Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Esperto risponde

Fattura elettronica, come usare gestori diversi per invio e ricezione

La normativa spiega che è possibile utilizzare gestori diversi per inviare e ricevere le fatture elettroniche, ma è possibile registrare un solo codice destinatario

25 Set 2019
Salvatore De Benedictis

dottore commercialista


DOMANDA

È possibile avere due codici destinatario per la medesima azienda, uno per i clienti e uno per i fornitori? Abbiamo una carrozzeria che lavora con il programma “Win Car” pertanto siamo costretti ad emettere fattura elettronica dalla piattaforma “Osla” quindi abbiamo un codice destinatario X. Ma visto che per la contabilità utilizziamo Team System sarebbe comodo che le fatture dei fornitori arrivassero sulla piattaforma “Reviso”, per una più rapida e facile imputazione, quindi avremmo necessariamente bisogno di un codice destinatario Y. È possibile?

Mara Giallini

RISPOSTA

Il codice destinatario è il codice assegnato dal Sistema di Interscambio Dati al gestore del servizio di cui ciascun utente si avvale.  Se il codice destinatario viene registrato presso l’Agenza Entrate, esso  verrà collegato alla partita IVA del richiedente in modo che qualunque fattura emessa alla sua partita IVA verrà  recapitata presso l’indirizzo telematico registrato,  indipendentemente da ciò che verrà  immesso (dai fornitori) come valore nel campo CodiceDestinatario.

Lei può avvalersi di diversi gestori, a ciascuno dei quali corrisponderà un codice destinatario diverso, ma ne potrà registrare soltanto uno come canale predefinito presso il Sistema di Interscambio. Quindi lei potrà emettere le fatture col software del gestore titolare del codice destinatario X, registrando presso l’Agenzia delle Entrate il Codice Destinatario  Y come canale predefinito di ricezione, e così riceverà tutte le fatture sulla piattaforma Y. Ovviamente non troverà nella piattaforma Y le fatture emesse dalla piattaforma X  e dovrà procedere alla importazione.

Per porre domande a Salvatore De Benedictis sul tema “Fatturazione Elettronica e Conservazione Digitale” è possibile inviare le proprie domande a: esperto@agendadigitale.eu

Potranno essere presi in esame solo i quesiti sottoscritti con cognome e nome

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4