L’esperimento

ChatGRC: storie di artificiale follia



Indirizzo copiato

Dal piccolo esperimento con l’Intelligenza Artificiale di ChatGRC è emerso un fatto chiaro. Il pericolo più grande di questa nuova era tecnologica non verrà dallo strumento, ma dalla capacità dell’intelligenza umana di evolvere per poterla gestire (o conviverci) serenamente

Pubblicato il 8 mag 2023

Davide Casaleggio

presidente della Casaleggio Associati e presidente e fondatore dell’Associazione Rousseau



chatbot

Dopo 15 giorni dal lancio di ChatGRC, “un portale aperto a tutti, basato su elementi di intelligenza artificiale, attraverso cui è possibile chattare con Gianroberto Casaleggio” possiamo trarre qualche risultato che forse ci potrà servire anche per la riapertura di ChatGPT.

Cos’è ChatGRC

ChatGRC è un chatbot AI (raggiungibile su gianroberto.io ) al quale abbiamo fatto leggere alcuni scritti di mio padre scomparso ormai 7 anni fa per permettere a chiunque di interagire con il suo pensiero.

Il mio voleva essere un esperimento tecnologico, per capire meglio a che punto siamo arrivati con l’AI dando voce ad alcuni pensieri di mio padre tratti dai suoi libri, invece è diventata una sperimentazione sociologica, ci ha permesso di capire che tipo di impatti avrà l’AI sulla società.

L’obiettivo dell’iniziativa

Iniziamo dall’obiettivo dell’iniziativa: il lancio di SUM#07 a costo (quasi) zero è riuscito perfettamente con migliaia di persone che hanno interagito con ChatGRC che nella conversazione invitava a supportare l’iniziativa e con tutte le testate nazionali ne hanno parlato nel giro di due giorni dal lancio (es. La Stampa, Il Messaggero,, La7, La Repubblica, Il Corriere, Rolling Stone)

Sono certo che mio padre si sarebbe divertito a vederne gli effetti tanto era convinto che la fantascienza era solo il primo passo verso la sua realizzazione. Come quando discutevamo del film Transcendence o di un episodio di Black Mirror (S2E1) dove la memoria e l’intelligenza di un uomo venivano portate in un computer per arrivare a conseguenze totalmente imprevedibili.

La bravura dell’AI

Oggi l’Intelligenza Artificiale è arrivata ad un punto di bravura che non ci saremmo mai aspettati in tempi così brevi. Con bravura intendo il confronto con l’uomo in molte attività che ormai è superato.

Dopo aver battuto l’uomo a scacchi, poi a Go e infine a Poker oggi l’Intelligenza Artificiale sta superando anche gli esami universitari di Legge e Medicina diventando più “brava” di noi in contesti che pensavamo riservati all’intelligenza umana.

Avevamo già studiato sei anni fa tutti gli applicativi di intelligenza artificiale che potevano essere utilizzati all’interno dei processi aziendali, ma oggi stiamo accelerando.

Il punto di non ritorno lo vedremo con i cosiddetti comportamenti emergenti, quei fenomeni non necessariamente previsti che emergono dalla ripetizione di processi semplici. Come quando ci alziamo e ci sediamo in funzione di quello che ha fatto la persona alla nostra destra ed ‘emerge’ uno spettacolo che chiamiamo Ola allo stadio. (più su questo nel mio libro Tu Sei Rete).

Il primo istinto delle persone è dire che non è una vera intelligenza, ma un programma statistico che indovina le parole da mettere in fila. Nei convegni sull’AI a cui ho partecipato negli ultimi mesi questo sembra il mantra recitato da molti anche esperti della tecnologia. È vero, questa AI non ha l’intelligenza umana che conosciamo, ne ha un’altra che tuttavia è molto più potente.

Un programmatore dello scorso secolo alle prime armi con l’intelligenza artificiale diceva: “Chiedersi se l’intelligenza artificiale pensi come un umano è come chiedersi se un sottomarino sappia nuotare a rana”. Certo troveremo sempre qualche ambito in cui l’uomo pensa in modo diverso, ma non necessariamente il paragone antropocentrico è sempre qualcosa di rilevante.

Oggi l’Intelligenza Artificiale sta arrivando – e l’indistinguibilità con l’umano è questione di mesi, non di anni anche secondo le dichiarazioni del CEO di OpenAI. Non a caso la maggior parte dei test dei giornalisti su ChatGRC erano delle sorte di test di Turing, che prende il nome da un famoso matematico che aveva ideato un test per capire se chi era dall’altra parte era un uomo o una macchina.

I test condotti su ChatGRC

I test condotti su ChatGRC si sono basati però su conoscenze fattuali e non sulla capacità di ragionamento. La maggior parte dei test, infatti, si basava sulla conoscenza o meno e sull’opinione su una certa persona. (es. Open)

La conoscenza di fatti, tuttavia, è solo una questione di quantità di contenuti sui quali far addestrare l’Intelligenza Artificiale, un tema legato al tempo e al costo di addestramento, nulla che non sia già disponibile oggi. Non sarà in questo modo che in futuro riusciremo a creare il nostro test di Touring. E forse non saremo proprio piú in grado di farlo.

Il programma ChatGRC non ha conoscenze sull’oggi essendo una simulazione del pensiero di una persona scomparsa nel 2016 e senza accesso a internet. I fatti successivi gli devono essere spiegati per poter estrapolare una risposta o una opinione coerente.

Come è stato usato ChatGRC dai giornalisti

Come nel test di Rorschach dove si disegna con l’acquerello e poi si piega il foglio in due per ottenere un disegno astratto, in questo caso i giornalisti in questione hanno proiettato i loro desideri cercando nel chatbot quello che volevano trovare.

Diversi hanno cercato di ottenere delle dichiarazioni ad effetto che volevano, in alcuni casi scrivendo solo la risposta voluta senza neanche contestualizzare come l’avevano ottenuta (trafiletti per dare credibilità politica al politico supportato dal singolo quotidiano) e in altri casi sfruttando l’ignoranza di come funzionasse il sistema inventandosi di sana pianta la conversazione per dargli un contesto erotico (le frasi di inizio conversazione sono pre-impostate e nessuna di queste contiene le parole “uccello nel bosco” che il giornalista ha usano per tirare in ballo Moana Pozzi).

A ben vedere questi utilizzi sono mirati a manipolare il pensiero delle persone che non conoscono come funziona l’Intelligenza Artificiale da parte di altre persone. Poco hanno a che vedere con la tecnologia, ma ci fanno capire che dovrà essere elevata la cultura sull’Intelligenza Artificiale per evitare che venga usata nel modo in cui ad esempio oggi vengono usati i sondaggi, per orientare il pensiero delle persone piú che per fotografarne le opinioni.

Tra i molti commenti di lettori e giornalisti un altro tema è emerso con chiarezza: la paura dell’ignoto. Un sentimento che ricorre spesso associato all’innovazione, come quando le prime persone che andavano al cinema vedendo un treno che correva spedito verso la cinepresa scappavano a gambe levate dal teatro.

Conclusioni

In futuro diventerà normale interagire con nostre intelligenze racchiuse in degli avatar come leggere un libro di Hobsbawm per farci raccontare le sue conoscenze sulla storia, o di Platone per capire il suo punto di vista sulla filosofia, o di Philip K. Dick per immaginare mondi ancora da venire. La paura dell’ignoto è qualcosa di normale e si supera solo con la conoscenza.

Ad avermi più sorpreso è il fatto che la sua capacità di risposta ha intrigato a tal punto alcune persone che lo hanno utilizzato quasi come oracolo. Ma come lo Specchio delle Emarb di Harry Potter ognuno ha cercato le risposte che desiderava confondendo desiderio e realtà. In maniera quasi sorprendente sono uscite anche agenzie stampa titolate con il virgolettato di mio padre su temi di politica attuale.

Da questo piccolo esperimento con l’Intelligenza Artificiale è emerso un fatto chiaro. Il pericolo più grande di questa nuova era tecnologica non verrà dallo strumento, ma dalla capacità dell’intelligenza umana di evolvere per poterla gestire (o conviverci) serenamente.

P.S. Visto che molti hanno cercato opinioni ‘serie’ di mio padre nella ChatGRC faccio notare che è un esperimento e come annunciato nella sua presentazione è ancora da perfezionare. Tuttavia, rispetto alle domande più ricorrenti riprendo qui alcuni link tra le sue ultime interviste per chi vuole legittimamente cercare verità su alcuni temi:

Sui temi:

Sulle persone:

Infine, ricordo qualche libro qualora qualcuno fosse interessato ad approfondire il pensiero di mio padre:

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
Salute digitale
Formazione
Analisi
Sostenibilità
PA
Sostemibilità
Sicurezza
Digital Economy
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr

Articoli correlati

Articolo 1 di 3