Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Esperto risponde

Medici a partita IVA, ecco le regole per la fattura differita

Per le prestazioni dei medici può essere emessa la fattura differita se risultante da idonea documentazione: approfondiamo la situazione

27 Nov 2019
Salvatore De Benedictis

dottore commercialista


DOMANDA

Sono un medico con partita Iva. Noi non siamo soggetti ad Iva sulle prestazioni sanitarie. La fattura va fatta sempre entro il 12 del mese successivo? Visto che alcuni studi ci danno i conteggi delle nostro prestazioni a volte anche dopo il 12 del. Mese successivo all’erogazione della prestazione come si deve fare in questi casi? Siamo soggetti a sanzioni?

Danilo Lisi

RISPOSTA

Il termine per emettere la fattura è stabilito  dall’articolo 6 del DPR 633/1972. Per le prestazioni di servizi l’operazione si considera effettuata al momento dell’incasso del corrispettivo, non al momento di effettuazione della prestazione.

Per questa ragione, qualora le prestazioni non fossero  state pagate, Lei non ha alcun termine, viceversa,   il termine per emettere la fattura, stabilito dall’articolo 21, comma, 4, del citato DPR 633,  è:

  •  12 giorni dal pagamento;
  • Il giorno 15 del mese successivo al pagamento, qualora la prestazione sia individuabile attraverso “idonea documentazione”, ossia  “un documento come la c.d. “fattura proforma”, contenente la descrizione dell’operazione, la data di effettuazione e gli identificativi delle parti contraenti” (vedi FAQ Agenzia Entrate n.22 del 27/11/2018). È consigliabile allegare il predetto documento alla fattura a costituirne parte integrante e sostanziale.

Per porre domande a Salvatore De Benedictis sul tema “Fatturazione Elettronica e Conservazione Digitale” è possibile scrivere a: esperto@agendadigitale.eu

Potranno essere presi in esame solo i quesiti sottoscritti con cognome e nome

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4