non solo amazon

Temu, ecco la scossa al mercato e-commerce: i punti innovativi



Indirizzo copiato

Temu ha costruito il suo successo sul nostro desiderio di novità, invitando gli utenti a comprare senza preoccuparsi dei costi. Il business di Amazon è in pericolo? Per ora la piattaforma eCommerce cinese sembra più raccoglierne le briciole, ma alcuni elementi di novità introdotti potrebbero cambiare le cose

Pubblicato il 19 mar 2024

Alessio Pecoraro

coordinatore PAsocial Emilia-Romagna, marketing & communication manager



temu

Dal suo lancio negli Stati Uniti, nel 2022, Temu ha raggiunto oltre 50 milioni di utenti attivi in ​​meno di un anno, un risultato che Shein, un’altra piattaforma cinese di shopping online low cost, ad esempio, ha impiegato anni per raggiungere. Una popolarità, quella di Temu, che è arrivata a scalfire quella del gigante dell’e-commerce fondato da Jeff Bezos, Amazon, tanto che il settimanale d’informazione politico-economica britannico The Economist ha titolato “Quanto dovrebbe essere preoccupata Amazon di Temu?”.

Temu: il gigante del commercio on-line cinese

Temu, il gigante del commercio on-line di proprietà della società cinese PDD Holdings (ex Pinduoduo Inc.), lavora direttamente con produttori e fornitori, eliminando tutti gli intermediari, per offrire sconti elevati e prodotti fast-shipping direttamente ai consumatori.

Molti produttori cinesi si chiedevano come connettersi con i consumatori statunitensi ed europei e PDD Holdings ha lanciato Temu, che sta per “Team Up, Price Down”, nel 2022 con l’idea di offrire loro questa possibilità.

Ma come è riuscita l’app cinese, nata per svuotare i magazzini cinesi, a diventare di tendenza in così poco tempo?

La strategia marketing di temu: tra social commerce e targeting

Molto del merito va alla strategia di marketing che ha puntato in maniera decisa sul social commerce, l’infuencer marketing ed al targeting negli annunci, sempre più personalizzati, che insieme ad un programma di fidelizzazione hanno aiutato l’azienda a raggiungere una crescita esponenziale. Vale a dire, nel 2022, la base di clienti di Temu è cresciuta da 4,6 milioni a 82,4 milioni di acquirenti attivi e il dato è in forte crescita toccando gli oltre 100 milioni di oggi.

Una strategia di coinvolgimento omnicanale

Temu utilizza una strategia di coinvolgimento omnicanale, ciò significa essere raggiungibile ovunque, da qualunque dispositivo, che unisce pubblicità digitale e televisiva per raggiungere potenziali clienti soprattutto nel mercato statunitense.

Investimenti milionari in spot

Per il secondo anno consecutivo Temu è comparso in una serie di sport tv durante il SuperBowl, la finale del campionato di football americano, senza dubbi il principale avvenimento sportivo degli Stati Uniti.

Gli spot pubblicitari di 30 secondi l’uno durante la partita tra i Kansas City Chiefs e i San Francisco 49ers sono costati a Temu 7 milioni di dollari ciascuno, con un investimento complessivo da parte dell’azienda di 21 milioni di dollari secondo la multinazionale dell’informazione Bloomberg.

Anche al pubblico italiano non sarà sfuggito il martellante spot “Shop like a billionaire” durante l’ultima edizione del Festival di Sanremo, lo show televisivo più visto in Italia che ha registrato ascolti da record.

Annunci social

Per quanto riguarda l’ambient digitale la strategia prevede annunci mirati in luoghi in cui i suoi utenti li vedranno per attirare il pubblico. L’azienda collabora con tutti quegli utenti, con almeno 300 follower, che fanno video dei loro acquisti e li pubblicano sui proprio social media. Attraverso il brand vengono gestite anche campagne promosse direttamente dall’azienda su TikTok, Instagram e altre piattaforme popolari. L’hashtag #Temu su TikTok ha milioni di visualizzazioni, il che lo rende popolare ed in grado di connettersi velocemente con potenziali clienti.

Una strategia di targeting di successo

Temu è stata in grado di far crescere la sua attività anche grazie ad una strategia di targeting di successo. La base di clienti è composta da acquirenti giovani e attenti ai prezzi. Le persone di età compresa tra 25 e 34 anni rappresentano la maggior parte dei visitatori del sito web, seguite da vicino dalla fascia di età 35-44. Il pubblico è diviso equamente tra maschi e femmine, con i maschi che rappresentano il 51,54% del traffico totale del sito. Gli interessi del pubblico che utilizza l’app (o fa shopping sul sito) sono prevalentemente i videogiochi, le notizie e – come è ovvio – lo shopping online.

La gamification per coinvolgere gli utenti

Tra le innovazioni di Temu c’è quella di ricorrere alla gamification per rendere molto più coinvolgente la customer experience invogliando così i consumatori ad acquistare articoli di cui non avrebbero mai avuto bisogno anche grazie a prezzi incredibilmente bassi.

Gli uteni si trovano, quindi, dinnanzi ad un’esperienza di shoptainment, un’attività meno costosa che recarsi al centro commerciale o noleggiare un film e che pian piano potrebbe entrare in concorrenza con altre attività di entreteinment ma a costi molto più accessibili.

Cosa è possibile trovare su Temu

I prodotti di Temu non sono limitati a una categoria specifica, come ad esempio per Shein, che è molto concentrato sulla moda, in particolare quella femminile, oppure ai libri o agli articoli per la casa.

Come Amazon o Walmart gli utenti di Temu possono acquistare qualsiasi cosa, dall’abbigliamento ai piccoli elettrodomestici da cucina. L’azienda offre categorie simili ad altri rivenditori online e grandi magazzini brick-and-mortar (cioè con punti vendita fisici), attirando gli acquirenti che vogliono un sito one-stop per tutto ciò di cui hanno bisogno.

Inoltre mentre Amazon cerca di essere la destinazione predefinita per tutto ciò di cui si ha bisogno attirando gli utenti attraverso veri e propri oggetti del desiderio, Temu puntando sul concetto di shoptainment lavora per incuriosire gli utenti proponendo prodotti dei quali non sapevano nemmeno l’esistenza.

Temu all’assalto di Amazon

Gli enormi investimenti in marketing, gli analisti di JP Morgan stimano che il sito di e-commerce cinese spenderà, per le sue attività di marketing, quasi 3 miliardi di dollari nel 2024 rispetto agli 1,7 nel 2023, e l’ascesa meteorica di Temu potrebbe minacciare il “quasi” monopolio di cui gode Amazon nell’e-commerce globale?

Temu sembra avere il potenziale per competere con Amazon, ma, per ora, sembra più probabile che mangi le briciole lasciate da Amazon piuttosto che riuscire ad aggredire la sua quota di mercato spiega Drew Bernstiein co fondatore di MarcumAsia, società di consulenza alle società cinesi quotate nel mercato statunitense.

Il motivo, secondo le stime di Numerator, è che quasi la metà di tutti gli acquirenti di Amazon sono considerati ad alto reddito, mentre l’utenza media di Temu è composta da persone a basso reddito in cerca di occasioni.

Chia acquista su Temu

Nell’intervallo di tempo tra settembre 2022 e agosto 2023 circa il 40% delle vendite negli Stati Uniti di Temu proveniva da famiglie che guadagnano meno di 40.000 dollari all’anno, secondo un’analisi della società di ricerche di mercato YipitData.

Secondo i dati di Google Trends le ricerche di Temu, per quanto riguarda gli Stati Uniti, sono più alte negli Stati dove il tasso di povertà è più alto che nel resto del Paese.

Insomma chi può e vuole spendere di più sceglie di acquistare altrove.

Per adesso la holding che controlla Temu ha deciso di sacrificare la redditività per aumentare la sua quota di mercato. Gli analisti della banca d’affari Goldman Sachs stimano che Temu abbia perso in media 7 dollari per ogni ordine lo scorso anno.

Con questi numeri potrebbe essere in grado di continuare per un po’, finanziato dal successo nel mercato interno cinese di Pinduoduo, ma non a lungo.

Dal quartier generale di Temu dicono che l’idea di vendere in perdita per guadagnare unicamente quote di mercato non è vera, ma si rifiutano di condividere i dati.

I problemi di Temu: distribuzione e customer service

Tra gli ostacoli più grandi per Temu c’è la distribuzione. L’azienda sta perdendo milioni di dollari in costi di spedizione tanto che ha recentemente inaugurato un magazzino in California per rispondere alla domanda (crescente) del mercato USA e competere con i noti marchi di e-commerce.

Inoltre Temu è stata associata a un altro termine: truffa. La ricerche di questo termine in relazione al sito sono aumentate del 200% nelle ultime settimane.

I clienti, infine, hanno notato alcuni problemi legati alla piattaforma, dai dubbi sulla sicurezza, alla scarsa qualità dei prodotti, al servizio clienti estremamente lento. Anche la pubblicità aggressiva sta cominciando a diventare un problema ed a generare, tra i consumatori, alcune lamentele.

La cultura del consumo e il desiderio della novità

L’aspetto davvero interessante è che – come spiegato da Wendy Woloson, storica della cultura del consumo presso la Rutgers University nel New Jersey – Temu alimenta il nostro “desiderio per la novità”.

Se un prodotto è di qualità inferiore o diverso da come il cliente se lo aspettava non è un grosso problema. Vogliamo essere stimolati dal possedere oggetti e, soprattutto, dall’atto di fare shopping e Temu risponde a questo desiderio del nostro tempo.

Questo spiega lo slogan dell’azienda, per “fare acquisti come un miliardario” – un invito, ai clienti, a comprare tutto ciò che vogliono senza preoccuparsi del costo, proprio come i ricchi. Non importa che la ricerca di sconti e coupon, o l’assalto a prodotti dai prezzi accessibili siano l’opposto dell’esperienza di acquisto dei ricchi. Quello che Temu offre è l’illusione di poter comprare tutto, quando in realtà si tratta di prodotti realizzati in serie e a basso costo.

Con ogni probabilità l’imponente campagna di marketing, la strategia digital – che fin ora ha prodotto un aumento dei costi della pubblicità sui social network – non riusciranno a spodestare Amazon, e nella peggiore delle ipotesi potrebbe far seguire a Temu lo stesso destino di Wish le cui azioni, ad oggi, valgono poco più di 6 dollari, circa l’80% in meno di quello che valevano nel 2021.

Gli elementi di novità da non sottovalutare

Però Temu ha introdotto elementi di novità interessanti per le aziende i loro brand attraverso la gamification legata alla shopping ed al concetto di Shoptainment.

Secondo il Financial Times i consumatori di oggi stanno dimostrando non solo di voler fare acquisti, quanto fare shopping. Vogliono prima di tutto vivere un’esperienza.

Si tratta di una nuova unione tra intrattenimento e retail, non si tratta solo di utilizzare i video per presentare i prodotti, ma di fare vero e proprio intrattenimento – attorno ad un prodotto o concetto – e generare senso di comunità.

Una caratteristica diventata fondamentale in Cina e che con la crescita di Temu potrebbe arrivare – con forza – anche in USA ed Europa dove i consumatori, ma anche (e soprattutto) i brand predilogono ancora ambient maggiormente piatti.

Una tendenza che si prevedeva sarebbe cambiata, solo, grazie al metaverso ma che potrebbe arrivare anche nel web tradizionale.

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
Salute digitale
Formazione
Analisi
Sostenibilità
PA
Sostemibilità
Sicurezza
Digital Economy
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr

Articoli correlati

Articolo 1 di 4