Esperto risponde

Fattura elettronica, saltare la numerazione non è sanzionabile

Saltare la numerazione della fattura elettronica non è in contrasto con l’obbligo di progressione, fanno fede anche i controlli automatici messi in atto dallo SDI

24 Ott 2019
Salvatore De Benedictis

dottore commercialista


DOMANDA

Ho saltato due numeri progressivi di fatture elettroniche. Uno a fine luglio, l’altro a fine settembre. Ho una contabilità trimestrale e la commercialista si è accorta adesso e mi consiglia di non saltare la numerazione perché potrei andare incontro al controllo cantabile.

Ho letto che lei dice che sono errori non sanzionabili. Cosa mi consiglia? Non è peggio adesso fare due fatture in quelle date e inviarle ora?

Anna Ermogene

RISPOSTA

WHITEPAPER
Una guida pratica alla modernizzazione del sistema EDI
Dematerializzazione

Ritengo che il rimedio proposto sia peggiore del male e che l’eventuale “salto” nella numerazione non violi alcuna norma, posto che l’articolo 21, comma 2, lettera b) del DPR 633/1972 pone obbligo di contenuto della fattura il “numero progressivo che la identifichi in modo univoco”.

Un eventuale “salto” di numerazione non contravviene all’obbligo di progressione e, soprattutto, di univocità, assicurati tra l’altro dai controlli automatici del Sistema di Interscambio.

Per porre domande a Salvatore De Benedictis sul tema “Fatturazione Elettronica e Conservazione Digitale” scrivere a: esperto@agendadigitale.eu

Potranno essere presi in esame solo i quesiti sottoscritti con cognome e nome

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3