Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

ESPERTO RISPONDE

Qual è il termine per la conservazione delle fatture elettroniche 2016?

21 Mar 2017

Salvatore De Benedictis, commercialista Componente del Forum Nazionale sulla Fatturazione Elettronica


DOMANDA

Buongiorno,

io ho conferito incarico alla (…) per l’archiviazione delle fatture elettroniche, ma il sistema prevede l’archiviazione delle fatture che emetterò da oggi in avanti.

Purtroppo nel 2016, non avendomi informata il commercialista, non ho effettuato l’archiviazione.

E’ possibile archiviare le fatture elettroniche già emesse, quando non avevo ancora l’archiviazione?

La ringrazio e saluto cordialmente.

Avv. Alessandra Beltramo

RISPOSTA

La conservazione a norma delle fatture elettroniche e, più in generale, dei documenti digitali, ha modalità e termini diversi da quelli relativi alla emissione.

In particolare, la conservazione delle fatture elettroniche deve avvenire Il processo di conservazione entro il termine previsto dall’articolo 3, comma 3, del DMEF del 17 Giugno 2014, ossia quello stabilito dall’art. 7, comma 4-ter, del decreto-legge 10 giugno 1994, n. 357 (entro tre mesi dal termine di presentazione delle relative dichiarazioni annuali). Considerato che il termine per la presentazione della dichiarazione IVA 2016 è scaduto il 28 febbraio, il termine per procedere alla conservazione (salvo diverse indicazioni da parte dell’Agenzia delle Entrate) è il 28 maggio prossimo.

Articoli correlati