SERVIZI DIGITALI

Ottimizzare le attività operative per PA e utilities: il caso Zebra



Indirizzo copiato

Le stampanti portatili migliorano l’efficienza nelle attività della PA e nelle utilities, permettendo di ottimizzare i costi e snellire il lavoro: vediamo in che modo, analizzando il caso dei dispositivi Zebra

Pubblicato il 3 nov 2023

Joe Barnes

Regional Product Manager, Zebra Technologies



Ottimizzare attività operative PA e utilities

Oggi la gestione delle attività operative nel settore della pubblica amministrazione e dei servizi di pubblica utilità sono sempre più guidate da processi efficienti in grado di migliorare l’accuratezza e la produttività, oltre che dalla richiesta di soluzioni che ottimizzano ulteriormente l’esperienza degli utenti. È quindi importante implementare tecnologie in grado di abilitare attività operative più intelligenti e di massimizzare le opportunità di profitto ora e in futuro.

Integrare stampanti mobili nelle attività di pubblica amministrazione e nelle utilities permette di ottimizzare i costi e consente agli operatori in prima linea di stampare on-demand e di lavorare con il massimo rendimento.

Ridurre i costi in modo intelligente

I fornitori di servizi per la pubblica amministrazione e le utilities sono convinti che, per equipaggiare i dipendenti con stampanti e scanner mobili, sia necessario acquistare anche i mobile computer intelligenti in grado di collegare questi dispositivi. Ma, in realtà, non è così: persino le stampanti mobile a basso costo sono in grado di svolgere molte funzioni senza la necessità di costosi middleware ‘intelligenti’. Infatti, acquistando una stampante mobile Zebra, si investe soprattutto in un software in grado di gestire la funzionalità e le prestazioni del dispositivo hardware.

Per i servizi erogati dalla pubblica amministrazione e dalle utilities, le funzionalità di “stampa dove ti occorre” (utilizzando una stampante mobile fissata alla cintura) possono essere adottate ovunque, migliorando contestualmente la produttività degli operatori in prima linea in siti remoti o contesti critici..

È disponibile un’ampia gamma di accessori per le stampanti mobili Zebra, che vanno da custodie, cinghie e clip da cintura a supporti per veicoli, culla di aggancio e adattatori di alimentazione per veicoli.

Il tempo che il personale impiega a compilare documenti e ricevute, per esempio, potrebbe essere speso per altre attività e visite d’assistenza. Le stampanti mobile, versatili e convenienti, consentono agli operatori di stampare ricevute ed etichette ovunque, migliorando l’esperienza del cliente e ottimizzando l’efficienza.

Le molteplici applicazioni e i casi d’uso

Grazie ai dispositivi di Zebra, gli ausiliari del traffico possono usufruire di funzionalità di stampa mobile per l’emissione di multe e contravvenzioni. L’utilizzo della stampante mobile integrata a uno scanner o a un mobile computer consente all’operatore di scansionare rapidamente la targa di un veicolo, elaborare l’azione necessaria e stampare immediatamente una multa per divieto di sosta, un avviso di violazione del traffico o una multa per eccesso di velocità. I dispositivi di stampa mobile sono utilizzati anche da altri enti erogatori di servizi di emergenza, tra cui i vigili del fuoco, che li usano per rilasciare certificati di sicurezza degli edifici.

I dispositivi mobile di scansione e stampa possono essere utilizzati per etichettare e tracciare gli ordigni militari. Inoltre, gli operatori in prima linea dei servizi di pubblica utilità, possono ricorrere a scanner combinati a stampanti mobile, che offrono loro una soluzione integrata ed economica per leggere i contatori e fornire ricevute di lettura.

All’interno  dei centri operativi, la connettività WLAN è fondamentale, in quanto consente di inviare le istruzioni ai dispositivi da una postazione cloud centrale, il tutto prima che gli operatori inizino le loro attività quotidiane. Le stampanti Zebra garantiscono una capacità di memoria in grado di coprire l’intero turno di lavoro, così da permette l’esecuzione di attività come la stampa di etichette nel formato giusto e con le informazioni corrette.

L’utilizzo di etichette adesive linerless consente di risparmiare tempo e di ridurre il potenziale rischio di spostamento/inceppamento della carta utilizzata dalla stampante. La gestione intelligente assicura che l’etichetta successiva venga stampata solo quando la precedente viene staccata. Ciò permette di migliorare i comportamenti sostenibili di un’azienda riducendo gli sprechi e le emissioni di carbonio nel processo di produzione linerless.

Stampa rapida ed efficiente, con ampia autonomia

Ovunque vengano utilizzate per rendere le attività più dinamiche, le stampanti mobile dovranno essere robuste e affidabili, oltre a garantire la massima flessibilità e durata in un’ampia gamma di contesti applicativi. Inoltre, è necessario che la batteria assicuri una durata in grado di coprire un intero turno di lavoro. L’economica serie ZQ300 di stampanti mobili di Zebra è ideale per i fornitori di servizi governativi e di pubblica utilità.

Che il personale stia stampando multe per divieto di sosta, etichettando e tracciando apparecchiature o lasciando una ricevuta di lettura del parcometro ad un cliente, la serie ZQ300 è la soluzione veloce, flessibile e affidabile. È la piccola stampante mobile che può fare tutto, a un prezzo davvero conveniente.

Il modello per un utilizzo indoor consente agli addetti di stampare etichette e ricevute in qualsiasi punto dell’edificio, migliorando la precisione e la produttività. Invece, il modello per ambienti esterni è in grado di resistere alle intemperie, generare ricevute ed etichette di alta qualità e garantire un’autonomia sufficiente per i turni di lavoro più lunghi.
Tutti i modelli della serie ZQ300 offrono una veloce connessione wireless, oltre a una batteria e tecnologie di alimentazione best-in-class per un’autonomia estesa. Inoltre, vantano una resistenza di livello enterprise – in grado di resistere a cadute e urti quotidiani – e potenti funzionalità di gestione remota. Tutto questo riduce sensibilmente il costo totale di proprietà.

Stampanti mobili Zebra serie ZQ300Ideale per le attività di pubblica amministrazione e utilities
Grande valore aziendale a un prezzo accessibileControllo dei parcheggi e del traffico
Flessibile e durevole per l’uso in sede o fuori sedeServizi di emergenza
Prestazioni della batteria ottimizzate per l’intero turnoSettore militare
Connettività WLAN, Wi-Fi e BluetoothServizi di pubblica utilità


> Più versatilità e valore: La serie ZQ300 è in grado di stampare ricevute, etichette o entrambe, oltre a offrire tutte le opzioni di ricarica possibili – installazioni su piccola o grande scala, da veicolo o in sede – per soddisfare le esigenze di scalabilità di ogni azienda.


> Compatibilità ottimale: La serie ZQ300 supporta la connessione Bluetooth e Wi-Fi. In questo modo, è facile passare dall’utilizzo della stampante come dispositivo collegato alla rete cloud all’interno di una struttura all’utilizzo della stessa stampante abbinata ad un “computer mobile” (un dispositivo aziendale o un tablet Zebra, oppure un dispositivo iOS® o Android™ dell’utente) per operare fuori sede, migliorando ulteriormente la mobilità degli operatori.


> Durevolezza per design: La serie ZQ300 offre il meglio di entrambi i mondi: è una stampante leggera, caratterizzata da un design industriale di qualità elevata che garantisce all’utente il massimo comfort di utilizzo per tutto il turno di lavoro. Inoltre, è possibile scegliere tra un alloggiamento elegante con estetica consumer, perfetto per gli ambienti aziendali più attenti al design, oppure quello antigraffio rinforzato, in grado di resistere ai più sfidanti contesti operativi (condizioni atmosferiche incluse).

> Facile gestione remota: Aggiornamento, monitoraggio e risoluzione dei problemi delle stampanti mobile possono essere gestiti in tempo reale da una postazione centrale con la gestione remota Bluetooth di Zebra, unica nel suo genere, per migliorare i tempi di operatività.

Sicurezza e prestazioni del dispositivo

La serie ZQ300 di Zebra ha integrato il software Print DNA, che offre alle aziende un livello unico di sicurezza, ottimizzazione e personalizzazione del dispositivo.
Il software Print DNA combina il sistema operativo personalizzato di Zebra Link OS per stampanti mobile con una suite di prodotti software intelligenti che supportano le funzionalità dei dispositivi dell’azienda, contribuendo a garantire che la sicurezza e le prestazioni della stampante mobile siano sempre ottimizzate.

Queste funzionalità all’avanguardia, sempre attive in background, consentono di bloccare un dispositivo quando è connesso alla rete o di aggiornare le patch di sicurezza senza perdere tempo. Il software Print DNA ottimizza anche le prestazioni della batteria per garantire una maggiore durata e una migliore gestione da remoto dei dispositivi e dello stato della batteria. È anche possibile utilizzare il software per personalizzare la produzione di diversi formati di etichette attraverso un’unica stampante mobile.

Con Print DNA, tutto è completamente ottimizzato per le aziende, per un’esperienza di stampa facile e sicura:

  • Semplice integrazione con i sistemi MDM
  • Visibilità e controllo sempre e ovunque
  • Semplicità di accoppiamento in pochi secondi
  • Consuma fino al 30% in meno di batteria
  • Gestione Bluetooth: aggiornamento, monitoraggio e risoluzione dei problemi relativi alla stampante da remoto

Una gamma completa di stampanti mobili

Qualunque sia il contesto operativo per il quale si ha la necessità di stampare di codici a barre, etichette, ricevute o biglietti, Zebra è in grado di offrire la soluzione più adatta. Il portfolio tecnologico dell’azienda è molto ampio e include soluzioni indirizzabili a molti settori merceologici, in grado di rispondere a sfide, ambienti applicativi e budget differenti.

Qui per saperne di più sulla versatilità e sulla convenienza delle stampanti mobili della serie ZQ300 di Zebra.

Articolo in collaborazione con Zebra Technologies

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
Salute digitale
Formazione
Analisi
Sostenibilità
PA
Sostemibilità
Sicurezza
Digital Economy
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr

Articoli correlati

Articolo 1 di 2