La guida

E-commerce, ecco come trattare i dati nel rispetto del GDPR

Un vademecum con tutte le regole per gestire in modo appropriato gli aspetti privacy dell’e-commerce: un ambito da non trascurare che mette al riparo dal rischio di sanzioni per mancanza di compliance

01 Set 2020
Simona Custer

A&A Studio Legale

visa-3082813_1920

La corsa alle promesse economiche dell’e-commerce rischia di distogliere molti dai corretti adempimenti di legge, in particolare quelli relativi al trattamento dati e la privacy.

Sì, negli ultimi mesi il fenomeno dell’e-commerce è esploso, facendo registrare un aumento del 300% rispetto ai precedenti periodi. Questo perché tale strumento è stato di fatto l’unico che ha consentito a molte realtà di continuare a fare business e di raggiungere i propri utenti.

Tuttavia per realizzare un e-commerce rispettoso delle normative vigenti è opportuno disciplinare non solo gli aspetti prettamente contrattuali, ma anche gli aspetti privacy, posto che attraverso l’e-commerce vengono raccolti e trattati tutta una serie di dati personali che necessitano certamente di una tutela. Approfondiamo qual è esattamente il quadro normativo di riferimento e quali sono gli adempimenti privacy da non trascurare.

Normativa di riferimento

Non solo il GDPR, ma anche il D. Lgs. n. 196/2003, così come modificato dal D. Lgs. n. 101/2018 (Codice Privacy) e i numerosi Provvedimenti emanati dal Garante per la protezione dei dati personali: questo è il quadro normativo a cui il titolare del trattamento dei dati deve guardare per realizzare un e-commerce rispettoso della normativa sul trattamento dei dati personali.

WHITEPAPER
Gestione dei contratti e GDPR: guida all’esternalizzazione di attività dei dati personali
Legal
Privacy

Quadro normativo che, però, in futuro è destinato a cambiare. È, infatti, ancora in fase di discussione al Parlamento Europeo la bozza del Regolamento e-Privacy, ove sono state previste specifiche linee guida in materia di tutela dei dati trattati nell’ambito della fruizione dei servizi di comunicazione elettronica, tra cui evidentemente rientra anche l’e-commerce. Oltre a ciò, tale Regolamento – che prenderà il posto dell’attuale Direttiva e-Privacy 2002/58/CE – andrà a rafforzare la protezione dei dati nel mercato digitale, introducendo importanti cambiamenti sotto l’aspetto dell’utilizzo dei cookie e del marketing diretto. Individuata la normativa di riferimento andiamo, quindi, a vedere quali sono i principali adempimenti che il titolare deve porre in essere nella realizzazione e nell’implementazione dell’e-commerce.

Principi in materia di tutela dei dati personali

Primo tra tutti, il titolare dovrà garantire che i dati vengano trattanti, sin dal momento della loro raccolta, nel rispetto dei principi elencati agli articoli 5 (quali, ad esempio, minimizzazione dei dati, limitazione della conservazione, accountability, ecc.) e 25 (privacy by design e by default) del GDPR. È, quindi, importante che tali principi siano ben tenuti in considerazione dal titolare del trattamento non solo nella fase di progettazione dell’e-commerce, ma anche per tutta la durata del trattamento. Fondamentale sarà l’attività preliminare di valutazione di impatto (DPIA) e risk assessment, che il titolare dovrà effettuare rispetto ai trattamenti che avrà intenzione di realizzare con l’e-commerce. Dovranno, quindi, essere valutati i rischi derivanti da ciascun trattamento con individuazione delle misure tecniche e organizzative adeguate a prevenire e/o ridurre al minimo il verificarsi dei predetti rischi.

Ma non solo. Nell’ambito della predetta attività, il titolare dovrà tenere in considerazione che solamente i dati strettamente necessari al raggiungimento delle finalità per cui saranno raccolti potranno essere lecitamente trattatati. È, quindi, importante che nella fase di progettazione dell’e-commerce vengano predisposti tanti box di raccolta dei dati, quanti quelli effettivamente necessari per le finalità previste. Altro aspetto da non trascurare sarà quello relativo alla trasparenza. L’utente, infatti, dovrà essere espressamente informato di quali dei suoi dati verranno trattati dal titolare, per che finalità e con che modalità. Come?

L’informativa

L’informativa sul trattamento dei dati è il documento che consente all’utente di conoscere i trattamenti posti in essere dal titolare. Tale documento, oltre a contenere tutti gli elementi previsti dall’articolo 13 del GDPR – con cui tutti ormai abbiamo una certa familiarità – dovrà altresì essere:

  • completo e specifico;
  • redatto con un linguaggio semplice e comprensibile da parte degli utenti “target” del sito;
  • facilmente accessibile prima del conferimento dei dati e durante la successiva navigazione del sito.

L’informativa relativa ai trattamenti realizzati nell’ambito dell’e-commerce dovrà, quindi, essere apposta in calce ai box di raccolta dei dati. Nel footer del sito, invece, dovrà essere previsto il link alla Privacy Policy, ove dovranno essere descritti tutti i trattamenti di dati compiuti all’interno del sito internet e delle varie sezioni (quali ad esempio contattaci, lavora con noi, newsletter, ecc.).

Attenzione, quindi, a non confondere i predetti testi, che si consiglia di tenere separati anche ai fini di una maggiore chiarezza e trasparenza nei confronti dell’utente. Se, infatti, da un lato la predisposizione del solo testo della Privacy Policy fa certamente diminuire gli adempimenti in capo al titolare, dall’altro potrebbe comportare difficoltà di comprensione per l’utente, che si vedrebbe costretto a scorrere tutto il testo – spesso lungo e articolato – prima di individuare il trattamento di cui necessita le informazioni. Altro consiglio, potrebbe essere quello di prevedere una specifica sezione “Privacy” all’interno del sito in cui raccogliere tutte le informative relative ai vari trattamenti effettuati all’interno del sito (e-commerce, iscrizione newsletter, registrazione all’account, contattaci, ecc.) e la Privacy Policy che potrà semplicemente richiamare i contenuti delle singole e specifiche informative predisposte per ciascuna sezione.

I rapporti con responsabili e autorizzati al trattamento

Oltre alla redazione dell’informativa, il titolare del trattamento dovrà, poi, preoccuparsi di disciplinare i rapporti privacy con tutti coloro che – esternamente o internamente alla sua organizzazione – avranno accesso e tratteranno i dati dell’utente raccolti nell’ambito dell’e-commerce. Il titolare dovrà, quindi, predisporre:

  • con gli esterni (quali web hosting, web agency, società che progettano e implementano CRM, ecc.), contratti per la nomina a responsabile del trattamento ai sensi dell’articolo 28 del GDPR. Attenzione, quindi, a prevedere contratti in cui non solo vengano impartiti al responsabile gli obblighi sanciti dal GDPR, ma vengano altresì disciplinati quali sono i dati oggetto del trattamento, a chi si riferiscono, la durata del trattamento e le misure tecniche e organizzative adottate a garantire la tutela dei dati;
  • con gli interni (quali dipendenti e collaboratori addetti alla gestione del marketing, del sito internet, ecc.), lettere di autorizzazione al trattamento dei dati ai sensi dell’articolo 29 del GDPR. Anche in questo caso, sarà importante che il titolare dia precise istruzioni in merito a quali dati possono essere trattati e in che modo.

Cookie: tra banner e policy

Ultimo aspetto da non trascurare sarà la gestione dei cookie, stringhe di testo di piccole dimensioni che potrebbero consentire al titolare del trattamento di identificare, riconoscere e classificare l’utente, salvare le sue informazioni e creare sistemi di riconoscimento. Evidente, quindi, come attraverso i cookie il titolare potrebbe trattare dati personali dell’utente che, in quanto tali, necessitano di un’apposita tutela.

Il titolare dovrà:

  • fornire all’utente informazioni chiare e precise circa i cookie presenti sul sito (tecnici, profilazione e di terze parti), le loro caratteristiche e le loro finalità. Come? Attraverso la predisposizione di un’informativa breve (banner) e di una estesa (Cookie Policy).

Il banner, oltre ad avere dimensioni tali da costruire una percettibile discontinuità nella fruizione dei contenuti del sito e a fornire una sommaria descrizione dei cookie e delle loro finalità, dovrà consentire all’utente, sin dal primo accesso, di: i) selezionare la tipologia di cookie che intende installare (solo la casella relativa ai cookie tecnici potrà essere preselezionata, mentre per le altre sarà necessaria l’azione positiva dell’utente), ii) installare o rifiutare tutti i cookie contemporaneamente e iii) visionare la cookie policy, che dovrà contenete tutti gli elementi previsti dall’articolo 13 del GDPR.

  • predisporre sistemi di registrazione del consenso espresso dall’utente per l’installazione di quei cookie (di profilazione e di terze parti), la cui condizione di liceità è rinvenibile proprio nel consenso, e/o del rifiuto. Ciò, soprattutto al fine di consentire al titolare del trattamento il rispetto del principio di accountability.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
Salute digitale
Formazione
Analisi
Sostenibilità
PA
Sostemibilità
Sicurezza
Digital Economy
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr

Articolo 1 di 3