ESPERTO RISPONDE

Come rimediare ad una fattura emessa con dati non corretti

19 Feb 2019
Salvatore De Benedictis

dottore commercialista

fattura elettronica

DOMANDA

Abbiamo emesso a sistema una fattura elettronica con data errata. Trasmessa allo SDI e ricevuta dal cliente (privato).

Come possiamo fare ora per sostituirla con la fattura con data corretta? Se la ricarico nello SDI me la scarta come fattura duplicata.

Tiziano Marzocchi

RISPOSTA

I controlli previsti dalle specifiche tecniche allegate al provvedimento dell’Agenzia delle Entrate 89757 del 30 aprile 2018, volti ad intercettare ed impedire l’inoltro di una fattura già trasmessa e elaborata, verificano che i dati contenuti all’interno della fattura e relativi a  identificativo cedente/prestatore,  anno della data fattura e numero fattura non coincidano con quelli di una fattura precedentemente trasmessa e per la quale non sia stata inviata al soggetto trasmittente una ricevuta di scarto.

Se la fattura è  stata – pur se erroneamente – trasmessa al SdI, e non scartata, l’unico modo per neutralizzarla è stornarla con una nota di credito in cui indicare le ragioni dello storno e riemetterne un’altra corretta in sostituzione.

Per porre domande a Salvatore De Benedictis sul tema “Fatturazione Elettronica e Conservazione Digitale” è possibile inviare le proprie domande a: esperto@agendadigitale.eu

Potranno essere presi in esame solo i quesiti sottoscritti con cognome e nome

@RIPRODUZIONE RISERVATA

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Link

Articolo 1 di 2