l'analisi

Crisi dei chip: la centralità di Taiwan nel braccio di ferro Usa-Cina

Dato il ruolo che Taiwan gioca nella produzione di semiconduttori sul mercato globale non è un caso che l’isola sia al centro di una crisi internazionale tra Cina e Stati Uniti. Il conflitto militare potrebbe divenire l’unica opzione per assicurarsene l’approvvigionamento, ma le conseguenze sarebbero catastrofiche

15 Set 2022
Antonio Cisternino

Università di Pisa

chip stm

Dopo decenni di silenzioso servizio, i microchip sono sempre più sotto i riflettori: la domanda crescente e la crisi mondiale stanno contribuendo a ridefinire l’assetto mondiale della produzione di questi piccoli elementi centrali per sempre più settori industriali.

La loro carenza ha infatti colpito il settore della produzione auto, e continua a rallentare la produzione e quindi la consegna di molti altri manufatti. Basti pensare che dispositivi a basso costo come i Raspberry Pi Zero che da listino dovrebbero costare circa 30 euro si trovano online a oltre quattro volte il costo e sempre in quantità esigue. I distributori danno la disponibilità di questi piccoli computer a quasi un anno, e si tratta solo di un esempio.

Le reazioni a catena della crisi Ucraina

La crisi Ucraina ha avviato una serie di reazioni a catena che hanno mostrato come l’interconnessione globale possa creare effetti indiretti a fronte di una crisi: l’approvvigionamento alimentare e l’esplosione dei costi energetici dovuti al conflitto con la Russia hanno mostrato come sia sempre più difficile essere indipendenti non solo come nazione ma come interi continenti.

WEBINAR
25 Ottobre 2022 - 12:00
Tutto quello che devi sapere per sbloccare il potere del Digital Manufacturing
Acquisti/Procurement
Automotive

Dato il ruolo che Taiwan gioca nella produzione di semiconduttori sul mercato globale non è un caso che l’isola sia al centro di una crisi internazionale tra Cina e Stati Uniti. Se la posizione geografica dell’isola fosse sufficientemente distante dall’Europa per non destare preoccupazioni per un possibile conflitto bellico, gli effetti sul mercato dei chip mondiali sarebbero devastanti.

La crescente richiesta di chip dalle economie mondiali rende Taiwan un centro nevralgico e il vantaggio economico legato a una maggiore disponibilità un aspetto sufficientemente rilevante da alimentare il dialogo con gli Stati Uniti e di conseguenza le frizioni con la Cina che ritiene l’isola come parte del proprio territorio e quindi la politica sui settori industriali locali. La volontà di Taiwan di mantenere la propria indipendenza e delle compagnie locali di evitare di rimanere paralizzate da un eventuale conflitto ha spinto compagnie locali come TSMC e MediaTek ad aprire sedi produttive negli Stati Uniti e in Giappone e avviare ricerche congiunte sul design di microchip con università americane come la Purdue University.

Guerra in Ucraina: le conseguenze sulle catene globali del valore

La centralità di Taiwan

La dipendenza di Pechino dei microchip taiwanesi non è solo motivo di interesse strategico, ma anche un deterrente per azioni militari nei confronti di Taiwan per evitare contraccolpi nel sistema produttivo nazionale. Il rafforzarsi delle relazioni con l’America può però sbilanciare le valutazioni, soprattutto se Pechino volesse evitare che le tecnologie fossero cedute agli Stati Uniti.

Per capire l’importanza strategica nel settore basti pensare che la Cina nel 2021 ha importato semiconduttori per 430 miliardi di dollari, più dell’import di petrolio, di cui il 36% proveniente da Taiwan. È quindi poco probabile che l’isola possa rendersi completamente indipendente da Pechino e qualora i toni dello scontro dovessero ulteriormente inasprirsi il conflitto militare potrebbe divenire l’unica opzione per assicurarsi l’approvvigionamento di questi piccoli pezzi di silicio da cui ormai dipendono tutti i settori industriali.

Per ragioni analoghe gli Stati Uniti stanno intensificando le relazioni e sostenendo anche economicamente  compagnie come TSMC, a patto di non espandere le proprie installazioni in territorio cinese. Il governo taiwanese si è anche dimostrato aperto a una potenziale alleanza a quattro per armonizzare le catene produttive di chip di America, Taiwan, Sud Corea, e Giappone.

Nell’attesa che gli effetti del Chips Act europeo e americano si facciano sentire c’è da aspettarsi che i problemi di approvvigionamento di chip continueranno a farsi sentire. I responsabili decisionali dovranno quindi provvedere a effettuare pianificazioni che tengano conto dei ritardi, di volumi ridotti nelle disponibilità e negli inevitabili ritardi nelle consegne. È notizia di questi giorni la decisione di stampare Tessere Sanitarie nazionali (CNS) senza chip a causa della difficoltà nel loro reperimento. Si tratta di un cambiamento con un impatto limitato se non in alcuni settori grazie alla disponibilità di SPID e CIE come meccanismi di identificazione digitale alternativi.

Tessere sanitarie senza chip, siamo al disastro nazionale? Ecco come stanno davvero le cose

Conclusioni

Non resta quindi che attendere gli sviluppi della crisi, essendo consapevoli che le notizie relativamente a visite di importanti esponenti del governo americano a Taiwan non sono solo legate alla necessità degli Stati Uniti di mantenere un’influenza sull’area ma anche alla necessità di sostenere un’economia mondiale basata sui semiconduttori. Sicuramente la crescita dell’inflazione unita alla scarsità nel mercato avrà impatto in settori come quello dell’IoT dove la convenienza è anche legata al basso costo dei microchip che rende possibile la loro installazione in grandi volumi. L’uso di tecnologie passive, come ad esempio i codici QR, per la realizzazione di ponti tra mondo reale e universo digitale potranno costituire una valida alternativa quantomeno fino a quando la situazione non si normalizzerà nuovamente.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
PA
Sostemibilità
Analisi
Formazione
Salute digitale
Sicurezza
Sostenibilità
Digital Economy
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr

Articolo 1 di 3