Esperto risponde

Fattura del gas con dati errati: ecco perché bisogna pagare lo stesso

L’obbligazione di pagamento per le cessioni e le prestazioni non è legata alla regolarità della fattura elettronica: vediamo le regole previste dalla normativa

25 Giu 2020
Salvatore De Benedictis

dottore commercialista


DOMANDA

Ho ricevuto delle fatture per l’utenza gas con il codice fiscale errato e quindi che non si riferiscono alla mia persona. Ho chiesto di modificarlo ma ancora non l’hanno fatto a distanza di un mese. Posso non pagare le fatture errate? Posso oppormi tramite qualche legge o fare segnalazione?

Antonio Corsaro

RISPOSTA

L’obbligazione di pagare il corrispettivo per i consumi di una utenza trova causa nel contratto. La fattura rappresenta un adempimento di carattere fiscale, la cui correttezza formale non è suscettibile di neutralizzare il suo adempimento. Quindi, più che opporsi, può segnalare con Pec o raccomandata l’inconveniente, facendo presente che:

  • la indicazione del codice fiscale errato sulla fattura elettronica non ne consente la allocazione nella sua area riservata che l’Agenzia Entrate mette a sua disposizione per la visualizzazione;
  • la indicazione del codice fiscale errato attribuisce l’operazione ad un soggetto diverso da quello effettivo, con conseguenti sanzioni di legge.
WHITEPAPER
Una guida pratica alla modernizzazione del sistema EDI
Cloud
Dematerializzazione

Per porre domande a Salvatore De Benedictis sul tema “Fatturazione Elettronica e Conservazione Digitale” è possibile scrivere a: esperto@agendadigitale.eu

Potranno essere presi in esame solo i quesiti sottoscritti con cognome e nome

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4