Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

ESPERTO RISPONDE

Come rimediare ad una fattura emessa con dati non corretti

19 Feb 2019

Salvatore De Benedictis

dottore commercialista

fattura elettronica

DOMANDA

Abbiamo emesso a sistema una fattura elettronica con data errata. Trasmessa allo SDI e ricevuta dal cliente (privato).

Come possiamo fare ora per sostituirla con la fattura con data corretta? Se la ricarico nello SDI me la scarta come fattura duplicata.

Tiziano Marzocchi

RISPOSTA

I controlli previsti dalle specifiche tecniche allegate al provvedimento dell’Agenzia delle Entrate 89757 del 30 aprile 2018, volti ad intercettare ed impedire l’inoltro di una fattura già trasmessa e elaborata, verificano che i dati contenuti all’interno della fattura e relativi a  identificativo cedente/prestatore,  anno della data fattura e numero fattura non coincidano con quelli di una fattura precedentemente trasmessa e per la quale non sia stata inviata al soggetto trasmittente una ricevuta di scarto.

Se la fattura è  stata – pur se erroneamente – trasmessa al SdI, e non scartata, l’unico modo per neutralizzarla è stornarla con una nota di credito in cui indicare le ragioni dello storno e riemetterne un’altra corretta in sostituzione.

Per porre domande a Salvatore De Benedictis sul tema “Fatturazione Elettronica e Conservazione Digitale” è possibile inviare le proprie domande a: esperto@agendadigitale.eu

Potranno essere presi in esame solo i quesiti sottoscritti con cognome e nome

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4