scenari di guerra

Droni in guerra: così sono diventati protagonisti del conflitto russo-ucraino

Utilizzati anche in conflitti passati, i droni sono ora alleati della resistenza ucraina contro la Russia. In particolare, i droni di consumo diventano strumenti cruciali per osservare l’artiglieria per poter individuare esattamente la posizione del nemico e dirigere il fuoco. Ecco come vengono usari

27 Lug 2022
Marco Santarelli

Chairman of the Research Committee IC2 Lab - Intelligence and Complexity Adjunct Professor Security by Design Expert in Network Analysis and Intelligence Chair Critical Infrastructures Conference

Droni terrorismo

I droni di consumo a basso costo sono diventati protagonisti del conflitto tra Russia e Ucraina, utilizzati dalla resistenza di Kiev per tracciare il nemico. Da giocattoli di appassionati di tecnologia e registi amatoriali a dispositivi per uso militare, vediamo come vengono utilizzati.

Intelligenza artificiale e droni in guerra: in Ucraina il dado è tratto

I droni nella guerra russo-ucraina

Tanti sono i filmati di combattimento aereo che sono stati diffusi e che mostrano l’importanza dei droni nella resistenza ucraina alla Russia.

WEBINAR
23 Settembre 2022 - 10:00
DIGITAL360 Semestrale 2022: scopri tutte le novità
Acquisti/Procurement
Amministrazione/Finanza/Controllo

Successivamente all’invasione russa a febbraio 2022, il ministero della Difesa ucraino si era appellato ai proprietari di droni per consegnare le loro macchine alle forze armate.

Sono stati degli operatori di droni a fermare un convoglio russo che si stava dirigendo all’occupazione della capitale ucraina. Appena dopo una settimana dallo scoppio del conflitto, la Russia stava pianificando un importante attacco contro Kiev da nord, ma l’offensiva è fallita grazie all’azione di 30 forze speciali ucraine e operatori di droni su quad, che in una serie di imboscate notturne, hanno fermato un convoglio di veicoli corazzati e camion di rifornimento.

I droni sono stati utilizzati anche in conflitti passati, in Iraq e Siria dallo Stato Islamico per la ricognizione e il lancio delle bombe, ma solo su piccola scala. Oggi in Ucraina, appunto, hanno un ruolo più ampio e ce ne sono diverse migliaia in esercizio.

How a 15-year-old Ukrainian drone pilot helped destroy a Russian army column

Droni sofisticati e al minor prezzo

I primi droni di consumo sono stati lanciati dall’azienda francese Parrot, che nel 2010 è uscita con un quadcopter di 400 grammi, l’AR.Drone, dotato di una telecamera con una visuale a volo d’uccello e un autopilota che permetteva manovre e volo in sospensione in maniera agevole.

Tre anni dopo, una startup cinese, la dji, ha introdotto il Phantom sul mercato, cambiando quest’ultimo radicalmente. Questo drone, infatti, con un raggio d’azione di un chilometro e una GoPro come videocamera, ha unito una maggiore sofisticatezza dello strumento e un minor prezzo, più accessibile per le masse. Oggi è ancora la dji l’azienda più competitiva, avendo ampliato il raggio d’azione dei suoi strumenti, la qualità delle telecamere, oggi broadcast, e la capacità di evitare gli ostacoli.

Il principale compito del drone è osservare l’artiglieria per poter individuare esattamente la posizione del nemico e dirigere il fuoco, attività ovviamente più difficile da effettuare da terra, dato che il drone riesce a vedere anche veicoli nascosti dietro crinali o edifici e a tracciare i proiettili dall’alto. Se da terra per distruggere una posizione difensiva standard ci vogliono tra i 60 e i 90 colpi senza il supporto del drone, grazie a quest’ultimo i colpi si riducono a 9. Ecco perché oggi ogni batteria di artiglieria possiede un quadcopter. Questo tipo di drone non è abbastanza grande per poter trasportare bombe anticarro, ma permette modifiche per sganciare granate antiuomo.

I droni di consumo sono già da anni in mano alle milizie sostenute dai russi nella regione ucraina del Donbas orientale e dopo che nel 2019 il ministero della Difesa russo aveva comunicato che i quadcopter sarebbe stati dati in dotazione all’esercito, si è pensato che sarebbero stati prodotti all’interno del Paese, ma in realtà la grande diffusione di droni di questo tipo in Ucraina fa credere che la Russia usi hardware in pronta consegna, così come le truppe ucraine.

La resistenza ucraina a suon di droni e crowdfunding: uno sguardo sul futuro della guerra

I contro dei droni di consumo

I droni di consumo, a seguito di problemi legati alla sicurezza, stanno iniziando ad essere sostituiti con quelli di produzione locale. L’esercito israeliano, che si è rifornita di droni dji nel 2017, ora si sta occupando di svilupparli direttamente in casa. L’azienda produttrice dei droni dji è cinese e le comunicazioni dei droni non sono criptati, ecco perché c’è il rischio che la sicurezza venga minata. La stessa dji produce anche un dispositivo chiamato Aeroscope, che traccia i suoi droni e gli operatori fino a 50 km di distanza e questo stesso strumento è stato additato dall’Ucraina come aiuto da parte della società cinese nei confronti della Russia.

Se la dji ha vietato nel frattempo l’uso militare dei suoi prodotti, così come le nuove vendite nei mesi precedenti in Ucraina e Russia, l’azienda francese Parrot si sta dedicando, invece, proprio allo sviluppo di droni a scopo militare, puntando ad una comunicazione sicura. Anche il Pentagono sta incoraggiando i produttori americani verso questo standard.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Speciale PNRR

Tutti
Analisi
PA
Salute digitale
News
Fondi
Formazione
Ecologia
Digital Economy
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Incentivi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Incentivi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr

Articolo 1 di 3