Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

esperto risponde

Fatture elettroniche: la numerazione può seguire quella delle fatture analogiche

06 Nov 2018

Salvatore De Benedictis

dottore commercialista


DOMANDA

In riferimento alle regole tecniche per l’emissione delle fatture elettroniche (emesse dall’AdE il 30/4/2018)  o PA viene indicato che devono contenere obbligatoriamente le informazioni stabilite dall’art. 21 DPR 633/72 e quindi in riferimento alla numerazione delle fatture elettroniche fatte nel 2018 volevamo chiederle se era possibile mantenere la stessa numerazione progressiva delle fatture cartacee.

Mariani Angela

RISPOSTA

La risposta alla sua domanda è affermativa: la numerazione delle fatture elettroniche può non essere distinta rispetto a quella delle fatture analogiche.

Vigente il Decreto Ministeriale del 23 gennaio 2004 si suggeriva una distinta numerazione perché l’articolo 3, primo comma, lettera c), prevedeva che le fatture elettroniche dovessero essere memorizzate “… su qualsiasi supporto di cui sia garantita la leggibilità nel tempo, purché sia assicurato l’ordine cronologico e non vi sia soluzione di continuità per ciascun periodo d’imposta “.

Con la Sua abrogazione, ad opera del Decreto MEF del 17/6/2014, tale previsione non è stata riproposta.

Per porre domande a Salvatore De Benedictis sul tema “Fatturazione Elettronica e Conservazione Digitale” è possibile inviare le proprie domande a: esperto@agendadigitale.eu

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4