Bonus bici, cosa fare se si indica l'importo errato | Agenda Digitale

Esperto risponde

Bonus bici, cosa fare se si indica l’importo errato

Nel caso nella procedura si indicasse l’importo errato relativamente alla richiesta di bonus bici per un acquisto già fatto, allegare la fattura d’acquisto dovrebbe essere una garanzia in quanto riporta i dati corretti

09 Nov 2020
Salvatore De Benedictis

dottore commercialista

fatturazione, carburante, pec

DOMANDA

Ho fatto la richiesta per il bonus bici. A causa di problemi riscontrati nell’inserire i dati mi è stato possibile indicare come importo solo 2.000 euro, ma il sistema mi ha letto 2 euro. Ho provato a contattare il Ministero dell’Ambiente, ma mi risponde solo il centralino e non sa cosa dirmi. A chi posso rivolgermi per assistenza? Faranno un controllo e mi rimborseranno l’importo giusto guardando la fattura?

Giuseppina Bruno

RISPOSTA

WHITEPAPER
Una guida pratica alla modernizzazione del sistema EDI
Cloud
Dematerializzazione

L’istanza da lei trasmessa ha un dato formale errato (la immissione del prezzo di 2 euro) e un dato sostanziale esatto (ossia la fattura di acquisto). Auspico che possa essere adottata una soluzione che privilegi il dato sostanziale rispetto a quello formale, palesemente  errato. Purtroppo i tempi di azione sono molto ristretti, e, considerata la limitatezza dei fondi, mi auguro anche che la rettifica sia disposta  prima del loro esaurimento; in questo caso lei potrebbe confidare solo in un eventuale accesso ad un successivo riparto delle eccedenze di bonus prenotate e non utilizzate.

Per porre domande a Salvatore De Benedictis sul tema “Fatturazione Elettronica e Conservazione Digitale” è possibile scrivere a: esperto@agendadigitale.eu

Potranno essere presi in esame solo i quesiti sottoscritti con cognome e nome

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4