Esperto risponde

Vendita extra-UE con pagamento anticipato, quando fatturare

Ricordiamo che la fattura si ha per emessa al momento di spedizione allo SDI: ecco quando emetterla in caso di pagamento con bonifico bancario anticipato

01 Ott 2020
Salvatore De Benedictis

dottore commercialista


DOMANDA

In caso di vendita di merce in Paesi Extra-UE pagate con bonifico bancario anticipato che copre l’intero importo, entro quanto tempo deve essere emessa la fattura elettronica d’acconto rispetto al pagamento medesimo se il trasporto è organizzato EX-Works e il cliente non organizza il traporto subito dopo aver pagato?

L’art. 21 del DPR 633/1972 al IV comma recita: “La fattura è emessa entro  dodici  giorni  dall’effettuazione dell’operazione determinata ai sensi dell’articolo 6”. Noi consideriamo ai sensi dell’art. 6 che l’operazione si determina al ricevimento del pagamento (è corretto?) e capiamo che abbiamo tempo 12 giorni da esso per emettere fattura – di acconto se il cliente non ritira subito – oppure la fattura deve essere emessa nella data del pagamento medesimo e i 12 giorni sono solo per l’inoltro all’AdE?

Il concetto di emissione coincide – a normativa oggi vigente – con il momento di numerazione e datazione o con quello di inoltro?

Morena Ormini

RISPOSTA

WHITEPAPER
Trasformazione digitale per PMI: tutto quello che c’è da sapere
Dematerializzazione
Digital Transformation

La fattura si ha per emessa al momento di spedizione al sistema di interscambio. Le fatture immediate vanno compilate indicando come data di emissione quella di effettuazione della operazione, per le fatture differite la data di emissione può essere fine mese per tutte le operazioni che constino da idonea documentazione, come previsto dall’articolo 21 comma 4, lettera a) DPR 633/1972. La fattura immediata deve essere trasmessa al SDI entro 12 giorni dalla data di emissione, la fattura “differita” deve essere trasmessa al sistema di Interscambio entro il giorno 15 del mese successivo a quello di effettuazione delle operazioni.

Nel suo caso, Lei è obbligata a emettere la fattura con data dell’incasso. Ovviamente per Lei la questione è rilevante solo nella ipotesi in ci Lei avesse optato per la trasmissione al SDI della fattura elettronica  (per fruire dell’esonero dalla predisposizione ed invio mensile delle operazioni transfrontaliere), altrimenti, nel caso di  emissione tradizionale  in formato analogico, non è richiesto alcun adempimento che attesti la emissione entro 12 giorni dalla effettuazione della operazione.

Per porre domande a Salvatore De Benedictis sul tema “Fatturazione Elettronica e Conservazione Digitale” è possibile scrivere a: esperto@agendadigitale.eu

Potranno essere presi in esame solo i quesiti sottoscritti con cognome e nome

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4