Esperto risponde

Fattura elettronica, cosa fare se la ragione sociale è sbagliata

Approfondiamo il caso di una fattura elettronica emessa con i dati corretti ma con ragione sociale dell’emittente errata

02 Ott 2020
Salvatore De Benedictis

dottore commercialista


DOMANDA

Purtroppo nella profilazione utente del programma a suo tempo installato per la fattura elettronica è stato inserito il nome del titolare legale rappresentante invece del nome della società. Ma con partita Iva e tutto il resto corretti, non posso rifare tutte le fatture dall’inizio. Sarebbe una follia. Secondo lei le posso lasciare così?

Giovanna Imbastaro

RISPOSTA

La “chiave” utilizzata  dal sistema di interscambio per l’instradamento delle fatture elettroniche è la partita IVA (o il codice fiscale per le fatture emesse nei confronti di privati). Per i campi anagrafici vengono effettuati controlli di esistenza e non di congruità. Deduco quindi che le fatture elettroniche siano state correttamente recapitate ai rispettivi destinatari.

WHITEPAPER
Sicurezza e strumenti digitali intelligenti: il nuovo volto dello Smart Working
Dematerializzazione
Network Security

Se tutti i campi della fattura sono corretti, fermo restando l’errore, che ritengo meramente formale in virtù di quanto sopra esposto, ritengo che la soluzione più ragionevole sia informare i destinatari dell’inconveniente, confermando il nome corretto del soggetto emittente.

Per porre domande a Salvatore De Benedictis sul tema “Fatturazione Elettronica e Conservazione Digitale” è possibile scrivere a: esperto@agendadigitale.eu

Potranno essere presi in esame solo i quesiti sottoscritti con cognome e nome

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4