i dati della commissione ue

Desi 2022: primo vero progresso dell’Italia, ma c’è ancora tanto da fare

Per la prima volta col Desi 2022 facciamo un passo avanti nel digitale europeo. Diversi progressi. Ma siamo ancora un paziente fragile, in particolare nelle competenze digitali, nel capitale umano

30 Lug 2022
Francesco Olivanti

Osservatorio Agenda Digitale Politecnico di Milano

desi 2022

Secondo il DESI 2022, su dati relativi al 2021, l’Italia è diciottesima in Europa per livello di digitalizzazione dell’economia e della società. Guadagniamo due posizioni dallo scorso anno, ma potremo dare seguito a questo recupero solo se lavoreremo sui nostri limiti storici.

Un primo verso salto avanti con il Desi 2022

Una buona notizia, comunque, se consideriamo che lo scorso anno, con il DESI 2021, il salto in avanti era stato solo apparente: le 5 posizioni guadagnate rispetto al DESI 2020 erano tutte dovute a cambiamenti nella metodologia. A parità di indicatori, il bilancio diceva che avevamo in realtà perso una posizione rispetto all’anno precedente.

INFOGRAFICA
Manufacturing verso l’Industry 5.0: sfrutta i vantaggi della monetizzazione dei dati!
Big Data
Digital Transformation

Stavolta invece è tutto vero: 18esimi su 27 Paesi nel DESI 2022, +2 posizioni guadagnate rispetto al 20esimo posto dell’edizione 2021. Rimaniamo dietro a Spagna (7a), Francia (12a), e Germania (13a), ma ci avviciniamo alla media europea (Figura 1).

Figura 1. Punteggi, ranking e progresso dei maggiori Paesi europei nel DESI 2022 (su dati 2021)

Il confronto è presto fatto anche perché, per la prima volta, la metodologia è rimasta stabile: solo un indicatore 2021 è stato rimosso, nella dimensione Connettività – la copertura della rete mobile 4G –, sostituito sempre nella stessa dimensione da un indicatore che misura la percentuale di famiglie coperte dalla connessione a banda larga FTTP (Fibre to the Premises).

Dove andiamo bene e dove andiamo male

L’analisi per dimensione conferma tuttavia uno scenario simile a quello degli scorsi anni: accumuliamo i maggiori ritardi sul Capitale Umano e gli altri Paesi stanno accelerando più di noi sui Servizi Pubblici Digitali; la penetrazione del digitale nelle imprese, però, è superiore alla media e ai Paesi più simili a noi, mentre sulla Connettività sembra chiuso il gap con la media continentale.

Gli analisti della Commissione Europea, poi, quest’anno hanno prodotto un’analisi interessante sul periodo 2017-2022, confrontando come ciascun Paese ha progredito rispetto alla crescita media stimata. Questo permette di individuare quali Paesi hanno sovraperformato e quali sono cresciuti meno di quanto possibile (Figura 2).

Figura 2. Performance dei Paesi europei nel periodo 2017-2022 rispetto alla loro crescita attesa

Chart Description automatically generated

Le notizie positive

Ne emergono due notizie positive, per l’Unione Europea e per l’Italia:

  • La prima è che si osserva una convergenza durante il periodo 2017-2022 tra i Paesi dell’Unione: i Paesi con i tassi di crescita annuali più elevati sono quelli che nel 2017 erano più indietro nella classifica;
    è un risultato in linea con le attese (e con la teoria economica di base), visto che i Paesi già vicini a livelli elevati di digitalizzazione si scontrano con dei plateau naturali, ma è un dato sempre importante da verificare;
  • La seconda è che, tra i Paesi al di sotto della media nel 2017, l’Italia è quella per cui si osservano i tassi di crescita relativi più elevati.
    Nel 2017 eravamo 23esimi, secondo la metodologia 2022, ma da quel momento siamo cresciuti in media, anno su anno, di quasi il 12%. La crescita media di ciascun Paese è stata, nei 5 anni, vicina al 9%; questo significa che l’Italia ha sovraperformato la media degli altri Paesi e, anzi, come mostra la Figura 2, è stato il Paese che ha fatto meglio rispetto al trend complessivo.

Lo scorso anno scrivevamo: “essere in moto, e perfino accelerare, non basta più. Bisogna accelerare più dei nostri pari, più dei nostri competitor. Affinché il 2022 sia l’anno dei primi frutti raccolti, e non solo della semina speranzosa.”

I dati 2021 alla base del DESI 2022 dicono che, almeno per quest’anno, ciò è accaduto. Il punteggio medio dell’Italia è cresciuto di più del 20% rispetto alla scorsa edizione (fa meglio solo Cipro), trainato principalmente dai risultati sul lato della Connettività (siamo primi in EU per copertura del 5G, ad esempio) – segno del fatto che gli investimenti infrastrutturali stanno avendo effetto.

Il quadro complessivo, però, continua ad avere luci ed ombre. Le competenze digitali della popolazione crescono ancora troppo poco e i servizi pubblici digitali sono ancora poco pervasivi. Serve quindi continuare ad accelerare, per conservare la leadership degli outperformer e poter raccontare, fra altri 5 anni, la storia di una grande rimonta.

WEBINAR
23 Settembre 2022 - 10:00
DIGITAL360 Semestrale 2022: scopri tutte le novità
Acquisti/Procurement
Amministrazione/Finanza/Controllo
@RIPRODUZIONE RISERVATA

Speciale PNRR

Tutti
Analisi
PA
Salute digitale
News
Fondi
Formazione
Ecologia
Digital Economy
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Incentivi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Incentivi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr

Articolo 1 di 4