la guida

Bonus Inps lavoratori domestici – colf 400-600 euro: come ottenerlo

Il nuovo decreto del governo stabilisce un bonus mensile di 400 euro per i mesi di aprile e maggio ai lavoratori domestici (colf). Ecco i requisiti, come ottenerlo

25 Mag 2020
Barbara Maria Barreca

Dottore commercialista

Luca Benotto

Dottore Commercialista


Il decreto del governo di aprile, ora slittato a maggio e chiamato Decreto Rilancio, stabilisce un bonus mensile per i mesi di aprile e maggio ai lavoratori domestici (colf).

Lunedì 25 maggio sono state avanzate le prime domande a Inps per accedere alla misura.

A chi spetta il bonus Inps lavoratori domestici

I requisiti sono che i lavoratori domestici e colf alla data del 23 febbraio 2020, abbiano in essere uno o più contratti di lavoro di durata complessiva inferiore a 20 ore settimanali.

Il bonus mensile sale a 600 euro nel caso in cui la durata complessiva del/dei contratti di lavoro domestico sia superiore a 20 ore settimanali.

I requisiti

In entrambi i casi occorre che vi sia stata una riduzione comprovata di almeno il 25% dell’orario di lavoro e che i lavoratori domestici:

  1. non siano conviventi con il datore di lavoro,
  2. non siano titolari di reddito di pensione (ad eccezione dell’assegno ordinario di invalidità)
  3. non siano titolari di rapporto di lavoro dipendente a tempo indeterminato diverso dal lavoro domestico

Il bonus 400/600 euro non è cumulabile con altre indennità né con la NASPI.

E’ invece cumulabile con il reddito di cittadinanza, qualora di importo mensile inferiore ai 600 euro e solo fino a concorrenza di tale importo.

Come ottenere i bonus lavoratori domestici

L’indennità Inps per lavoratori domestici è ottenibile come il bonus 600 euro: con modalità online su sito Inps.

La presentazione della domanda potrà essere effettuata anche tramite i Patronati.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4