Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Esperto risponde

In regime forfetario si possono emettere sia fatture elettroniche che analogiche

29 Gen 2019

Salvatore De Benedictis

dottore commercialista


DOMANDA

Io ho un B&B e da quest’anno sono entrato a far parte al nuovo regime forfettario. A quanto pare possiamo avere la doppia opzione di emissione fattura, sia cartacea che digitale. Si può scegliere di fatturare in tutti i due modi secondo le richieste dei clienti? E se è si, le numerazioni seguono un unico numero cronologico oppure seguono un doppio binario con numerazione progressiva per la fattura elettronica e numerazione progressiva per fattura cartacea?

Gianfranco Catalano

RISPOSTA

I contribuenti forfettari sono esonerati dall’obbligo di fatturazione elettronica. Lei può ovviamente rinunziare – anche parzialmente – all’esonero, ed emettere fatture sia in formato analogico che in formato elettronico. L’adozione di uno o più sezionali, con numerazioni diverse, è lasciata alla sua discrezionalità.

Nell’ipotesi in cui volesse tenere distinte numerazioni, deve individuare una lettera o un codice che contraddistingua una serie dall’altra. Per esempio A e B, 1 e 2. Considerato che dovrà dotarsi della infrastruttura necessaria, mi permetto comunque di suggerirle di valutare l’opportunità di emettere fatture esclusivamente in formato elettronico. In questo modo potrebbe razionalizzare la tenuta e la conservazione dei suoi documenti.

Per porre domande a Salvatore De Benedictis sul tema “Fatturazione Elettronica e Conservazione Digitale” è possibile inviare le proprie domande a: esperto@agendadigitale.eu

Potranno essere presi in esame solo i quesiti sottoscritti con cognome e nome.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4