Innovazione e digitale

Le startup ci aiuteranno a formare le nuove professioni: ecco come

Le nuove tecnologie abilitanti hanno aperto nuove frontiere sulla formazione sia per i più giovani che per i meno giovani che vogliono colmare il divario digitale circa le loro competenze lavorative e professionali. Arrivano dal mondo delle startup italiane numerosi casi di successo. Una panoramica

21 Set 2022
Gabriele Ferrieri

Presidente ANGI – Associazione Nazionale Giovani Innovatori

business angel_startup

La formazione diventa sempre più un punto imprescindibile per lo sviluppo delle giovani menti per le future generazioni: un percorso che deve necessariamente partire già dalle scuole secondarie di primo grado in Italia passando poi fino ai licei e alle università.

Molti dei cosiddetti nativi digitali guardano con sfiducia il percorso scolastico e ancor più quello accademico, stretti in una morsa tra paura per il loro futuro e il pensiero di cercare fortuna altrove. Quest’ultimo elemento che è ben noto alle cronache con l’aumento del fenomeno della fuga dei cervelli che la Corte dei conti ha evidenziato essere aumentato di oltre il 40% dal 2013 ad oggi.

Startupper tra i Banchi di Scuola 2020-21

Un cambio di impostazione che unisca l’innovazione e il digitale dei programmi di formazione, aprendo sempre più anche a casi pratici oltre che teorici, favorendo le sperimentazioni in nuovi processi di apprendimento per le giovani menti degli studenti, si potrebbe rilevare come l’ingrediente mancante per una vera rivoluzione della didattica all’insegna delle nuove tecnologie.

Le startup più promettenti del settore

Le nuove tecnologie abilitanti hanno aperto nuove frontiere sulla formazione aperta sia ai più giovani ma anche ai meno giovani che vogliono colmare il divario digitale circa le loro competenze lavorative e professionali. Ecco così arrivare il mondo delle startup con numerosi casi di successo.

WHITEPAPER
Coinvolgi i tuoi dipendenti con una formazione che guardi alle loro esigenze, ecco come!
Risorse Umane/Organizzazione
Competenze Digitali

Docebo

Tra i casi più noti quello di Docebo, fondata da un italiano, Claudio Erba, ha ora sede in Canada (ma anche a Monza) ed è una delle più grandi aziende mondiali del settore. La piattaforma elearning Docebo allinea le esigenze formative dell’organizzazione con quelle degli utenti, progettando una learning experience più coinvolgente ed efficace grazie a un ecosistema formativo che sfrutta algoritmi di Intelligenza Artificiale. Docebo è utilizzata da più di 6 milioni di utenti ed è stata scelta da 1.700 aziende in oltre 68 paesi e consente alle organizzazioni di offrire ai propri dipendenti, partner e clienti in tutto il mondo una learning experience automatizzata e personalizzata, trasformando la formazione in un vantaggio competitivo.

Labsitters

Degna di nota anche Labsitters che propone corsi in lingua a domicilio in inglese, francese e spagnolo. I laboratori in lingua sono studiati per bambini dai 3 anni fino ai preadolescenti di 13 anni. È possibile scegliere tra un laboratorio individuale o di gruppo, a seconda delle disponibilità del genitore: nei giorni, orari e per la durata più adatta. Ogni corso è personalizzato sulle esigenze del bimbo o del gruppo di bambini, in base al loro livello. Per i bambini dai 6 anni in su sono previste pillole di grammatica e fonetica, utile per aiutare i bambini a costruirsi delle basi solide su cui poter crescere nel loro percorso di apprendimento della lingua straniera. Lo scopo è quello di far apprendere una lingua ai bambini divertendosi, attraverso attività di gioco in un ambiente a loro familiare: casa loro o quella di un amico per i piccoli gruppi.

Schoolr

E ancora di particolare interesse il caso di Schoolr che seleziona gli esperti che si candidano a insegnare e tenere le lezioni su qualsiasi tipo di materia. A quel punto sono gli studenti a scegliersi quello più indicato, orientandosi in base alla tariffa e al rating di ciascuno. La piattaforma offre un’aula virtuale che, grazie alla webcam, permette ai ragazzi di fare esercizi, condividere i compiti di scuola e interagire con i tutor. In sostanza fanno come se fossero uno accanto all’altro. Tutto è in full HD e fruibile da vari dispositivi grazie a un semplice link. La lavagna virtuale sviluppata dalla startup è lo strumento principale e non simula un foglio di carta ma punta a portare gli utenti a studiare in un modo nuovo, offrendo una nuova interazione online.

App per le STEM in ambito didattico: ecco le più note e usate

Conclusioni

I giovani e le future generazioni rappresentano il caposaldo su cui la politica e il sistema produttivo devono investire. Tema evidenziato in particolare dall’ANGI – Associazione Nazionale Giovani Innovatori che, come punto di riferimento per l’innovazione in Italia, aveva presentato ai ministri in persona delle politiche giovanile e della pubblica istruzione il suo Manifesto a sostegno dei giovani e della formazione scolastica e accademica con proposte di rinnovamento dell’attuale sistema formativo all’insegna di un approccio evolutivo e maggiormente dinamico per gli studenti.

Una sfida socio-culturale che il Next Generation Eu ha concentrato in tutte le sue sei missioni, evidenziando nella sua stesura un cambio di paradigma sia nell’approccio che nel metodo nei confronti di coloro che andranno a creare la classe lavorativa e dirigenziale del nostro Paese. Ai bonus, alle detrazioni, alle semplificazioni, l’ANGI ha aggiunto la necessità di processi nuovi e alternativi che possano tracciare un percorso che valorizzi una prospettiva di crescita strutturale, rigenerando fiducia e investimento sulle nuove energie nel Sistema Paese.

Il nostro Paese è una vera “fabbrica” di innovatori e pionieri d’impresa che creano e contaminano percorsi di studi ed esperienze lavorative senza distinzione tra “avviati” o “startupper”. Allo stesso modo l’ecosistema in cui tale linfa d’impresa si sviluppa deve necessariamente evolversi, valorizzando politiche pubbliche che soddisfino i requisiti anche della competitività aziendale, del merito e dell’impatto sociale: un nuovo patto sociale tra imprenditoria, istituzioni e classe lavorativa affinché si vadano a rafforzare le opportunità di crescita e di benessere a livello collettivo, senza dimenticare nessuno, in primis il ruolo delle donne e le nuove generazioni.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
PA
Sostemibilità
Analisi
Formazione
Salute digitale
Sicurezza
Sostenibilità
Digital Economy
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr

Articolo 1 di 4