Regime forfettario ed esenzione dall'obbligo di fattura elettronica, le regole | Agenda Digitale

Esperto risponde

Regime forfettario ed esenzione dall’obbligo di fattura elettronica, le regole

I soggetti forfettari possono emettere sia fatture elettroniche che cartacee: l’esonero dall’obbligo di fare fatturazione elettronica è un diritto di cui ci si può avvalere totalmente o in parte

08 Mar 2021
Salvatore De Benedictis

dottore commercialista

DOMANDA

Ho partita Iva con regime forfettario e nel mese di gennaio 2021 ho fatto sette fatture numerate progressivamente. Per questione di comodità ho inviato le fatture elettroniche, tranne la fattura numero cinque che ho inviato al cliente mediante copia cartacea perché a causa di una mia dimenticanza mi sono accorto solo nel mese di marzo di non averla inviata tramite interscambio elettronico, come posso risolvere la cosa? Posso inviarla adesso e dovrò pagare una sanzione oppure ne posso fare a meno visto che comunque al cliente gli ho inviato una copia cartacea?

Riccardo D’Angelo

RISPOSTA

I soggetti forfettari sono esonerati dall’obbligo di trasmissione delle fatture elettroniche, ai sensi del comma 3, penultimo periodo, dell’articolo 1 del Decreto legislativo 127/2015. L’esonero è un diritto, del quale il destinatario può decidere di avvalersene in tutto o in parte. Sarebbe buona regola che eventuali fatture analogiche seguano una numerazione separata per ragioni di ordine contabile, ma si tratta – eventualmente – di una irregolarità meramente formale non sanzionabile.

Per porre domande a Salvatore De Benedictis sul tema “Fatturazione Elettronica e Conservazione Digitale” è possibile scrivere a: esperto@agendadigitale.eu

 Potranno essere presi in esame solo i quesiti sottoscritti con cognome e nome o email

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4