Esperto risponde

Fattura elettronica PA, ecco i termini corretti di registrazione

L’Iva sulle fatture di acquisto può essere detratta al più tardi con la dichiarazione annuale dell’anno di ricevimento

21 Gen 2020
Salvatore De Benedictis

dottore commercialista


DOMANDA

Vorrei un chiarimento in merito alla questione dei termini di registrazione delle fatture elettroniche PA ricevute da un ente pubblico. L’ente riceve una fattura, relativa all’attività commerciale svolta, nel dicembre 2018 ma la stessa per un disguido non viene protocollata e quindi registrata nell’anno 2018: che termini ci sono per provvedere alla registrazione? Si può detrarre l’IVA? Inoltre, ci sono sanzioni?

Vincenzo D’Angelo

RISPOSTA

WHITEPAPER
Come è cambiato in Italia il quadro normativo dei pagamenti digitali verso la PA?

L’articolo 19, comma 1, secondo periodo, del DPR 633/1972, sancisce che:  “Il diritto alla detrazione dell’imposta relativa ai beni e servizi acquistati o importati sorge nel momento in cui l’imposta diviene esigibile ed è esercitato al più tardi con la dichiarazione relativa all’ anno in cui il diritto alla detrazione é  sorto ed alle condizioni esistenti al momento della nascita del diritto medesimo”.

Le quindi potrà detrarre l’IVA solo se ripresenta una dichiarazione integrativa per l’anno 2018, ( c.d. “a favore”),  senza applicazione di sanzioni.

Per porre domande a Salvatore De Benedictis sul tema “Fatturazione Elettronica e Conservazione Digitale” è possibile scrivere a: esperto@agendadigitale.eu

Potranno essere presi in esame solo i quesiti sottoscritti con cognome e nome

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4