#cosedagarante

Telemarketing, Scorza: “Ecco le responsabilità di chi commissiona una campagna”

Telemarketing: il Garante sanziona l'uso di liste non verificate

Chi commissiona campagne di marketing avvalendosi di fornitori i quali a loro volta si rivolgono a terze parti per l’acqusto di banche dati, deve essere consapevole che occorre sempre verificare che le società incaricate operino correttamente. Solo così si possono evitare derive pericolose

29 Apr 2022
Guido Scorza

Autorità Garante Privacy

Il Garante per la protezione dei dati personali ha sanzionato tre società (una per 400mila euro) per l’invio di sms pubblicitari indesiderati e altre gravi violazioni del GDPR.

L’Autorità è intervenuta su richiesta di due persone che hanno lamentato la continua ricezione di sms promozionali indesiderati e l’impossibilità di esercitare i propri diritti e opporsi.

Né la società titolare del marchio pubblicizzato né l’azienda che materialmente inviava gli sms avevano mai risposto alle loro richieste.

I dati provenivano da liste non verificate ed erano stati estrapolati da concorsi online o da registrazioni a siti web.

Il corretto svolgimento delle attività di marketing, con l’utilizzo di dati aggiornati e raccolti lecitamente, evita derive pericolose e può giovare al mercato stesso, tutelando gli operatori virtuosi e rafforzando la fiducia degli interessati. Chi commissiona una campagna promozionale deve sempre verificare che le società incaricate di svolgerla operino correttamente.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4