Esperto risponde

Artigianato, ecco come fare fattura se si consegna un prodotto sostitutivo

Le riparazioni in garanzia, relative a prodotti rimandati al cliente in sostituzione di merce non a regola d’arte, non costituiscono prestazioni rilevanti ai fini IVA: ecco come fare nel caso se ne sia usufruito

09 Mar 2020
Salvatore De Benedictis

dottore commercialista


DOMANDA

Un artigiano ha emesso DDT per una consegna di materiale che poi fatturerà ma con sconto 100% in quanto tale consegna è dovuta al rifacimento di prodotto consegnato non a regola d’arte. Come si può fare per questo DDT la cui fattura non dovrà essere pagata, perché sarà emessa evidenziando i costi per ogni prodotto ma anche lo sconto 100%?

Amelia Maria

RISPOSTA

La fattura va emessa ogni qualvolta si ponga in essere una operazione rilevante ai fini IVA. Nel suo caso, il rifacimento del lavoro, perché non eseguito a regola d’arte, configura una fattispecie simile  a quella affrontata dal Ministero delle Finanze con la Risoluzione del 18/04/1975 n. 500655, in cui è stato affermato il principio secondo cui “…la   riparazione   in   garanzia   effettuata   dal  concessionario   nei confronti  dell’acquirente non è soggetta all’I.V.A.  in  quanto  costituisce l’esecuzione  di una prestazione dovuta contrattualmente e  per  la quale  non sussiste un corrispettivo in quanto il  prezzo  di  vendita  del   bene,  già   assoggettato  al  tributo,  è   comprensivo  anche di tali  eventuali prestazioni”.

FORUM PA 6- 11 luglio
Innovazione e trasformazione digitale per la resilienza. Scopri il nuovo FORUM PA digitale
CIO
Dematerializzazione

Pur non esistendo nel suo caso  (immagino) un contratto scritto, è plausibile che la riparazione sia riconducibile alla ipotesi sopra indicata.

Per porre domande a Salvatore De Benedictis sul tema “Fatturazione Elettronica e Conservazione Digitale” è possibile scrivere a: esperto@agendadigitale.eu

Potranno essere presi in esame solo i quesiti sottoscritti con cognome e nome

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4