Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

esperto risponde

eFattura: come fare se non si conosce codice destinatario e PEC del cliente

19 Apr 2019

Salvatore De Benedictis

dottore commercialista


DOMANDA

Non abbiamo ricevuto nessuna indicazione da parte del nostro cliente dello SDI e della Pec.

Il cliente non è reperibile, non rispondere al telefono ho perfino scaricato la visura camerale ma non c’è indicazione dell’indirizzo pec cosa dovrei fare?

in attesa di un vostro cordiale riscontro vi saluto cordialmente

Loreta Perillo

RISPOSTA

Il provvedimento ADE n. 89757 del 30 aprile 2018, al punto 3.4 e), prevede che nel caso in cui il soggetto passivo IVA cessionario/committente non abbia comunicato al cedente/prestatore il codice destinatario ovvero la PEC attraverso cui intende ricevere la fattura elettronica dal SdI,  “il cedente sia tenuto ad inserire nella fattura elettronica … solo il codice convenzionale “0000000” …… In tal caso, il SdI rende disponibile la fattura elettronica al cessionario/committente nella sua area riservata del sito web dell’Agenzia delle entrate, oltre che rendere disponibile al cedente/prestatore – nella sua area riservata – un duplicato informatico di cui alla lettera a). Comunque, il cedente/prestatore è tenuto tempestivamente a comunicare – per vie diverse dal SdI – al cessionario/committente che l’originale della fattura elettronica è a sua disposizione nella sua area riservata del sito web dell’Agenzia delle entrate: tale comunicazione può essere effettuata anche mediante la consegna di una copia informatica o analogica della fattura elettronica.”

Ritengo che la comunicazione di cui sopra “per vie diverse dal SDI” potrebbe anche essere effettuata con l’utilizzo del sistema postale.

Per porre domande a Salvatore De Benedictis sul tema “Fatturazione Elettronica e Conservazione Digitale” è possibile inviare le proprie domande a: esperto@agendadigitale.eu

Potranno essere presi in esame solo i quesiti sottoscritti con cognome e nome

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4