Decreto Sostegni, il contributo a fondo perduto per forfettari: come calcolare i ricavi - Agenda Digitale

Esperto risponde

Decreto Sostegni, il contributo a fondo perduto per forfettari: come calcolare i ricavi

Per il contributo a fondo perduto del Decreto Sostegni, nel caso dei contribuenti in regime forfettario i ricavi sono dati dalle fatture incassate

01 Apr 2021
Salvatore De Benedictis

dottore commercialista

aprire partita Iva

DOMANDA

Sono un avvocato in regime forfettario, quindi senza obbligo di fatturazione elettronica . Se il lavoro relativo a un ricorso in Cassazione è stato compiuto nell’anno 2019 e la fattura è stata emessa per volontà della azienda nell’anno 2020 posso conteggiare la somma nell’anno 2019? E per fatture emesse nel 2019 ma non ancora incassate e quindi non inserite nella dichiarazione ma ci sono processi decreti ingiuntivi e transazioni in atto?

Evelina Porcelli

RISPOSTA

La regola per determinare il fatturato ai fini del contributo previsto dal Decreto Sostegni per i contribuenti forfettari è sostanzialmente identica a quella utilizzata ai fini dichiarativi, (rigo LM22 di Unico 2020 e UNICO 2021) in cui confluiscono l’importo dei ricavi e compensi percepiti (art. 1 comma 64 legge 190/2014). Gli importi relativi alle fatture emesse nell’anno 2019 e non ancora incassate concorreranno alla formazione del reddito nel periodo d’imposta e nella misura in cui avverrà il relativo incasso.

Per porre domande a Salvatore De Benedictis sul tema “Fatturazione Elettronica e Conservazione Digitale” è possibile scrivere a: esperto@agendadigitale.eu

Potranno essere presi in esame solo i quesiti sottoscritti con cognome e nome

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4