L'esperienza

ANPR, i vantaggi scoperti dal Comune di Rapallo

Rapallo è uno dei primi Comuni ad aver effettuato il passaggio all’ANPR: prima del subentro sono state eliminate tutte le anomalie nella banca dati. Gli errori erano pochi e si è riusciti a rispettare i tempi. Adesso occorre lavorare con i piedi di piombo in quanto ogni singola modifica si riversa nell’anagrafe nazionale

23 Nov 2017
Silvia Macchiavello

Comune di Rapallo

certificati anagrafici online

L’ANPR si inquadra nel tema dell’innovazione tecnologica e di una più avanzata informatizzazione della pubblica amministrazione attualmente insufficienti ed inadeguati se confrontati con la realtà di altri Stati.

La spinta decisiva è stata data con il decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito in legge n. 221 del 17 dicembre 2012 con il quale di istituisce l’ANPR (Anagrafe della Popolazione Residente) che rappresenta una vera e propria rivoluzione culturale, supportata e resa possibile da una più completa e organica “nazionalizzazione” dell’anagrafe della popolazione.

Nel prossimo futuro l’ANPR prenderà il posto delle oltre 8.000 anagrafi dei comuni italiani rappresentando un importante progetto di innovazione che, attraverso l’integrazione dei sistemi informativi pubblici e la semplificazione dei processi amministrativi, è finalizzato a favorire il processo di digitalizzazione della PA ed il miglioramento dei servizi a cittadini, imprese e pubbliche amministrazioni.

Quale banca dati centralizzata, l’ANPR renderà attuabili altre innovazioni collegate all’identità del cittadino e al suo rapporto con la PA: il Domicilio digitale, l’Anagrafe Nazionale degli Assistiti (ANA), il Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE) e il censimento permanente.

L’istituzione dell’ANPR prevede varie fasi e si perfeziona secondo un progetto che realizza gli interventi sulla base dei provvedimenti normativi emanati dal Ministero dell’Interno.

L’ANPR subentra all’INA, all’Anagrafe della Popolazione Residente e all’Anagrafe dei cittadini italiani residenti all’estero. Queste tre banche dati forniscono la base dati operativa da esportare sulla nuova ANPR.

L’allegato al primo d.P.C.M. definisce, in linea di massima, le fasi progettuali della fase istitutiva dell’ANPR con indicazioni importanti destinate soprattutto ai tecnici informatici e alle software house che dovranno predisporre gli strumenti adeguati al corretto funzionamento del nuovo software elaborato da Sogei.

Il secondo d.P.C.M. (10 novembre 2014 n. 194) prevede i controlli formali da parte del Ministero dell’Interno sulla qualità dei dati e i quattro allegati entrano nel dettaglio della struttura e delle funzioni dell’ANPR stessa: il piano graduale di subentro, i campi relativi ai dati contenuti nell’ANPR, le modalità di accesso e i servizi ai soggetti che accedono all’ANPR stessa.

Fatti salvi i contenuti del 1, 2 e 4 allegato, relativamente all’allegato 3 (modalità di accesso) il Comune di Rapallo ha optato per il sistema Web Service da applicazione comunale (WS con meccanismi propri della WS Security – certificato di postazione. preregistrazione degli utenti e dei profili di accesso, firma dei messaggi) in quanto questo sistema consente la solita operatività degli Ufficiali di Anagrafe su programmi conosciuti migrando contestualmente i dati anche in ANPR.

Il subentro può avvenire esclusivamente nel momento i cui i dati anagrafici (INA, AIRE e APR) non contengono errori. In quest’ottica, prima del subentro sono stati eliminati tutti i disallineamenti e tutte le anomalie presenti nella banca dati verificando:

  • L’allineamento al 99% della banca dati anagrafica con INA e Agenzia delle Entrate per la correttezza dei codici fiscali;
  • Regolarizzazione delle anomalie derivanti dagli scarichi dei due sistemi remoti;
  • Regolarizzazione della toponomastica e della numerazione civica esterna.

Poiché la banca dati soggetta a migrazione è quella contenuta nell’INA, si evince che l’obsoleto sistema di comunicazione delle variazioni anagrafiche costituisce un passo fondamentale per la buona riuscita del subentro.

Dall’avvio della fase di presubentro al passaggio in ANPR sono intercorsi 6 mesi nei quali la maggior parte del lavoro è stata svolta dalla Software House.

La fase iniziale ha visto la collaborazione della nostra software House con i tecnici di Sogei per la predisposizione degli accessi e delle installazioni di sicurezza per l’interfaccia con il software di gestione dell’ANPR e per la gestione di tutta la parte tecnica dell’operazione di subentro.

Dopo la predisposizione di un ambiente di test parallelo all’ambiente anagrafico, sono iniziati i test di subentro necessari per evidenziare le anomalie e i disallineamenti presenti. Questi test si sono svolti con cadenza mensile riducendo progressivamente gli errori presenti nel data base anagrafico (APR e AIRE).

Fortunatamente i dati presenti nell’anagrafe del Comune di Rapallo contenevano un numero minimo di errori e senza richiesta particolare di prestazioni ai dipendenti si è giunti alla settimana precedente alla data fissata per il subentro vero e proprio.

L’ultima settimana è stata la più stressante in quanto giornalmente erano riprodotti gli archivi per continui invii simulanti il subentro per giungere ad avere l’esattezza dei dati al 100%, esattezza che ha comportato l’invio della richiesta di transito in ANPR in data 25 agosto con successiva certificazione di transito in ANPR.

Perché transitare in ANPR? Contrariamente a quanto ritenuto, lavorare in ANPR comporta numerosi vantaggi:

  • Si elimina l’invio giornaliero dei dati all’INA e la conseguente bonifica degli errori
  • Si elimina l’invio dei dati tramite il sistema ANAGAIRE
  • Si ha l’immediatezza delle variazioni
  • Esiste la possibilità di consultazione dei dati di tutti i cittadini residenti in Italia, indipendentemente dal Comune di iscrizione anagrafica
  • Esiste la possibilità di rilascio di certificazioni anche per cittadini iscritti in altri Comuni italiani
  • Si riducono notevolmente le pratiche relative all’iscrizione e alla cancellazione dei cittadini dalle anagrafi comunali in quanto quasi tutti i movimenti sono considerati come variazioni

A subentro avvenuto occorre imparare a lavorare in ANPR in quanto ogni singola modifica, automaticamente, si riversa nell’anagrafe nazionale.

Occorre agire con “i piedi di piombo” prima di effettuare e/o confermare variazioni anagrafiche ed occorre una buona conoscenza dei programmi informatici per aggirare i vari errori che si generano contestualmente alle variazioni.

Un buon rapporto collaborativo con la software house e una assistenza in modalità remota sono fondamentali per gestire tutte gli errori in quanto ANPR è un sistema molto sensibile e la minima incongruenza genera errori.

Nel complesso nella nostra anagrafe, al momento, non sussistono grosse problematiche considerando che, essendo tra i primi Comuni subentrati, siamo le cavie per la nuova gestione.

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
PA
Sostemibilità
Analisi
Formazione
Salute digitale
Sicurezza
Sostenibilità
Digital Economy
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr

Articolo 1 di 2