Esperto risponde

Cosa indicare nella fattura elettronica verso cliente del Vaticano

11 Mar 2019
Salvatore De Benedictis

dottore commercialista


DOMANDA

Sono un fornitore del Vaticano ma non riesco a inserire le fatture elettroniche nel mio cassetto in quanto il Vaticano non ha codice fiscale o partita IVA. Cosa devo fare?

Rino Cifani

RISPOSTA

WHITEPAPER
Sicurezza e strumenti digitali intelligenti: il nuovo volto dello Smart Working
Dematerializzazione
Network Security

La  fattura elettronica va emessa con:

  • codice destinatario XXXXXXX, non inserendo il codice fiscale;
  • cap 00000;
  • campo CodicePaese,  la sigla del paese di residenza del cessionario/committente;
  • campo id partita IVA, l’identificativo IVA del cliente (se censito VAT Europea) oppure convenzionalmente valori numerici in caso di soggetto privato o non europeo.

Tenga presente che emettere la fattura elettronica a soggetti esteri è facoltativo, ma se emessa sostituisce l’adempimento mensile di trasmissione dati delle operazioni transfrontaliere previsto al punto 9 del provvedimento 89757 del 30 aprile 2018 ADE (c.d. esterometro).

Per porre domande a Salvatore De Benedictis sul tema “Fatturazione Elettronica e Conservazione Digitale” è possibile inviare le proprie domande a: esperto@agendadigitale.eu

Potranno essere presi in esame solo i quesiti sottoscritti con cognome e nome

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati