Coopetition

Conservazione digitale, perché è importante “fare rete” (in vista delle verifiche AgID)

In vista delle verifiche AgID previste per fine anno, emergono nuovi modelli di conservazione digitale basati sulla collaborazione

27 Giu 2017
Giovanni Maria Martingano

amministratore delegato di IFIN Sistemi

conservazione-file-online-161005161143

Si avvicina, per i conservatori accreditati, una scadenza molto importante. Quella del 31 ottobre, data entro la quale bisognerà consegnare la certificazione di conformità del sistema di conservazione, che attesta il possesso di tutti i requisiti tecnici richiesti per l’accreditamento dall’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID). Un certificato molto importante, rilasciato da un ente di certificazione accreditato da ACCREDIA, che si ottiene dopo ben 8 giornate di audit. Un percorso impegnativo che prevede la presentazione di una mole molto corposa di documenti e la messa a punto di procedure non banali.

IFIN Sistemi ha già conseguito questo certificato, ottenendo il disco verde dopo essersi sottoposto alla verifica da parte di un ente accreditato, nello specifico DNV.

Un traguardo che consideriamo importante, perché siamo tra i primi ad averlo ottenuto, e perché ci aiuterà anche ad agevolare tutti i partner nel percorso che li porterà a sottoporsi alle verifiche che AgID ha preannunciato farà, a partire da fine anno. Si tratta di verifiche stringenti, che incroceranno tutti i documenti prodotti in questi anni dai conservatori fin dal loro primo accreditamento – ad esempio i rapporti quadrimestrali che ciascuno di noi produce – con una serie di report che emergono anche dalla certificazione del processo, oltre a delle verifiche on site per analizzare l’applicazione reale delle procedure. Saranno controlli rigorosi, che troviamo estremamente coerenti con l’obiettivo di garantire la massima qualità di chi si candida a conservare il patrimonio storico e culturale della Nazione.

Negli anni, Ifin Sistemi ha stretto relazioni di business con un numero significativo di Conservatori Accreditati; un insieme di player che, più che sulla concorrenza fine a se stessa, punta sulla ‘coopetition’. Si innesta proprio in quest’ottica, ad esempio, il progetto TrustedChain, ossia una rete Blockchain tra tutti i conservatori accreditati. Una piattaforma, unica nel suo genere soprattutto in un settore particolarmente sensibile al trattamento dei dati e delle informazioni, che ci consente di mettere in rete competenze e capacità in un’ottica pre-competitiva per offrire servizi a valore aggiunto e di mettere fattor comune le esperienze, le migliori competenze e capacità di ciascuno per ottenere migliori risultati sul mercato.

IFIN Sistemi può essere considerato un conservatore un po’ sui generis, nel senso che il nostro mercato di riferimento è quello dei conservatori, non le aziende “utenti finali” che cercano una soluzione per conservare i propri documenti; noi non ci poniamo in un’ottica di competizione con i conservatori accreditati, ma stringiamo con loro accordi di partnership offrendo loro non solo soluzioni software, ma anche consulenza per aiutarli a focalizzarsi al meglio sul loro mestiere, che consiste nell’offerta di servizi completi e di alta qualità ai clienti finali. Il nostro mestiere è, invece, quello di dare loro un valore aggiunto nella loro value proposition, occupandoci anche di tutti gli aspetti normativi, organizzativi e di supporto al  business.

Dal punto di vista strettamente tecnologico, ci posizioniamo come Solution Provider per i conservatori accreditati offrendo loro una piattaforma software per i servizi di outsourcing.  Ma la nostra offerta non si declina esclusivamente sulla conservazione digitale, ed anzi in questi anni abbiamo investito molto per differenziare la nostra proposta, orientandoci anche su soluzioni legate ad esempio al pre-processing dei dati, alla fatturazione elettronica, a gestionali per le PEC, a soluzioni di firma digitale, Cyber security, Blockchain. Abbiamo quindi una gamma completa di soluzioni tecnologiche che forniamo a chi oggi si occupa di BPO (Business Process Outsourcing).

Ma quel che riteniamo più importante, in un contesto più ampio, è l’obiettivo di fare network, quindi di cercare di trovare forme di collaborazione che possano portare valore aggiunto a tutti i player della catena. Come IFIN Sistemi, ad esempio proponiamo diversi servizi che acquistiamo da aziende che solo quattro anni fa consideravamo nostre concorrenti. Abbiamo capito, insomma, che la collaborazione in un’ottica di filiera ci dà un vantaggio competitivo che sicuramente verrebbe meno se tutti volessimo farci “tutto in casa”.

E’ sempre il solito dilemma, io sono capace di fare tutto dedicando le giuste risorse e il giusto tempo alle cose che voglio fare, ma la domanda giusta che chi amministra un’azienda che lotta tutti i giorni sul mercato si deve porre è: ho risorse (e tempo) che posso distogliere dal mio core business (che è quello di vendere servizi ai miei clienti) per studiare la normativa con i suoi continui aggiornamenti, interpretarla, fare un’analisi di impatto sulle mie piattaforme software, definire i modelli organizzativi, preparare la documentazione che la normativa mi impone di produrre, mantenerla aggiornata nel tempo, preparare le certificazioni necessarie, formare i commerciali sugli Unique Selling Points dei miei servizi, studiare il mercato per immaginare nuovi business da proporre ai clienti già fidelizzati per altri servizi?

Partendo da questa considerazione, ci siamo dunque specializzati nell’offerta di prodotti e servizi proprio nei confronti di coloro che hanno il loro core business nell’erogazione dei servizi ai clienti finali, ed abbiamo puntato tutto su Consulenza, Tecnologia e Specializzazione, per dare ai nostri partner la possibilità di concentrarsi sul proprio obiettivo principale e di non disperdere energie su attività di supporto al business. L’idea è quella alla base del successo di ogni comparto industriale e cioè che ogni player punti a concentrare le energie nel fare bene ciò in cui è specializzato, per ottenere il massimo dalla propria catena del valore.

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
PA
Sostemibilità
Analisi
Formazione
Salute digitale
Sicurezza
Sostenibilità
Digital Economy
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr

Articoli correlati