L'approfondimento

NFT come beni di lusso, perché crescono gli investimenti

Il report annuale di Credit Suisse e Deloitte dedicato ai beni da collezione, come gioielli, vini e arte, include questa volta anche gli NFT, considerando il loro boom come beni digitali su cui investire: si stima una crescita del mercato, nonostante la situazione geopolitica complessa e gli impatti dell’inflazione

29 Ago 2022
Livia Lignana

Giornalista

non-fungible-token-g1cc9649b0_1920

Inflazione, guerra, pandemia e mercati complessi: c’è chi pensa a opportunità di investimento alternative, magari legate alle proprie passioni. La crescita economica sembra al momento ancora resistente, ma non è garantita, per cui gli investitori sono naturalmente attratti da “contenitori di valore” e dalla possibilità di diversificare il proprio patrimonio. Credit Suisse e Deloitte dal 2020 pubblicano un report sui beni da collezione, report che guarda ai vini, alle auto antiche, alle borse e ai gioielli di lusso e naturalmente all’arte. Nel 2022 il report include anche gli NFT considerando il rapido sviluppo che hanno avuto negli ultimi anni anche come beni digitali da collezionare.

Cryptoasset, NFT e blockchain, perché la priorità per l’Italia è una strategia per attrarre investimenti

NFT, cosa si colleziona

Nel 2021 è diventata mainstream l’ascesa degli NFT come oggetti da collezione. Se il 2021 è stato l’anno del picco, anche determinato forse dalla speculazione, il 2022 è l’anno della stabilizzazione. Nel lungo periodo sembra comunque le prospettive siano interessanti e più organiche. Il report di Credit Suisse divide in cinque macrocategorie gli NFT: criptoarte, collezionismo, giochi, metaversi e utilities.

WHITEPAPER
GUIDA PRATICA contro il Phishing: scopri come tutelare la tua azienda!
CIO
Sicurezza

Secondo NonFUngible.com la categoria più estesa per volumi in dollari è quella degli oggetti da collezione, che rappresenta oltre otto miliardi di dollari a fine 2021. Tra gli oggetti da collezione ci sono avatar, animali, alieni o qualsiasi altro tipo di oggetto digitale con lo scopo di essere collezionati e utilizzati per i videogiochi o di far parte di una community. Il segmento dello sport rappresenta una parte importante del collezionismo. Per esempio, le squadre di calcio più famose gettonano le carte dei loro giocatori, che possono essere utilizzati in giochi di calcio interattivi, anche il Giro d’Italia ha i suoi NFT. I NFT per il gioco d’azzardo vengono dopo, con un volume totale di oltre cinque miliardi di dollari. Esempi di NFT utilizzati per scopi di gioco sono le armi o le attrezzature per i Role Playing Games, o skin uniche per armi o personaggi. L’arte si colloca al terzo posto, con NFT creati intorno a progetti artistici. Nel marzo 2021 una delle opere crypto più famose dell’artista americano Beeple -“Everydays: The first 5000 Days” – è passata da Christie’s per 69 milioni di dollari. Si tratta di un collage digitale formato da quasi 5000 foto e immagini realizzate dall’artista e messe in vendita.

Lo scettro dell’opera più costosa è oggi di Murat Pak, meglio conosciuto come Pak. Circa 30.000 utenti hanno acquistato le 266.455 quote dell’opera per un ammontare complessivo che raggiunge i quasi 92 milioni di dollari (91,8 milioni per la precisione). Una cifra che pone Murat Pak oggi ai vertici delle classifiche degli NFT più costosi al mondo.

La valutazione del metaverso

I metaversi e le utility sono mercati più piccoli valutati ciascuno circa mezzo miliardo di dollari USA. I metaversi sono un insieme di mondi virtuali tra loro interconnessi, in cui gli NFT rappresentano principalmente “terreni” virtuali in questo segmento, ma anche wearables e accessori per personalizzare i personaggi in questi mondi. Utilities invece interessando diversi segmenti come biglietti di concerti, badges, o domain names o codici per l’accesso a contenuti esclusivi.

da "Collectibles amid heightened uncertainty and inflation", Credit Suisse e Deloitte 2022
da “Collectibles amid heightened uncertainty and inflation”, Credit Suisse e Deloitte 2022

Il segmento in assoluto più liquido di tutti per gli NFT in termini di numero di proprietari, di wallets e di scambi è di gran lunga quello del gaming. Il prezzo medio per il gaming degli NFT è di circa 200 USD secondo NonFungible.com. Il segmento invece che ha il prezzo medio più elevato è quello dell’arte con un prezzo medio che si aggira intorno ai 3500 USD. Le blockchain chiave che si comportano come enablers sono Ethereum che concentra il 75% delle transazioni e Ronin che ne ha il 20% seguite da Flow e da Immutable X.

Il rallentamento del mercato 

Con un volume totale di circa 17 miliardi di dollari nel primo trimestre 2022 il mercato degli NFT ha visto una stabilizzazione nel 2022 dopo la rapida ascesa del 2021. Anche se all’inizio del 2022 c’è stata una contrazione dopo i picchi dell’estate 2021 , il primo trimestre del 2022 resta decisamente più elevato rispetto allo stesso periodo del 2021 con volumi medi di circa 600 milioni di dollari la settimana. Il crollo da un miliardo di dollari a 300 milioni di dollari è stato determinato dalla speculazione e dal cambio del sentiment a fronte della situazione geopolitica. Anche le vendite si sono contratte rispetto al terzo trimestre 2021 raggiungendo circa le 250.000 vendite la settimana rispetto a una media di circa un milione per la maggior parte del 2021. Le uniche categorie che hanno risentito meno della frenata sono state i collectibles e i profili dei social (PFPs) nonostante la saturazione del mercato.

Il “Bored Ape Yacht Club”, in particolare, è diventato il punto di riferimento per gli oggetti da collezione, con un volume di scambi di oltre 1,2 miliardi di dollari nel primo trimestre. Bored Ape Yacht Club è una delle collezioni più iconiche di NFT. Questa collezione di 10.000 immagini di profilo raffiguranti scimmiette è il fiore all’occhiello del segmento. Decine di star di tutto il mondo possiedono un Bored Ape Yacht Club NFT e pubblicizzano il fatto di possederle.

Il caso dei CryptoPunks

I CryptoPunks (una collezione di 10.000 immagini artistiche algoritmicamente generati da tokenized e pixelated è ora terza nella classifica dei più scambiati raggiungendo circa i 350 milioni di dollari. Nel 2017 Matt Hall e John Watkinson, newyorkesi e fondatori di Larva Labs, hanno creato un software che avrebbe generato migliaia di personaggi dall’aspetto accattivante e strano. All’inizio pensavano di avere creato le basi per un’app o per un gioco in realtà era un nuovo paradigma nel mondo dell’arte. Nel giugno 2017 Larva Labs lancia i CryptoPunks. Sono i primi e storici NFT scambiati su Ethereum. CryptoPunks è un NFT formato da una collezione di 10.000 immagini molto piccole (24×24 pixel) generate da un algoritmo per cui ogni immagine è un personaggio diverso. Gli utenti interessati sono stati molti per cui oggi il valore di una singola immagine può raggiungere circa 60.000 dollari. Christie’s

Ispirati alla scena punk londinese per Hall e Watkinson, i primi giorni del movimento blockchain erano caratterizzati da uno spirito anti-establishment. Era un’atmosfera che volevano riflettere nel look dei loro Punks. Dovevano essere un insieme di disadattati e anticonformisti”, spiegano. Il movimento punk londinese degli anni ’70 sembrava l’estetica giusta”. Anche la grinta distopica del cyberpunk, tipica del film Blade Runner o del romanzo Neuromancer di William Gibson, sono stati lo spunto. Un cryptopunk può appartenere solo a una persona, la proprietà è determinata da un codice in un contratto su Ethereum accessibile pubblicamente. Christie’s ha infatti battuto all’asta con cifra record una piccola collezione di 9 CryptoPunks, dove 5 sono personaggi femminili, 3 maschili e un punk alieno, appartenenti alla selezione Larva Labs per un valore di 17 milioni di dollari. L’escalation ricevuta da questi NFT è davvero notevole in quanto nel 2017, questi CryptoPunks erano scambiati per un margine che non superava i 30 dollari.

Case d’asta e NFT

Le case d’asta tradizionali (Christie’s, Sotheby’s e Phillips) sono entrate pesantemente nel mercato della criptoarte. Oggi le tre major rappresentano quasi il 10% delle vendite di criptoarte. Inoltre, l’impegno nel metaverso da parte di case d’asta come Sotheby’s, per esempio, sta crescendo in modo considerevole. Oltre all’arte digitale, Sotheby’s distingue gli oggetti di lusso e rari, oltre che lo sport, il lusso e la moda tra le sue NFT.

Conclusione

Le attese sono di una continua crescita degli NFT, sia per un aumento / polarizzazione della ricchezza sia perché continua ad esserci liquidità sul mercato. Se il 2022 è iniziato con un contesto più difficile rispetto al 2021 quindi bisogna aspettarsi un temporaneo consolidamento del settore. I driver sembrano però interessanti, sia per il passaggio demografico generazionale dai baby boomers alle nuove generazioni, più attente ai beni digitali, i social media, il gioco e altre attività attività online, è probabile che le NFT continuino a crescere. Le attese sono anche che sia per la domanda asiatica a giocare un ruolo determinante a fronte dei ritmi di creazione di ricchezza in questa area. Cina e India oggi rappresentano la maggior parte della popolazione mondiale e la penetrazione dell’e-commerce è molto più alta che in altre regioni. Questo potrebbe mettere le basi per un impegno e una crescita incrementali di metaversi da parte di questa area in futuro.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
PA
Sostemibilità
Analisi
Formazione
Salute digitale
Sicurezza
Sostenibilità
Digital Economy
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr

Articolo 1 di 4