Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Esperto risponde

Fattura elettronica, modalità di emissione per vendita prodotti agricoli con prezzi da determinare

04 Mar 2019

Salvatore De Benedictis

dottore commercialista

eFattura

DOMANDA

Lavoro in un’azienda agricola della provincia di Padova, con l’avvento della fattura elettronica non abbiamo ben chiaro i tempi della fatturazione per merce venduta (normale conto vendita) con prezzo da determinare successivamente. Devo utilizzare particolare clausole in ddt e fattura per non correre rischi di una sanzione? La fattura relativa ad un mese entro quando si può emettere? Devo mettere la data effettiva di emissione o posso mettere come data l’ultimo giorno del mese a cui fa riferimento?

Michele Baraldo

RISPOSTA

Per quanto riguarda le modalità di emissione delle fatture relativi a merci acquistate in conto commissione può vedere la risposta già fornita. Nei DDT con  cui consegna la merce ai commissionari dovrà specificare la causale del trasporto (vendita in c/commissione, con prezzo da determinare, o simili), nella fattura dovrà fare riferimento al DDT e specificare il rapporto delle vendite ricevuto dal commissionario oppure allegare il conto vendita alla fattura elettronica a formarne parte integrante e sostanziale.

L’articolo 1 del citato DM, prevede che:

“Per  le cessioni  di beni il  cui prezzo, in base a disposizioni  legislative,  usi  commerciali,  accordi  economici  collettivi o  clausole contrattuali, è  commisurato  ad  elementi  non  ancora conosciuti  alla data  di effettuazione  dell’operazione  la  fattura  può   essere emessa  entro il  mese successivo a   quello  in cui  i  suddetti elementi sono noti  o il prezzo è  stato comunque  determinato. Per le cessioni di cui al precedente comma, effettuate tra le stesse parti, può essere emessa una sola fattura. Restano   ferme  le   disposizioni  degli  articoli  6  e  21  del decreto del  Presidente  della  Repubblica  26  ottobre, n.  633, e  successive modifiche e  integrazioni   qualora  anteriormente   alla  determinazione  del prezzo siano  emesse   fatture  ovvero   siano  eseguiti  pagamenti,  anche  parziali,   dei  corrispettivi.   Tuttavia  per   i  pagamenti  anche  parziali  effettuati nei  confronti   di  uno   stesso  produttore  agricolo  nel corso di un mese, può  essere    emessa,   entro    il   mese    successivo,   una    sola   fattura”.

In base alle previsioni normative sopra indicate, olei può quindi emettere una sola fattura alla fine di ciascun mese, per tutte le vendite relative al mese precedente, avendo cura di trasmettere la fattura elettronica entro 10 giorni dalla sua data di emissione. Per il primo semestre 2019 il termine per emettere la fattura è quello più ampio  di scadenza della liquidazione periodica IVA del periodo di esigibilità della fattura.

Per porre domande a Salvatore De Benedictis sul tema “Fatturazione Elettronica e Conservazione Digitale” è possibile inviare le proprie domande a: esperto@agendadigitale.eu

Potranno essere presi in esame solo i quesiti sottoscritti con cognome e nome

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4