Esperto risponde

Marche da bollo per libro giornale, ecco le regole

La marca da bollo sul libro giornale non si applica in ragione dell’anno: vediamo cosa dice la normativa al riguardo

28 Gen 2022
Salvatore De Benedictis

dottore commercialista

obbligo fattura elettronica forfettari

DOMANDA

Buongiorno, un piccolo chiarimento: la norma per l’applicazione della marca da bollo sul libro giornale dice una ogni 100 pagine. Nel mio caso nel 2018 avevano utilizzato 45 pagine e 80 nel 2019, per cui ho apposto alla pagina 55 del 2019 un’altra marca. La Guardia di finanza contesta questa procedura e richiede una ogni 100 pagine per anno, quindi nel mio caso nel 2019 sarei dovuto ripartire ed apporre marca a pagina 1. È corretta tale contestazione della Finanza?

Salvatore Raffa

RISPOSTA

La marca da bollo non è applicabile in ragione d’anno ma in ragione del numero delle pagine che compongono il libro. La tariffa Articolo 16 DPR 642/1972 prevede che l’imposta sia dovuta (attualmente) nella misura di € 16,00 “per ogni cento pagine o frazione di cento pagine”.

La circolare ADE – Direzione Centrale Normativa e Contenzioso 64/2002 dell’1 agosto 2002, a specifica domanda, ha così risposto:

“Circa le modalità di assolvimento dell’imposta di bollo per il libro giornale e il libro degli inventari mediante apposizione di marche, con la citata risoluzione n. 85 del 2002 è stato chiarito che l’imposta di bollo va assolta sulle pagine effettivamente utilizzate. Ne consegue che le marche vanno applicate ogni 100 pagine – oppure frazione o multipli di cento – effettivamente utilizzate, indipendentemente dall’anno cui si riferisce la numerazione progressiva. Così, ad esempio, nel caso in cui il libro giornale recante le scritture dell’anno 2002 termini alla pagina numero 2002/85, l’imposta di bollo, assolta a mezzo marche applicate sulla pagina 2002/1, deve ritenersi assolta anche per le prime quindici pagine dell’anno 2003. Pertanto, le nuove marche dovranno apporsi sulla pagina 2003/16, ossia sulla centounesima pagina del libro giornale”. Quindi l’interpretazione da Lei indicata non appare corretta.

Per porre domande a Salvatore De Benedictis sul tema “Fatturazione Elettronica e Conservazione Digitale” è possibile scrivere a: esperto@agendadigitale.eu

Potranno essere presi in esame solo i quesiti sottoscritti con cognome e nome

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3