il bilancio

Digital B2B, l’Italia fa bene ma non benissimo: stato dell’arte e tendenze in atto

Come procede la digitalizzazione B2b in Italia? I trend in atto sul fronte dei processi, dei progetti di eSupply Chain Collaboration, dell’ integrazione delle tecnologie per gestire e valorizzare al meglio il patrimonio informativo aziendale

11 Ago 2022
Paola Olivares

Direttrice dell’Osservatorio Digital B2b del Politecnico di Milano

software servizi fatturazione elettronica

Fare Digital B2B significa rivedere, in chiave digitale, il modo in cui un’organizzazione funziona e si relaziona con i propri partner di business. Una misura semplificata del fenomeno, che interessa i processi transazionali, è quella dell’eCommerce B2B, ovvero il valore degli ordini che vengono scambiati tramite strumenti digitali.

Pagamenti B2B: i trend in Italia, i modelli innovativi

I numeri dell’eCommerce B2b

Nel 2021 l’eCommerce B2B ha raggiunto i 453 miliardi di euro, registrando un +12% rispetto al 2020 e un’incidenza del 21% sul transato B2B totale italiano. L’indicatore ha ripreso a crescere in valore assoluto dopo l’anno della pandemia ed è aumentata la sua incidenza sul fatturato complessivo B2B di un punto percentuale.

WHITEPAPER
Sanità: quali le applicazioni di AI in radiologia, oncologia e cardiologia?
Intelligenza Artificiale
Sanità

Sono diverse le tecnologie alla base dell’eCommerce B2B. Il trend in atto è sempre più lo spostamento da strumenti di integrazione ed efficientamento di relazioni in essere con clienti e fornitori esistenti a strumenti utili per aprirsi all’ecosistema di riferimento, coinvolgendo anche potenziali partner di business. Se gli storici EDI e Portali B2B continuano a essere le tecnologie più utilizzate e che generano ancora la maggior parte del valore dell’eCommerce B2B, sempre più le imprese si stanno interessando a siti propri per mettere online le proprie offerte e marketplace B2B per cercare nuovi clienti o aprirsi a relazioni più continuative con l’estero.

Il proliferare di questi strumenti tecnologici, affiancati a quelli di cui le imprese hanno dovuto dotarsi per far fronte agli obblighi normativi (es. fatturazione elettronica, ordine elettronico in ambito sanitario) hanno reso sempre più necessaria un’integrazione di tali tecnologie per gestire e valorizzare al meglio il patrimonio informativo aziendale. Si sta quindi diffondendo il paradigma delle piattaforme di integrazione in grado di connettere i dati e le informazioni provenienti dai diversi canali e di metterle a disposizione dell’organizzazione con il fine ultimo di migliorare il processo decisionale.

A oggi solamente il 14% delle imprese italiane, secondo una rilevazione effettuata dall’Osservatorio, ha una piena integrazione tra tecnologie e un perfetto allineamento dei dati di clienti e fornitori provenienti da diversi canali.

I trend in atto nel B2B

Diversi i trend in atto nel B2B, di cui si fanno portavoce le oltre 160 startup internazionali censite dall’Osservatorio, che riguardano sia processi che tecnologie.

Il fronte dei processi: focus sulla customer experience

Sul fronte dei processi, si registra innanzitutto una forte focalizzazione sul tema della Customer Experience con l’obiettivo di migliorare la relazione con i propri clienti business e valorizzare al meglio i dati aziendali.

Tale attenzione non si sta però tramutando in azione, con solamente il 20% delle imprese che scambia dati strategici mentre la maggior parte delle organizzazioni si limita a uno scambio di informazioni di natura tecnica e/o commerciale.

Cresce però l’attenzione verso i progetti di eSupply Chain Collaboration sia per lo sviluppo di nuovi prodotti sia per efficientare i processi di marketing, comunicazione e post-vendita. I benefici derivanti dalla collaborazione con i propri partner di business sono molto consistenti e interessano tutti gli attori coinvolti.

Ad esempio, nel settore dell’automotive un processo particolarmente critico è quello della pianificazione della produzione che coinvolge fornitori di primo e secondo livello e case produttrici. Nel processo tradizionale gli attori si basano sull’elaborazione di dati storici per definire il livello di produzione. Implementando la soluzione collaborativa, invece, la casa produttrice condivide i piani di produzione con i due livelli di fornitori che possono in questo modo elaborare i propri piani di produzione in anticipo e gestire il riordino dell’attore a valle con più facilità, riducendo i tempi dei processi, le giacenze a magazzino e l’Out of Stock. Questo porta a un beneficio di supply chain quantificabile in una riduzione dei costi del 15%.

Il fronte tecnologico: AI e Robotic Process Automation in supporto ai processi tradizionali

Sul fronte tecnologico, invece, si registra un supporto sempre più pervasivo di Artificial Intelligence e Robotic Process Automation ai processi transazionali e di marketing automation. Nel primo caso, i progetti attivati si concentrano sull’analisi di grandi quantità di dati volta a ottimizzare la gestione delle consegne e dei pagamenti. Nel secondo questi strumenti possono essere utili per rendere più snello e veloce il processo di ingaggio e contatto di potenziali clienti. La Robotic Process Automation può aiutare le imprese a ridurre drasticamente i costi delle attività ripetitive allocando il personale dedicato a servizi a maggior valore aggiunto per l’utente finale. Infine, troviamo un crescente utilizzo della blockchain a supporto delle fasi di procurement al fine di negoziare, firmare, archiviare e tracciare i documenti con un elevato livello di sicurezza. A livello italiano, tuttavia, l’utilizzo di blockchain e tecnologie a registro distribuito a supporto dei processi di relazione tra cliente e fornitore è ancora sporadico, con il 96% di grandi aziende e PMI che non ha avviato nessun progetto.

Conclusioni

La pandemia ha sicuramente aperto a tutti gli occhi sulla necessità di investire in digitale, anche a supporto delle relazioni B2B. Resta, tuttavia, ancora bassa la percentuale di imprese che sta puntando in modo deciso in questa direzione con il 30% di grandi aziende e PMI che dichiara di non investire in questi processi e strumenti. In questo contesto è quindi estremamente importante l’attività di sensibilizzazione delle imprese e di divulgazione dei benefici (potenzialmente per l’intero sistema Paese) conseguenti l’integrazione e la collaborazione tra partner di business. Il riscontro sul miglioramento effettivo del livello di digitalizzazione del nostro tessuto industriale si potrà vedere tra qualche anno e a patto che anche le imprese di più piccola dimensione abbiano la forza e le risorse per giocare questa partita.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
PA
Sostemibilità
Analisi
Formazione
Salute digitale
Sicurezza
Sostenibilità
Digital Economy
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr

Articolo 1 di 4