primo suggerimento “è spiegare bene al personale gli obiettivi finali della trasformazione dei processi e creare motivazione e coinvolgimento personali. A volte è un errore tattico che si commette è quello di non comunicare bene e non creare un senso di squadra”.

Bisogna inoltre adottare una soluzione tecnologica che sia di semplice utilizzo: “Importante cercare di dare al personale uno strumento user friendly. Nello sviluppo degli applicativi ci vuole comprensione del valore e delle competenze dei propri dipendenti e un pizzico di psicologia del lavoro”. E a proposito di quest’ultimo aspetto, è fondamentale non lasciare soli i propri dipendenti nel percorso: “Bisogna dare assistenza ai dipendenti, esserci quando hanno necessità di aiuto, non abbandonarli. Per esempio, qualche giorno dopo l’attività formativa si possono ricapitolare i concetti, magari facendo un question time, raccogliendo i feedback per capire quali aspetti della nuova soluzione sono graditi e che cosa invece non va bene, per lavorarci su”. Un’attività che deve coinvolgere ogni livello dell’ente: “Prima di fornire una soluzione tecnologica ai dipendenti, i dirigenti devono provarla e ascoltare le esigenze dei lavoratori”, conclude Simeone.

Contributo editoriale sviluppato in collaborazione con Anthesi  

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
Salute digitale
Formazione
Analisi
Sostenibilità
PA
Sostemibilità
Sicurezza
Digital Economy
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr

Articoli correlati

Articolo 1 di 4