esperto risponde

Fatture differite: la data da indicare dal primo luglio 2019

17 Apr 2019
Salvatore De Benedictis

dottore commercialista


DOMANDA

La fattura differita per cessioni avvenute nel mese di luglio 2019 va datata lo stesso giorno dell’invio oppure può essere datata 31/7/2019 e inviata entro il 15 agosto?

Padovani Pamela

RISPOSTA

Dal primo luglio 2019 sarà in vigore la modifica all’articolo 21, comma 2, avvenuta con l’inserimento della lettera g-bis ad opera dell’art.11, comma 2, del D.L. 119/2018,  secondo cui nella fattura sarà obbligatorio indicare la “data in cui e’ effettuata la cessione di beni o la prestazione di servizi ovvero data in cui e’ corrisposto in tutto o in parte il corrispettivo, sempreche’ tale data sia diversa dalla data di emissione della fattura”.

WHITEPAPER
Sicurezza e strumenti digitali intelligenti: il nuovo volto dello Smart Working
Dematerializzazione
Network Security

Lei potrà quindi emettere ed inviare la fattura indicando la data della materiale emissione, a condizione che – oltre ad essere nei termini – indichi nella data di effettuazione della operazione il riferimento al mese di luglio.

Per porre domande a Salvatore De Benedictis sul tema “Fatturazione Elettronica e Conservazione Digitale” è possibile inviare le proprie domande a: esperto@agendadigitale.eu

Potranno essere presi in esame solo i quesiti sottoscritti con cognome e nome

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati