eFattura: non serve comunicare ai fornitori il canale telematico registrato all’AdE | Agenda Digitale

esperto risponde

eFattura: non serve comunicare ai fornitori il canale telematico registrato all’AdE

13 Dic 2018
Salvatore De Benedictis

dottore commercialista

DOMANDA

Nel caso di una ditta individuale, che non emette fatture di vendita, è sufficiente comunicare ai fornitori l’indirizzo PEC dove ricevere le fatture di acquisto o deve specificare il canale preferito per la ricezione delle proprie fatture, registrandosi preventivamente sul sito dell’Agenzia delle Entrate?

Giancarlo Azzalini

RISPOSTA

Il canale preferito (PEC o codice destinatario) può essere comunicato ai suoi fornitori, che lo specificheranno negli appositi campi della fattura elettronica che andranno ad emettere nei suoi confronti.

La scelta del canale telematico preferito può essere “registrata” presso l’Agenzia delle Entrate; in questo modo si realizza un legame automatico tra la sua partita IVA e il canale prescelto e registrato, di guisa che per i suoi fornitori sarà sufficiente indicare come codice destinatario 0000000 e, indipendentemente dall’indirizzo pec indicato sulla fattura elettronica, le fatture indirizzate alla sua partita IVA saranno recapitate all’indirizzo telematico registrato.

Per porre domande a Salvatore De Benedictis sul tema “Fatturazione Elettronica e Conservazione Digitale” è possibile inviare le proprie domande a: esperto@agendadigitale.eu

Potranno essere presi in esame solo i quesiti sottoscritti con cognome e nome

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati