aziende e ambiente

Sostenibilità: misure e azioni per aiutare le PMI a cambiare rotta



Indirizzo copiato

Le PMI sono un motore fondamentale per l’economia del nostro Paese. Tuttavia, la strada verso la sostenibilità è ancora lunga e tortuosa, con numerosi ostacoli da superare. Serve quindi accelerare e una possibile soluzione potrebbe essere l’agevolazione fiscale riservata alle PMI che hanno una chiara e concreta strategia sostenibile

Pubblicato il 24 nov 2023

Barbara Vecchi

founder di Oltree



Responsabilità integrale d’impresa: un nuovo approccio per superare le eredità culturali

Come si può facilitare l’adesione delle PMI ai nuovi orientamenti in termini di sostenibilità senza dover incidere eccessivamente sui costi, sulle risorse e sul tempo e senza compromettere, quindi, la loro redditività e capacità competitiva?

La questione è abbastanza complessa, proviamo a capire perché e come risolvere.

Quanto pesano le PMI sull’economia italiana

Secondo gli Osservatori.Net del Politecnico di Milano, su 4,4 milioni di imprese attive in Italia, le microimprese con meno di 10 addetti rappresentano il 95,13% del totale, contro un 0,09% di grandi imprese. Le PMI italiane sono invece circa 211 mila e sono il restante 4,78% del tessuto imprenditoriale italiano ma da sole sono responsabili del 41% dell’intero fatturato generato in Italia.
Fermo restando che nessuno al momento è obbligato a fare seriamente “sostenibilità” se non le aziende quotate che hanno l’obbligo di redigere un bilancio di sostenibilità – ma che racconta parzialmente il reale impegno sui processi produttivi visto che inserendo charity o regole di compensazione si possono ottenere bilanci sostenibili – sono le PMI le realtà che hanno maggiore capacità decisionale e, forse per la loro natura, più propense a scelte sostenibili. Anche perché le PMI sono più veloci nel cambiamento, fatto salvo alcune resistenze culturali dell’imprenditore.

Secondo i dati ISTAT si stima che il 69% delle imprese manifatturiere, a giugno 2023, abbia intrapreso azioni di sostenibilità. Tra queste, il 56,2% segue pratiche di tutela ambientale, il 60,9% iniziative di sostenibilità sociale e il 39% ha svolto azioni di sostenibilità economica.
Ma se analizziamo il profilo dimensionale, sono le grandi imprese quelle che intraprendono maggiormente azioni di sostenibilità (90,9%), tale quota scende al 46,7% per le imprese di minori dimensioni.
Incrociando i dati possiamo stimare che il 90,9% dello 0,09% delle imprese ha intrapreso percorsi di sostenibilità mentre solo il 46,7% del 99,91%.

Come aiutare le PMI a virare verso la sostenibilità

Si tratta di un problema di volontà o c’è dell’altro? Come si può aiutare la PMI ad aderire ai nuovi orientamenti in termini di sostenibilità, prepararsi allo scenario prossimo e alle richieste del mercato senza dover incidere in termini di costi, risorse e tempo in modo eccessivo e pregiudicando la loro redditività e capacità di stare sul mercato?

Non sono domande facili e la complessità è sempre difficile da comprendere così come le semplificazioni che a volte diventano delle riduzioni di significato lasciando spazio al green washing. Un esempio: la riduzione dell’impatto ambientale nella produzione di un prodotto non riguarda sole le emissioni di CO2, come siamo indirizzati a pensare visto che molti ora le indicano, soprattutto quando l’indicatore di impatto di CO2 può essere ridotto per compensazione, come ad esempio piantando alberi in qualche luogo. Viene ancora molto sottovalutato il consumo di acqua nel mondo industriale, del relativo impatto che ha sulla vita di tutti non credo serva soffermarsi, seppure abbia un indicatore facile da monitorare come il contatore o la bolletta. Senza parlare della cementificazione e la mancanza di finanziamenti per il recupero di edifici dismessi. Insomma, le PMI hanno diverse difficoltà nell’agire questa trasformazione o transizione.
Prendiamo un’azienda che vuole realizzare un prodotto, si parte dalla ricerca e sviluppo, azione fondamentale per essere competitivi ma non solo le PMI faticano ad investire, sono perfino poco attraenti per i centri di ricerca, spesso alla ricerca di finanziamenti importanti a loro volta. A questo si aggiunge il tema delle competenze e della carenza di personale altamente preparato perché non riusciamo a trattenere i talenti che all’estero hanno maggiori opportunità e miglior stipendio, ma sono fondamentali. Basti pensare al ruolo dei ricercatori per individuare nuovi materiali con il minor impatto ambientale, dove servono simulazioni di molecole su supercomputer che permettono di individuarle senza sprecare materie prime, o simulare le performance richieste come spessore o resistenza.
Il PNRR dovrebbe contribuire a favorire studi che possano essere a disposizione delle PMI in ambiti vari come la creazione di nuovi materiali a minor impatto ambientale e che facilitino il riciclo.

Le agevolazioni finanziarie e fiscali

Le agevolazioni finanziarie e fiscali poi sono ancora pochissime e riguardano prevalentemente investimenti in energie alternative, ma l’acquisto di materie prime riciclate comporta circa un 20% di maggiori costi rispetto alle materie prime vergini, sia in ambito delle plastiche che nella carta.

In un momento di inflazione importante, il prezzo dei prodotti veramente sostenibili, che per esempio non usano nulla che provenga da paesi che non rispettano i diritti dei lavoratori, o materie prime che provengono da paesi extraeuropei con legislazioni molto meno restrittive e che potrebbero essere contaminati, sono poco competitivi. Molti gadget di aziende che si dichiarano attenti alla sostenibilità provengono da paesi che non rispettano i diritti dei lavoratori, perché ovviamente molto economici.

Sostenibilità, redditività, competitività

Il rapporto di SAP “Does Your Business Have a Talent for Sustainability?” nel 2022 indicava che nonostante le persistenti interruzioni della catena di fornitura, la carenza di manodopera e l’inflazione, la percentuale di investimenti nei confronti dell’ambiente è per la prima volta quintuplicata dal 2021. Ma soprattutto – ed è questa la cosa importante che emerge dal rapporto – la maggior parte delle aziende che hanno già investito non stanno smettendo di investire.
Inoltre sempre più imprese (il 75% degli intervistati) osservano una relazione positiva tra sostenibilità e redditività (+17% rispetto al 2021) e competitività a lungo (+28% rispetto al 2021). Tutto questo trova conferma nei principi di base del fondo BlackRock il quale afferma che una continua transizione sostenibile determina una crescita economica maggiore rispetto a non investire in azioni che riducono il cambiamento climatico.

I problemi legati alle forniture

Se le grandi aziende possono contare su un’importante mercato ricco di fornitori con tecnologie specifiche e avanzate, le piccole realtà hanno concrete difficoltà a trovare fornitori disposti a lavorare a piccoli lotti, che di solito si riferisce a una soglia tra i 5.000 e i 10.000 pezzi. Questo complica ulteriormente perché senza certi tipi di lavorazioni e tecnologie, alla competizione economica – difficile da sostenere – viene meno anche quella qualitativa contro i grandi produttori, pensiamo a packaging serigrafati o monomateriali. Senza contare la tempistica, lavorare piccoli lotti determina spesso un ritardo nel time to market perché devi aspettare di inserirti in un calendario dove la precedenza è dettata dai grandi numeri.
Su questo argomento poi, il packaging, non ci si può permettere di sottovalutare la comprensione del termine riciclato rispetto a riciclabile: molti pensano che prodotti definiti green siano quelli riciclabili, ma in realtà lo sono molto di più quelli riciclati. Chi sceglie di costituire un’azienda nativamente sostenibile per non dover pagare inutili costi di transizione e per differenziarsi fin da subito nel mercato deve comprendere, oltre a questo, che non viene data evidenza del fatto che riciclare può essere più o meno costoso, solo il packaging monomateriale ha bassi costi di riciclo, perché non richiede la separazione dei materiali prima del recupero, per esempio, oppure il fatto che il riciclo del vetro richiede investimenti importanti di energia.

I costi di comunicazione e marketing

Infine, arriviamo all’ultimo miglio con i costi di comunicazione e marketing necessari ad emergere nei mercati globali capaci di porre in evidenza i valori dell’azienda ed anche il valore economico, sociale ed ambientale generato e le difficoltà a sostenere i costi delle certificazioni nonché la difficoltà ad avere la disponibilità delle aziende di certificazione che spesso hanno a disposizione modelli validi solo per grandi aziende.

Conclusioni

In conclusione, le aziende che investono in sostenibilità sono le più redditizie e meglio gestite. Per poter avere più evidenza del ritorno di investimento delle azioni intraprese in ambito sostenibilità, ci viene in soccorso la tecnologia grazie agli strumenti per un approccio data Driven che le molte PMI non hanno ancora sperimentato, perché di nuovo servono competenze, che non trovano sul mercato e che non riescono ad attrarle.
La situazione in Italia su questo non è rosea: l’ultimo rapporto ASviS 2023 dimostra come l’Italia sia in forte ritardo e si rischia di non rispettare gli impegni di sostenibilità presi nel 2015 in sede Onu. Se – rispetto al 2010 – per otto dei 17 Obiettivi (Sustainable Development Goals – SDGs) si registrano contenuti miglioramenti, per sei la situazione è peggiorata e per tre è stabile. Come rileva il rapporto “Guardando ai 33 Target valutabili con indicatori quantitativi, solo per otto si raggiungerà presumibilmente il valore fissato per il 2030, per quattordici sarà molto difficile o impossibile raggiungerlo, per nove si registrano andamenti contraddittori, per due la mancanza di dati impedisce di esprimere un giudizio. I ritardi accumulati potrebbero essere in parte recuperati, ma bisogna attuare con urgenza e incisività una serie di interventi e di riforme” e continua con una ammonimento “È ora di trasformare le promesse in atti concreti, ma il tempo a disposizione è molto limitato.”
Serve quindi accelerare e tra tante la soluzione può essere una: l’agevolazione fiscale come per le startup innovative riservata alle PMI che hanno una chiara e concreta strategia sostenibile dimostrando il reale impegno sui suoi processi produttivi e nella catena di valore.

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
Salute digitale
Formazione
Analisi
Sostenibilità
PA
Sostemibilità
Sicurezza
Digital Economy
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr

Articoli correlati

Articolo 1 di 4