La scheda

Quali sono tutti i bonus 2020: lista completa e guida pratica

Panoramica su tutti i bonus Inps e come riceverli: ecco a quanto ammontano e quali sono le indennità previste dal Governo per aiutare professionisti e cittadini nell’emergenza coronavirus

06 Mag 2020
Nicoletta Pisanu

Redazione AgendaDigitale.eu


In attesa della pubblicazione del decreto maggio, con cui sarà fatta piena chiarezza su tutti i bonus Inps e come riceverli, facciamo ordine tra le varie indennità fino adesso erogate in favore dei lavoratori, delle famiglie e delle imprese, sin dal Decreto Cura Italia di marzo.

Bonus indennità 600 euro autonomi, partite Iva

A maggio 2020, il bonus 600 euro Inps per gli autonomi, stagionali e partite Iva relativo ad aprile sarà erogato a chi ne ha già beneficiato in relazione all’attività di marzo, senza requisiti di ricavi o reddito (ma solo non devono avere pensione o essere dipendenti). Il Decreto maggio, attualmente non ancora pubblico ma in fase di redazione, dovrebbe prevedere l’ampliamento a nuove categorie di lavoratori, come i rappresentanti a domicilio, i collaboratori non partita IVA e gli stagionali che non fanno parte del settore turistico.

Per tutte le informazioni sull’erogazione di questo contributo, rimandiamo all’articolo principale sul tema.

Bonus 600 euro INPS aprile maggio, quando sarà pagato e requisiti

Bonus Inps 800 euro

Tra fine aprile e inizio maggio era stato preannunciato l’aumento dell’indennità autonomi da 600 a 800 euro, ma in seguito la proposta è mutata.

Bonus Inps 1000 euro

Secondo le previsioni, il nuovo contributo di mille euro viene destinato a:

  • Partite IVA iscritte alla gestione separata Inps che abbiano subito la riduzione del 33%  dei guadagni nel secondo bimestre del 2020;
  • Lavoratori con contratto di collaborazione coordinata e continuativa che hanno perso il lavoro;
  • Autonomi iscritti all’Ago-Assicurazione generale obbligatoria che hanno chiuso l’attività o hanno subito la riduzione del 33% dei guadagni a marzo e aprile;
  • Lavoratori stagionali del settore turistico e termale, collaboratori dello sport e dello spettacolo che hanno perso il lavoro.

Bonus baby sitter 2020

WEBINAR
Gestione documentale digitale di ultima generazione: opportunità e benefici
Dematerializzazione

Ad aprile, era stato previsto tra tutti i bonus Inps anche un contributo straordinario baby sitter con tetti da 600 e da 1000 euro (quest’ultimo nel caso di genitori che lavorano nella Sanità o nelle forze dell’ordine). A maggio è stato previsto un aumento da 600 a 1200 euro e da 1000 a 2000 euro. Inoltre, il bonus si potrà usare anche per pagare i servizi territoriali per l’infanzia.

Bonus Baby Sitter 2020 Inps, i requisiti: come funziona e a chi spetta, ora anche ai nonni

Bonus Congedo parentale

Tra tutti i bonus Inps spicca anche il congedo parentale straordinario. Si tratta di una misura prevista dal Decreto Cura Italia per supportare i genitori nell’emergenza coronavirus. Consente di usufruire di giornate di riposo dal lavoro al fine di poter accudire i propri figli.

Congedo parentale straordinario INPS per il coronavirus: ecco come richiederlo

Fondo garanzia PMI

Oltre a tutti i bonus Inps, va ricordato anche il mezzo del Fondo di garanzia PMI per le aziende. La misura è stata prevista dal Decreto Liquidità per supportare piccole e medie imprese oltre a professionisti. Le richieste di garanzia sui finanziamenti possono arrivare fino a a 25.000 euro.

Fondo di garanzia PMI 2020, come accedere (con il modulo) e come funziona

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4