Fattura elettronica, cosa succede se la sede legale è falsa - Agenda Digitale

Esperto risponde

Fattura elettronica, cosa succede se la sede legale è falsa

La disponibilità della sede legale indicata deve essere dimostrata dal soggetto che ne asserisce la esistenza, per evitare l’indicazione di sedi fittizie

08 Set 2021
Salvatore De Benedictis

dottore commercialista

DOMANDA

Dal novembre 2019 ho revocato l’incarico professionale di consulente ad una società di persone s.a.s. alla quale avevo concesso il mio studio come sede legale in sede di costituzione. Con la revoca del mandato ho anche diffidato l’amministratore della società a trasferire la sede in altro luogo. Ad oggi non l’hanno ancora fatto e pare che non ne abbiano intenzione. Le fatture elettroniche di noleggio di autovettura di grossa cilindrata e tante altre fatture che mi arrivavano dal S.I.S. riportavano la sede legale del mio studio, che ora, illegittimamente e contro la mia volontà, continuano a riportare come sede il mio studio, visto che così risulta da visura CCIAA. Queste fatture pur se accettate dal sistema di interscambio hanno un dato molto importante falso, cioè la sede legale. Cosa posso fare? Interessare la Guardia di Finanza, o cosa? Non vorrei essere complice di reato per falsa fatturazione.

Leonardo Falcone

RISPOSTA

Immagino che la volontà di interrompere il rapporto col suo cliente sia stata comunicata nelle forme di legge (pec, raccomandata) e che ovviamente il recesso sia stato legittimamente esercitato. La formalizzazione del trasferimento della sede sociale in altro luogo non è un atto nel quale Lei ha facoltà di intervento. La circostanza che nelle fatture emesse dalla sua ex cliente o presso il Registro Imprese sia indicata come sede legale l’indirizzo del Suo studio è circostanza della quale a Lei non può essere imputata alcuna responsabilità. Nell’ipotesi in cui Lei dovesse subire controlli potrebbe esibire tutta la documentazione cui ho fatto cenno sopra per dimostrare la sua estraneità ai fatti. D’altronde la disponibilità della sede legale deve essere dimostrata dal soggetto che ne asserisce la esistenza, altrimenti sarebbe troppo semplice e comodo indicare sedi fittizie e far ricadere la responsabilità di eventuali malefatte su soggetti estranei. Riguardo la opportunità di denunciare i fatti alle autorità competenti le suggerisco di consultare il Suo legale di fiducia, per evitare che l’esercizio di un suo legittimo diritto possa essere strumentalizzato contro di Lei.

Per porre domande a Salvatore De Benedictis sul tema “Fatturazione Elettronica e Conservazione Digitale” è possibile scrivere a: esperto@agendadigitale.eu

Potranno essere presi in esame solo i quesiti sottoscritti con cognome e nome

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3