Esperto risponde

Fattura cartacea da soggetto estero: tutti gli adempimenti

Ecco gli obblighi cui provvedere se si riceve una fattura cartacea da un soggetto estero, che non sia residente o identificato in Italia

16 Ott 2019
Salvatore De Benedictis

dottore commercialista


DOMANDA

Ho ricevuto fattura dalla Germania, con partita IVA Italiana. Il controllo al VIES cita “soggetto identificato ma non residente in Italia”. La fattura elettronica non viene inviata perché non vi è l’obbligo. Quale modello devo presentare?

Francesca Bagaglini

RISPOSTA

L’articolo 1, comma 3-bis, del decreto legislativo 127/2015, prevede che:

FORUM PA 6- 11 luglio
Innovazione e trasformazione digitale per la resilienza. Scopri il nuovo FORUM PA digitale
CIO
Dematerializzazione

“I soggetti passivi di cui al comma 3 (n.d.r.: residenti o stabiliti nel territorio dello Stato) trasmettono telematicamente all’Agenzia delle entrate i dati relativi alle operazioni di cessione di beni e di prestazione di servizi effettuate e ricevute verso e da soggetti non stabiliti nel territorio dello Stato, salvo quelle per le quali è stata emessa una bolletta doganale e quelle per le quali siano state emesse o ricevute fatture elettroniche secondo le modalità indicate nel comma 3. La trasmissione telematica è effettuata entro l’ultimo giorno del mese successivo a quello della data del documento emesso ovvero a quello della data di ricezione del documento comprovante l’operazione”.

L’adempimento può essere effettuato mediante il software messo a disposizione dall’Agenzia Entrate.

Per porre domande a Salvatore De Benedictis sul tema “Fatturazione Elettronica e Conservazione Digitale” è possibile inviare le proprie domande a: esperto@agendadigitale.eu

Potranno essere presi in esame solo i quesiti sottoscritti con cognome e nome

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4