l'analisi

La concorrenza tra motori sbarca su Android, ecco i primi vantaggi della morsa Antitrust sulle big tech

Finalmente Google ha ceduto alle pressioni dell’Antitrust dell’Unione europea in tema di concorrenza contro l’abuso di posizione dominante e faciliterà la scelta di un motore di ricerca alternativo. Uno dei primi effetti pratici della nuova stagione di pressioni antitrust e di authority mondiali sulle big tech

09 Giu 2021
Mirella Castigli

ScenariDigitali.info

google-android

La concorrenza dei motori di ricerca sbarca su Android ed è merito del giro di vite dell’Antitrust UE su Google, sotto la salda guida di Margrethe Vestager, commissario europeo per la concorrenza, in carica dal 2014 nell’ambito della Commissione Juncker e riconfermata nella commissione von der Leyen.

Finalmente Google ha ceduto alle pressioni dell’Antitrust dell’Unione europea (UE) in tema di concorrenza contro l’abuso di posizione dominante, e ha annunciato su Twitter la decisione con un post pubblicato sul blog ufficiale: “Android offre alle persone più scelta di qualsiasi altra piattaforma mobile. Gli utenti possono selezionare gratuitamente quali apps (di ricerca, ndr) usare, scaricare e configurare di default”. Gli utenti degli smartphone equipaggiati col sistema operativo di Google non saranno più obbligati ad usare il motore di ricerca della Big G, ma potranno servirsi di app alternative e rivali.

Le modifiche ad Android

L’azienda di Mountain View sta infatti sviluppando le modifiche finali alla schermata che da settembre mostrerà la possibilità di decidere a quale motore predefinito affidarsi per effettuare una ricerca online.  Dopo anni di serrate discussioni fra Alphabet, la capofila di Google, e la UE, la piattaforma Android offrirà la possibilità a migliaia di sviluppatori e produttori di dispositivi di fare affari nel settore che, fin dagli esordi, rappresenta il cuore del business di Google, la ricerca su Internet. La società ha deciso di porgere qualcosa di più di un ramoscello d’ulivo a Bruxelles, andando oltre le richieste europee.

WHITEPAPER
Contact Center, AI e Real Time Analytics: stai adottando l’innovazione in modo corretto?
Big Data
CRM

Abuso di posizione dominante nel digitale: il caso Agcm contro Google e altre distorsioni

La mossa è frutto della costante e sempre più mirata, dunque efficace, pressione esercitata dall’Antitrust UE che nel 2018 sanzionò Google per abuso di posizione dominante su Android, il sistema operativo che gira su quattro quinti degli smartphone mondiali. In precedenza, Google aveva proposto una farraginosa asta, respinta da tutti i player.

Le mosse dell’Antitrust UE sulle big tech

L’Antitrust dei 27 Paesi UE è fortemente impegnata a imporre Fair Play nel mercato digitale e in particolare ad obbligare le Big Tech – Google, Amazon, Facebook, Microsoft ed Apple – a rispettare le regole della concorrenza, impedendo al contempo l’abuso di posizione dominante nel mercato comune europeo digitale.

Il giro di vite contro Apple, Microsoft, Amazon, Google (Alphabet) e Facebook – le cinque aziende più grandi al mondo che tutte insieme totalizzano circa 8 trilioni di capitalizzazione in Borsa – sono nel mirino delle autorità di controllo non solo dell’Unione europea, ma di tantissimi Paesi nel mondo. Authority che le accusano di pratiche monopolistiche. Le aziende spesso collaborano fra loro per eludere o distorcere la concorrenza, in una selva di complessi intrecci e partnership. Per esempio, Google ha siglato un’intesa con Apple per mostrare il proprio motore di ricerca su tutti gli iPhone, in cambio del pagamento del 15-20% dei profitti di Apple.

Nel novembre 2020 la Commissione europea ha aperto un’indagine su Amazon, il colosso dell’e-commerce online, sempre più in crescita nel mercato dell’advertising digitale e anche sempre più utilizzato come motore di ricerca, grazie alle ricerche effettuate dagli utenti sugli speaker dell’azienda di Seattle. Amazon è anche concorrente di Microsoft e Google nel mercato del cloud computing con il suo servizio Aws (Amazon web services). Apple iCloud si affida alla nuvola di Amazon e Google. Gli intrecci delle collaborazioni sono infatti numerosi e complicati. L’indagine della Commissione europea aperta nel 2020 su Amazon riguarda violazioni delle norme antitrust: l’accusa ipotizza l’attrazione della concorrenza nei mercati al dettaglio online. L’Antitrust UE adombra l’ipotesi di violazione degli articoli 101 e 102 del trattato sul funzionamento dell’Unione europea (TFUE) che vietano l’abuso di posizione dominante a danno dei consumatori e a fini di esclusione dei concorrenti dal mercato.

La Commissione ha poi aperto un’indagine su Facebook, il social network (in realtà una galassia social, con Instagram, Whatsapp, Facebook Messanger) colosso della pubblicità digitale.

Le nuove armi antitrust contro le big tech, ecco come possono fare la differenza

La società di Menlo Park era l’unica non ancora finita sotto la lente del commissario alla concorrenza europea, che invece ha in passato messo sotto torchio Microsoft (la prima a battesimo con la famosa indagine dell’ex commissario Mario Monti), più volte Google eccetera. La Commissione europea intende valutare se l’azienda fondata da Mark Zuckerberg abbia violato le regole europee con Facebook Marketplace, un servizio di annunci economici dove gli utenti Facebook possono acquistare o vendere merci tra loro. Le aziende che operano nel settore degli annunci pubblicizzano i propri servizi sul social network di Facebook, ma , al contempo, competono con il servizio Facebook Marketplace.

La Commissione teme che l’azienda di Menlo Park possa alterare la concorrenza per i servizi di annunci online, sfruttando i dati raccolti dai concorrenti, ottenuti a sua volta da Facebook mediante la sponsorizzazione delle offerte di questi ultimi sul social, per offrire un indebito vantaggio competitivo a Facebook Marketplace. In poche parole, Facebook potrebbe utilizzare questi dati con un certo valore commerciale contro le aziende già sue clienti nell’ambito della sponsorizzazione.

Le altre autorità negli USA e UE sulle big tech

In campo non c’è solo l’autorità europea, ma anche la FTC americana e le authority nazionali di Germania, Francia, l’italiana Agcm eccetera.

Big tech e antitrust, la pacchia è finita: perché siamo alla svolta

Per essere sempre più efficaci e venire a capo di questo complesso e ramificato “groviglio” di collaborazioni tra le big tech, in particolare, le Authority alla concorrenza mondiali stanno applicando nuovi strumenti ed approcci innovativi. Per esempio, la Germania ha varato una nuova legge per fare la differenza: si tratta di una normativa che accresce il potere del regolatore ed accelera le indagini.

Solo nelle ultime settimane, negli Stati Uniti, iniziata la Presidenza Biden, il Distretto della Columbia ha citato in giudizio Amazon, accusata di impedire ai venditori che sfruttano il suo marketplace di applicare prezzi inferiori ai loro prodotti su altri siti e piattaforme online.

Sembra insomma che si vada verso uno scenario in cui le authority Antitrust non hanno più armi spuntate per affrontare i colossi IT, per ottenere finalmente il rispetto delle regole di mercato a vantaggio dei consumatori. E lo dimostra da ultimo proprio il caso di Google che ha ceduto alle pressioni UE, andando anche oltre le richieste della stessa Unione europea.

WEBINAR
12 Dicembre 2022 - 12:00
Basta rimandare! Inizia a fare Digital Marketing e dai una svolta alla comunicazione d'impresa
Marketing
Trade
@RIPRODUZIONE RISERVATA

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
Salute digitale
Formazione
Analisi
Sostenibilità
PA
Sostemibilità
Sicurezza
Digital Economy
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr

Articolo 1 di 4