Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Esperto risponde

Identificazione del destinatario della fattura elettronica, tutti i dati necessari

Per evitare di fatturare a soggetti inesistenti, è bene verificare l’identità del soggetto cui è destinata la fattura elettronica prima di inviare il documento. Bene indicare i dati necessari, senza però esagerare con informazioni in surplus

18 Lug 2019

Salvatore De Benedictis

dottore commercialista


DOMANDA

Un’impresa edile deve produrre una fattura elettronica a me intestata per un lavoro già svolto. Ho già fornito loro nome, cognome, indirizzo completo e codice fiscale.

Mi hanno chiesto di fornire anche copia di un documento di identità, oppure luogo e data di nascita. È corretta/obbligatoria la richiesta di questi ultimi dati (tra l’altro ricavabili autonomamente dal codice fiscale)?

Flavio Ferrandino

RISPOSTA

Le richieste a lei formulate sono plausibili. L’esigenza di identificazione potrebbe essere opportuna al fine mettere al riparo l’emittente dalla possibilità di inesistenza soggettiva della operazione, circostanza che si potrebbe realizzare qualora si intestasse la fattura a soggetto diverso dal committente. Tuttavia ritengo che queste precauzioni siano da assumere nel momento della stipula del contratto.

Convengo sulla sua asserzione secondo cui la richiesta del luogo e della data di nascita non é coerente con lo scopo sopra indicato e, comunque, pleonastica..

Per porre domande a Salvatore De Benedictis sul tema “Fatturazione Elettronica e Conservazione Digitale” è possibile inviare le proprie domande a: esperto@agendadigitale.eu

Potranno essere presi in esame solo i quesiti sottoscritti con cognome e nome

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4