Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Esperto risponde

Come stornare i documenti erroneamente  inviati al Sistema di interscambio

09 Mag 2019

Salvatore De Benedictis

dottore commercialista

fatturazione, carburante, pec

DOMANDA

Ho emesso una fattura ad un cliente inserendo una partita iva che il cliente a decorrere dal 1 gennaio 2019 aveva cambiato con una nuova.

quindi mi hanno inviato una email mettendomi al corrente della variazione che avrei dovuto fare, invitandomi a emettere una nota di credito con la loro vecchia partita iva e poi successivamente a emettere una nuova fattura con quella nuova.

io purtroppo ho sbagliato,  ho emesso la nota di credito con  la loro nuova partita iva indicando il numero di fattura e la data in cui era stata emessa ma che naturalmente non vi trova riscontro in quanto i riferimenti erano inerenti alla loro partita Iva vecchia. Poi ho emesso la nuova fattura con i dati corretti: non posso emettere una nuova fattura che annulli la nota di credito perchè i numeri progressivi  indicati al suo interno  non posso modificarli. Cosa devo fare?

Massimo Pastorelli

RISPOSTA

Tutti gli errori che si commettono nella emissione dei documenti elettronici (fatture, note di credito e di debito) si possono rettificare esclusivamente emettendo un documento di segno implicito opposto.

Nel caso da Lei prospettato, Lei ha due documenti da regolarizzare:

  1.   la fattura emessa con la partita iva errata
  2.   la nota di credito emessa con la partita IVA nuova.

Il primo può essere stornato emettendo una nota di credito, il secondo emettendo una nota di debito. È tuttavia essenziale che nel documento di “storno” lei riporti nei campi l’identico contenuto del documento errato, spiegando (per esempio, utilizzando il campo 2.1.1.11 – causale)  le ragioni della emissione.

Per porre domande a Salvatore De Benedictis sul tema “Fatturazione Elettronica e Conservazione Digitale” è possibile inviare le proprie domande a: esperto@agendadigitale.eu

Potranno essere presi in esame solo i quesiti sottoscritti con cognome e nome

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4