diritti

Lavoratori per l’IA sfruttati e malpagati: la denuncia che mette nei guai le Big Tech



Indirizzo copiato

Salari bassi e scadenze irragionevoli, tali da comportare molte difficoltà a svolgere correttamente il proprio lavoro per garantire che i bot non causino danni. La denuncia è stata presentata al National Labor Relations Board (NLRB) contro Appen, che fornisce decine di migliaia di lavoratori a contratto per le aziende Big Tech

Pubblicato il 23 giu 2023

Antonino Mallamaci

avvocato, Co.re.com. Calabria



Digital,Technology,,Big,Data,,Iot,Internet,Of,Things,,Software,Development

Una nuova grana per le big tech, in particolare per quelle che stanno lavorando alacremente e in furiosa competizione tra loro per lo sviluppo dell’Intelligenza artificiale. La vicenda si iscrive nel più ampio problema del lavoro esternalizzato, molto spesso mal pagato.

Nel campo dell’intelligenza artificiale un impegno meno che certosino fa aumentare il rischio, già denunciato da più parti – come sappiamo – che questa tecnologia porti più problemi che vantaggi. Nei giorni scorsi, un gruppo di lavoratori a contratto incaricati di addestrare il nuovo chatbot IA di Google ha dichiarato di essere stato licenziato per aver denunciato salari bassi e scadenze irragionevoli, tali da comportare molte difficoltà a svolgere correttamente il proprio lavoro per garantire che i bot non causino danni.

La denuncia contro la Appen

La denuncia è stata presentata al National Labor Relations Board (NLRB) nei confronti dal loro datore di lavoro Appen, che fornisce decine di migliaia di lavoratori a contratto per le aziende Big Tech.

Cosa fa Appen

La Appen, secondo quanto si legge sul suo sito, mette a disposizione dei suoi clienti un’offerta di prodotti di dati LLM (large language model, modello linguistico computerizzato costituito da una rete neurale artificiale con decine di milioni o miliardi di parametri, addestrata su grandi quantità di testo senza etichetta, utilizzando l’apprendimento auto-supervisionato o l’apprendimento semi-supervisionato) e combina “la tecnologia IA, la garanzia basata sul rischio e l’adattamento del modello di base con l’esperienza del dominio per far sì che gli LLM funzionino davvero per le aziende”. Secondo la Appen, l’80% degli sforzi per sviluppare l’intelligenza artificiale è dedicato alla gestione dei dati. La Appen garantisce di supportare i suoi clienti nell’approvvigionamento dei dati, nella loro preparazione e nella valutazione del modello realizzato in rapporto alla realtà; il committente, così facendo, potrà avviare con sicurezza i propri progetti, risparmiando tempo che potrà dedicare alle sue attività principali.

Sempre secondo la Appen, le aziende che ad essa si affidano per tali compiti passano dal progetto pilota alla produzione 3 o 4 volte più velocemente.

Le condizioni dei lavoratori della Appen

Il punto è che i suoi lavoratori hanno iniziato a reclamare ritenendo il loro lavoro troppo delicato e pieno di responsabilità per essere retribuito come fa la Appen. Per un anno hanno tentato di ottenere qualcosa sul piano retributivo e delle condizioni di lavoro, senza successo. Alla fine, sono stati licenziati due settimane dopo aver inviato la lettera al Congresso nella quale paventavano il rischio che la loro situazione avrebbe potuto ripercuotersi su Bard, il chatbot di Google per il quale stavano prestando la loro opera, aumentando i pericoli che l’IA può generare.

Due di questi lavoratori hanno cercato l’appoggio dell’Alphabet Workers Union, il sindacato dei dipendenti della società madre di Google. L’Alphabet Workers Union ricorda che il motto di Google (fino al 2015, quando alla nascita di Alphabet fu cambiato in “Fai la cosa giusta, Do the right thing) era “Don’t be evil”, “Non essere cattivo”, e assicura che il suo compito principale è proprio quello di far rispettare quel motto.

La reazione di Alphabet

“Faremo in modo che Alphabet agisca in modo etico e nel migliore interesse della società e dell’ambiente. Siamo responsabili della tecnologia che portiamo nel mondo e riconosciamo che le sue implicazioni vanno ben oltre Alphabet. Lavoreremo con le persone interessate dalla nostra tecnologia per garantire che serva il bene pubblico. Useremo il nostro potere per controllare ciò su cui lavoriamo e come viene utilizzato”. Con queste parole viene presentata la Mission del sindacato, che aderisce al CWA (Communications Workers of America) con 700.000 iscritti. È evidente che la sindacalizzazione dei lavoratori non è vista di buon occhio in un mondo abituato ad agire per di più in assenza di regole.

Ora, la Alphabeth ci tiene a precisare che “Appen è responsabile delle condizioni di lavoro dei propri dipendenti, inclusi retribuzione, benefici, cambiamenti di impiego e compiti loro assegnati”. Il portavoce di Google ha assicurato che la big tech rispetta il diritto di questi lavoratori di aderire a un sindacato o di partecipare ad attività organizzative, ma è una questione che devono affrontare col loro datore di lavoro, Appen”. Nella lettera al Congresso, i due rappresentanti sindacali hanno scritto che i lavoratori che valutano i chatbot “spesso non hanno abbastanza tempo per valutare risposte più lunghe”, e che “il fatto che i valutatori siano così sfruttati potrebbe portare a un prodotto difettoso e in definitiva più pericoloso”. La Appen ha motivato i licenziamenti con non meglio precisate “condizioni commerciali”.

L’impatto dell’intelligenza artificiale sulla società

Adesso, con tutti gli allarmi lanciati a proposito dello sviluppo galoppante dell’Intelligenza artificiale, quella che inizialmente era una lotta per assicurarsi migliori condizioni di lavoro è diventata qualcosa di più: l’impatto dell’intelligenza artificiale sulla società.

La sfida tra Google e la rivale Microsoft per sviluppare e vendere strumenti di intelligenza artificiale e inserire la tecnologia nei prodotti esistenti, da Google Search a Microsoft Word, ha determinato il sempre maggiore ricorso a lavoratori esterni, parte degli enormi eserciti di lavoratori a contratto accumulati negli anni per fare di tutto, dalle mense gestite alla scrittura di codici per computer. I lavoratori forniti da Appen hanno contribuito per anni a migliorare la ricerca di Google, valutando i suoi risultati in termini di utilità e accuratezza. Ancor prima di marzo, quando ha messo a disposizione del mondo il suo chatbot, Google si è appoggiata a questi lavoratori a contratto. Una delle licenziate ha lamentato la drammaticità della situazione, con i valutatori che hanno un risicato limite di tempo per portare a termine i propri compiti: cinque minuti, ad esempio, per valutare una risposta dettagliata sulle origini della Guerra Civile, cosa che nessun essere umano può essere in grado di fare. Nel 2019, Google ha dichiarato che avrebbe iniziato a chiedere agli appaltatori di migliorare le retribuzioni dei propri dipendenti, ma sembra che, in conclusione, la situazione non sia cambiata di una virgola, mettendo insieme tutti gli elementi che concorrono alla determinazione complessiva delle prestazioni lavorative.

Lavoratori fantasma

Con la denuncia al National Labor Relations Board, i lavoratori stanno intensificando la lotta, attirando maggiore attenzione sulla realtà del lavoro a bassa retribuzione che sta dietro gli sviluppi dell’intelligenza artificiale all’avanguardia. La mole di lavoro del Board è però imponente, e quindi l’esame del ricorso potrebbe richiedere molto tempo. Ciò a conferma che negli ultimi anni il sistema delle Big Tech ha sfruttato enormemente la possibilità del ricorso ai lavoratori esterni.

Secondo i sindacalisti, essi sono “lavoratori fantasma”, non riconosciuti per l’enorme valore che forniscono a Google e alle altre società tecnologiche. Tanto da affermare che, senza il loro apporto, l’Intelligenza artificiale oggi non esisterebbe.

Conclusioni

Certo pensare che le società più potenti e ricche del pianeta abbiano fatto e facciano ricorso allo sfruttamento anche in un campo così delicato, sotto la lente d’ingrandimento dell’opinione pubblica e dei governanti per gli enormi pericoli in esso insiti, non può che destare ancora maggiore preoccupazione e inquietudine. Con la speranza che ciò serva ad accelerare i processi di regolamentazione, a livello globale, che si sono messi in moto e dei quali si avverte vieppiù l’urgenza.

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
Salute digitale
Formazione
Analisi
Sostenibilità
PA
Sostemibilità
Sicurezza
Digital Economy
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr

Articoli correlati

Articolo 1 di 3