La Guida

Nuovo MePA, come selezionare la miglior offerta nel catalogo

Dalla ricerca delle offerte in base ai requisiti minimi per un affidamento diretto, alla selezione di quella migliore per prezzo e caratteristiche tecniche. Ecco la guida con tutti i passaggi per eseguire l’operazione sul nuovo MePA, i passi avanti e i nodi ancora da sciogliere

22 Ott 2018
Riccardo Vecchiarelli

esperto di formazione MePA, Porzio & Partners

eprocurement

Se dobbiamo eseguire sul MePA, il mercato elettronico della pubblica amministrazione, una classica gara, ossia una procedura negoziata previa consultazione di almeno cinque operatori economici (art. 36 c.2 lett. b del Codice dei Contratti Pubblici), allora la Richiesta di Offerta è certamente l’unica soluzione. Ma attenzione, in base ai dati dell’Osservatorio MePA di Porzio and Partners, il 98% delle Richieste di Offerta (RdO) lanciate sul Mepa ha valore inferiore a 40mila euro, fascia di spesa per cui un Ente è legittimato, previo rispetto dei principi di trasparenza e rotazione, ad eseguire un affidamento diretto (articolo 36, comma 2, lettera a, del Codice), stipulando il contratto anche consultando un solo Fornitore. In questo caso (affidamento diretto), c’è una soluzione molto rapida ed economica per selezionare le offerte in base ai requisiti minimi che abbiamo stabilito: confrontare le Offerte già presenti nel Catalogo del Mepa e inviare un Ordine Diretto al Fornitore che ha presentato la proposta migliore.

Rotazione degli inviti nel nuovo MePA: quando elettronico non vuol dire trasparente

Sul MePA ci sono oltre 8 milioni di Offerte, tutte sottoscritte con la firma digitale e vincolanti per i Fornitori che le hanno pubblicate nel Catalogo. Non sono vecchie e abbandonate come si potrebbe erroneamente credere vista la numerosità, ma sono continuamente sottoposte a rilanci poiché ogni Fornitore vede le Offerte dei concorrenti e può aggiornare e migliorare le proprie tutte le volte che lo ritiene opportuno.

Per individuare le modalità operative maggiormente legittime ed efficaci per confrontare Offerte omogenee che rispettino i nostri specifici fabbisogni e caratteristiche tecniche minime, è utile tenere a mente due aspetti essenziali:

  1.  per molte Categorie di servizi non esiste un Catalogo sul MePA,
  2. la ricerca e il confronto di Offerte di Catalogo ha senso e può dare dei risultati quando cerchiamo un bene o un servizio con delle caratteristiche standardizzate, certo non la fornitura di prodotti complessi né un servizio da progettare o da prezzare ad hoc per noi.

Prima fase: la ricerca

Immaginiamo per esempio di avere la necessità di acquistare 15 monitor LCD con delle caratteristiche tecniche minime, come la dimensione di almeno 20 pollici. Inseriamo le nostre credenziali da Punto Ordinante o da Punto Istruttore, e in alto a destra del nostro cruscotto MePA leggiamo “cerca nel portale”. Lo strumento di ricerca è molto potente, perché va a individuare tutte le Offerte di Catalogo presenti sul MePA che contengono nella descrizione tutte le esatte parole che stiamo cercando. Tuttavia, se scrivessimo “monitor 20 pollici”, ad esempio, avremmo sì una cinquantina di Offerte risultanti, ma escluderemmo tutte quelle Offerte rispondenti ai nostri requisiti minimi che non compaiono solo perché il fornitore ha deciso di scrivere “schermo” anziché “monitor”, o ha inserito la dimensione del monitor “20 pollici” nelle caratteristiche tecniche e non nel nome dell’Offerta.

WEBINAR
29 Novembre 2022 - 14:30
Aumento dei costi per le aziende: best practice e tecnologie per risolvere le criticità
Acquisti/Procurement
Amministrazione/Finanza/Controllo

Il nostro obiettivo, però, è trovare la migliore offerta per un monitor 20 pollici presente sul MePA, analizzando tutte quelle presenti. Per farlo, è sconsigliabile usare la sezione “Catalogo” ma è più rapido ed efficace partire dalla sezione “Iniziative – Mercato Elettronico. Nella pagina dedicata al Bando “Beni” troviamo il pulsante “Vai al catalogo”. Selezionandolo, il portale apre una nuova finestra “Tipologia Prodotti” con tutte le Schede di Catalogo presenti per le forniture di beni. Qui cerchiamo “monitor” e troviamo la Scheda “Monitor a colori” che ci permette di vedere tutte le Offerte di Catalogo pubblicate dai fornitori abilitati al MePA per la fornitura di monitor, addirittura a colori! Chissà se nel 2000 quando è nato il MePA esisteva anche “Monitor in bianco e nero”.

Risultato della ricerca sono 51mila 974 offerte, che vanno dal prezzo di 0,1 euro fino a 10.320.500.000.000.000, ossia 10 milioni e trecentoventimilaciquecento miliardi di Euro.

Come confrontare le offerte sul MePA

Per fortuna non dobbiamo valutarle tutte come in una gara (consulta anche la Guida su come lanciare un gara sul mePA), ma i filtri che mette a disposizione il nuovo portale purtroppo sono ancora meno efficaci di quelli che erano presenti nel vecchio. Non c’è infatti la possibilità di confrontare le caratteristiche tecniche delle offerte, che possono essere esaminate solo aprendole singolarmente. Non c’è neanche il filtro per area di consegna. Peccato, migliorare il confronto nel catalogo era uno degli obiettivi del nuovo portale.

Possiamo usare la funzionalità “Esporta i risultati”, che permette di scaricare un file Excel con tutte le Offerte risultanti e le relative caratteristiche tecniche, ma è possibile utilizzarla solo quando i risultati sono inferiori a 10mila. Questo ci strappa finalmente un sorriso sincero, perché il limite che ha avuto per oltre 15 anni il vecchio portale era fissato a sole 2mila righe di Catalogo, ed era doveroso aumentarlo. Ma quando fu posto il limite di 2.000 righe il catalogo contava solo 300mila offerte, oggi invece che ce ne sono 8 milioni, il limite in proporzione dovrebbe essere pari ad almeno 50mila.

Escludere le offerte non pertinenti

Dobbiamo quindi ridurre i risultati ad un numero inferiore a 10mila, e ci rendiamo conto subito che le prime Offerte che il portale ci mostra, ossia quelle dal valore economico più basso, sarebbero sicuramente da escludere, perché non c’entrano nulla con i monitor (sono pile, accessori di alimentazione e altro ancora).

Utilizziamo il filtro per prezzo, eliminiamo le offerte inferiori a 10 euro e superiori a 70, sapendo che se non dovessimo trovare risultati soddisfacenti, potremmo passare ad una fascia di prezzo superiore. Allo stesso tempo riteniamo che le Offerte con un prezzo inferiore, che include la spedizione, certamente non sarebbero congrue.

Non c’è un pulsante “applica filtro” e l’unica maniera per renderlo operativo è premere “invio” sulla tastiera una volta che abbiamo scritto le due fasce di prezzo: 1.348 risultati, partendo da oltre 50mila, non male.

Scarichiamo quindi il file in formato Excel xls tramite “Esporta i risultati” e possiamo facilmente filtrare le offerte per caratteristiche tecniche. Andiamo alla caratteristica “Dimensione dello schermo (pollici)” e selezioniamo solo i monitor che hanno un numero di pollici superiore o uguale a 20, escludendo anche tutti i monitor con un numero irrealistico oppure quelle che hanno lasciato il campo vuoto, o ancora con la scritta “N/A”, che evidentemente saranno offerte riferite ad altro, non a monitor. Purtroppo i dati numerici sono memorizzati da Consip come testo, pertanto non possono funzionare i filtri che selezionano valori maggiori di un certo valore, ma in pochi minuti il problema si riesce ad aggirare.

Selezioniamo anche le altre caratteristiche tecniche minime del monitor oggetto di acquisto, ad esempio il formato in 16:9, e una risoluzione dello schermo minima di 1600×900 pixel. Arriviamo così a sole 67 offerte.

La selezione dell’offerta migliore

A questo punto, pensiamo di aver terminato la ricerca delle Offerte che rispettano i nostri requisiti minimi e andiamo a vedere quali sono esattamente i monitor oggetto di Offerta e se hanno un “lotto minimo” di più pezzi, a conferma che nel confronto delle offerte abbiamo tenuto conto anche dei quantitativi che consentono di ottenere prezzi migliorativi. La prima offerta valida per le caratteristiche che abbiamo indicato è a 62,29 euro, mentre le altre cinque più economiche riguardavano per lo più monitor usati-ricondizionati o accessori.

Può sembrare noioso le prime volte, ma il risultato è straordinario. Cercando fra oltre 50mila offerte, abbiamo trovato la più economica tra quelle che soddisfano le caratteristiche tecniche minime desiderate.

Conclusioni

La necessità di scartare tante offerte a prezzo molto basso non congrue o non attinenti monitor ci ricorda la criticità maggiore del Catalogo MePA: Consip non verifica la correttezza delle Offerte pubblicate e la loro rispondenza ai requisiti minimi del prodotto a cui fanno riferimento, se non eventualmente a campione. Ma questo non ci deve scoraggiare, perché abbiamo visto come tramite il file in formato Excel potremo confrontarle tutte velocemente ed escludere quelle non idonee.

È importante prendere confidenza con questo metodo di ricerca, perché la consultazione del Catalogo è anche una efficace indagine di mercato con cui possiamo individuare i fornitori da invitare ad una gara. Ci auguriamo che Consip migliori presto il portale per permettere una ricerca più facile e soprattutto per non trovare più offerte di catalogo illegittime, ma nel frattempo non possiamo ignorare che un metodo efficace già esiste e bisogna esercitarsi il più possibile ad usarlo.

WEBINAR
15 Dicembre 2022 - 12:00
Aziende Data Driven: il ruolo del digitale per migliorare le decisioni di top management e finance
Acquisti/Procurement
Amministrazione/Finanza/Controllo
@RIPRODUZIONE RISERVATA

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
Salute digitale
Formazione
Analisi
Sostenibilità
PA
Sostemibilità
Sicurezza
Digital Economy
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr

Articolo 1 di 2