Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Esperto risponde

L’albergo che emette fatture è esonerato dalla ricevuta fiscale e dall’esterometro

10 Giu 2019

Salvatore De Benedictis

dottore commercialista


DOMANDA

Abbiamo un albergo e dal 1 luglio abbiamo l’obbligo dell’invio elettronico dei corrispettivi. In alternativa mi hanno segnalato che sia possibile emettere si nostri clienti privati (sia italiani che esteri) una fattura elettronica.

Le chiedo: nel caso del privato italiano come dobbiamo compilare la fattura e nel caso di cliente straniero come va fatta la medesima fattura? La fatturazione elettronica, così compilata, ci esonera dell’esterometro? Come attività alberghiera abbiamo una clientela al 80% straniera, è corretto secondo lei procedere in questa maniera?

Alessandro Basta

RISPOSTA

L’emissione della fattura è alternativa alla emissione della ricevuta fiscale. Infatti, ai sensi dell’articolo 3, comma 2, del DPR 696/1996 “Il rilascio dello scontrino fiscale o della ricevuta fiscale non è  obbligatorio nell’ipotesi in cui per la stessa operazione sia emessa la fattura di cui all’articolo 21, primo comma, del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633”.

Nel caso di cliente italiano (privato) la fattura elettronica va emessa

  • non valorizzando i campi PEC e  partita IVA
  • valorizzando il campo codice Fiscale
  • inserendo come codice destinatario 0000000
  • nel caso di cliente estero (privato) la fattura elettronica va emessa
  • non valorizzando il campo PEC;
  • non inserendo il codice fiscale;
  • inserendo: cap 00000, codice destinatario XXXXXXX, nel CodicePaese la sigla del paese di residenza del cessionario/committente, campo idpartitaIVA convenzionalmente valori numerici (per esempio, tutti 0).

L’emissione della fattura elettronica la esonera dall’invio dell’esterometro mensile così come previsto dall’art.1, comma 3-bis, del Decreto Legislativo 127/2015, regolamentato dal  provvedimento n. 89757,  punto 9,  del 30 aprile 2018 del Direttore dell’Agenzia delle Entrate,.

Per porre domande a Salvatore De Benedictis sul tema “Fatturazione Elettronica e Conservazione Digitale” è possibile inviare le proprie domande a: esperto@agendadigitale.eu

Potranno essere presi in esame solo i quesiti sottoscritti con cognome e nome

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4