Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

L'appunto

Rangone (Polimi): “Facciamo troppo poco per le aziende digitali”

14 Ott 2013

Andrea Rangone, Politecnico di Milano


Vanno bene gli incentivi appena passati per le Pmi che si digitalizzano, ma credo che il Governo stia facendo troppo poco per le imprese italiane, che scontano in Europa un ritardo gravissimo sul fronte dell’innovazione, dell’uso dei nuovi strumenti e canali.

Sono due i temi da aggredire: formazione delle imprese e innovazione delle filiere.

Sarebbero auspicabili voucher e supporti fiscali per la formazione degli imprenditori sui sistemi digitali. Progetti di filiera che spingano più imprese a collaborare su temi di innovazione digitale. Queste sarebbero associazioni temporanee di impresa, magari con enti di ricerca e universitari, per proporre piattaforme di integrazione digitale nella filiera.

Non perdiamo di vista insomma i gravi e più urgneti ritardi del sistema Italia.

Articolo 1 di 2